Menu
Cerca

Messa sotto chiave la Madonna “piangente” di Ponte di Piave

Sono intervenute anche le telecamere della Rai, ma la scultura è rimasta chiusa nella cripta parrocchiale.

Messa sotto chiave la Madonna “piangente” di Ponte di Piave
Cronaca Oderzo e Motta, 17 Agosto 2019 ore 09:47

Il prete di Ponte di Piave don Gianpaolo Bano ha scelto di chiudere sottochiave la statuetta della madonna che secondo molti fedeli lacrimerebbe. Stando al parere di molte persone, l’immagine della Madonna avrebbe iniziato a piangere per due volte: il 2 e il 9 agosto, sempre di venerdì.

Sul posto si sono presentate anche le telecamere della Rai, ma dalla mattina di Ferragosto la statuetta non è più visibile. Don Gianpaolo Bano, in questo momento in visita a Lourdes, ha scelto prudentemente di proteggerla durante la sua assenza chiudendola a chiave nella cripta della parrocchia.

La statua da circa 40 anni si trova nella cripta di Ponte di Piave, e per volere del parroco la scorsa settimana era stata spostata e collocata sull’altare sinistro, di fianco ad un’altra statua più grande raffigurante sempre la Madonna.