Polizia di Stato

Non poteva rientrare in Italia per dieci anni a causa dei numerosi precedenti, invece era a Preganziol

Eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di G.L., 33enne kosovaro pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.

Non poteva rientrare in Italia per dieci anni a causa dei numerosi precedenti, invece era a Preganziol
Cronaca Treviso, 21 Giugno 2021 ore 15:07

Eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di tale G.L., trentatreenne kosovaro pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.

Non poteva rientrare in Italia per dieci anni

Nella nottata di mercoledì 16 giugno scorso, personale in forza all’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura di Treviso ha dato esecuzione ad un ordine di carcerazione nei confronti di tale G.L., trentatreenne kosovaro pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.

Un equipaggio della Questura infatti, nel transitare in viale Europa a Preganziol ha notato un giovane il cui atteggiamento ha insospettito gli agenti che hanno deciso pertanto di sottoporre lo stesso ad un controllo documentale dal quale è emerso che l’uomo, positivo al controllo di polizia con a carico numerosi precedenti tra cui rapina aggravata e porto abusivo d’armi, era destinatario di una misura di espulsione dal territorio nazionale alternativa alla detenzione, in virtù della quale gli era proibito il rientro in Italia per un periodo di dieci anni.

Alla luce dell’inottemperanza dell’espulsione e al termine degli accertamenti di rito, il giovane è stato condotto alla Casa Circondariale di Treviso ove sconterà la pena residua di un anno ed un mese di reclusione.