A Fontanelle

Minacciati con una pistola, vengono chiusi in una stanza mentre i ladri ripuliscono la cassaforte

I tre malintenzionati sono riusciti a fuggire con un bottino di 2mila euro in contanti e gioielli d'oro

Minacciati con una pistola, vengono chiusi in una stanza mentre i ladri ripuliscono la cassaforte
Pubblicato:

Sabato sera, 10 febbraio 2024, tre ladri si sono introdotti in una casa isolata a Fontanelle, dopo essere stati scoperti dai proprietari e averli minacciati con una pistola hanno ripulito la cassaforte e sono fuggiti.

Vengono chiusi in una stanza mentre i ladri ripuliscono la cassaforte

I tre individui sono entrati da una finestra in un'abitazione isolata in via Tempio intorno alle 21.15 di sabato scorso. I tre, a volto coperto, sono stati scoperti dai proprietari di casa, una donna pensionata di 65 anni e suo figlio, uno studente universitario di 35 anni, mentre si aggiravano tra le stanze.

In risposta, uno dei ladri ha brandito una pistola (se fosse vera o un giocattolo non è stato confermato) e, minacciando mamma e figlio, ha ottenuto le chiavi della cassaforte.

Da lì hanno rubato circa 2.000 euro in contanti e gioielli d'oro. Successivamente, hanno rinchiuso le vittime in una camera da letto prima di fuggire a piedi, senza usare violenza.

Le indagini sono in corso sotto la responsabilità dei Carabinieri della Stazione di Fontanelle e del Nucleo Operativo della Compagnia di Conegliano.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali