Cronaca
Controlli Carabinieri

Nei ristoranti il pesce non era fresco per niente, ma surgelato. E il cuoco fumava mentre cucinava

Sanzionati in particolare due ristoratori di Treviso e Mogliano Veneto, per carenze igienico strutturali, mancata tracciabilità di alimenti e per frode nell’esercizio del commercio.

Nei ristoranti il pesce non era fresco per niente, ma surgelato. E il cuoco fumava mentre cucinava
Cronaca Treviso, 17 Dicembre 2021 ore 08:14

Controlli dei Carabinieri a Treviso e nell'hinterland contro reati predatori e verifica del rispetto delle misure anti Covid.

Nei ristoranti il pesce non era fresco per niente

Nella giornata di mercoledì, a partire dalle ore 17.00 fino a tarda serata, è stato svolto un servizio coordinato del territorio dalla Compagnia Carabinieri di Treviso, con il coinvolgimento di 30 di militari di tutte le Stazioni dipendenti, del Nucleo Operativo Radiomobile e del NAS di Treviso, per i controlli di specifica competenza.

Con il coordinamento della Centrale Operativa, le componenti impiegate sono state dedicate a due tipologie di servizi: alcune pattuglie hanno svolto prevenzione e repressione di reati predatori (nella fattispecie furti in abitazione, ai danni di aziende e di negozi), mentre altre hanno coadiuvato i militari del NAS in numerose ispezioni a ristoranti, locali ed esercizi pubblici.

Sono stati effettuati diversi posti di controllo sulle principali arterie di comunicazione, intensificando il monitoraggio delle aree ritenute più “sensibili” per la commissione di delitti contro il patrimonio, prestando particolare attenzione alle zone frequentate da spacciatori di sostanze stupefacenti verso i giovani.

I risultati dell’operazione sono stati i seguenti:

  • controllati oltre 300 green pass ed una quarantina di esercizi pubblici dediti alla ristorazione ed alla somministrazione di alimenti e bevande
  • sanzionata una persona per mancanza green pass ed il titolare di un esercizio pubblico per omesso controllo del green pass
  • i militari del NAS, invece hanno sanzionato due ristoratori di Treviso e Mogliano Veneto, per carenze igienico strutturali, mancata tracciabilità di alimenti e per frode nell’esercizio del commercio, avendo indicato come freschi alcuni prodotti ittici che invece erano surgelati.
  • Comminate in totale 3 sanzioni amministrative per complessivi euro 2.500. Nella cucina di uno dei ristoranti controllati, è stato sorpreso un cuoco che fumava mentre stava cucinando.