Emergenza maltempo

Nubifragio Pederobba, il giorno dopo: si contano i danni tra rabbia e solidarietà reciproca

Nell'emergenza è emerso di nuovo lo spirito di squadra dei residenti, ma in tanti riflettono ora sui rischi idrogeologici del territorio.

Montebelluna, 15 Giugno 2020 ore 12:19

Video di Jessica Michielin

Dopo il nubifragio di ieri che ha colpito in particolare Pederobba, si contano i danni.

La conta dei danni

Restano i danni, la cui conta è ancora in corso ma sicuramente importante. Resta la rapidità d’intervento, e la capacità di fare squadra, di Protezione civile, Forze dell’ordine, Vigili del fuoco e soprattutto semplici cittadini. Ma resta soprattutto irrisolto un problema di fragilità del territorio e di manutenzione che le “bombe d’acqua” degli ultimi giorni hanno riportato drammaticamente alla luce. Il violento nubifragio che ieri, domenica 14 giugno 2020, ha colpito Valdobbiadene, Montebelluna ma soprattutto Pederobba, ne è la dimostrazione.

La solidarietà scatta immediata nell’emergenza

Ma tra la rabbia e il senso di impotenza di fronte alla furia incontrollata della natura, prevalgono anche sentimenti di gratitudine e solidarietà, espressi ieri a poche ore dal nubifragio da diversi residenti.

“Grazie Grazie Grazie a tutte le persone, la protezione civile e l’amministrazione per essere accorsi subito a aiutarci a ripulire – ha scritto ad esempio una cittadini sui social – 10 anno fa circa era successa la stessa cosa…. Perché non è cambiato nulla? Ogni volta che piove, ho il pensiero. Chissà che 2 disastri del genere bastano per incoraggiare una manutenzione costante”.

L’intervento della Protezione civile

Altra domenica di super lavoro per i volontari della Protezione civile locale, che per il secondo fine settimana consecutivo hanno dovuto fare gli straordinari.

“È già la seconda domenica di seguito che siamo chiamati per problemi idrogeologici – hanno scritto sulla pagina facebook – Oggi abbiamo giocato in casa, Pederobba “centro/opere pie” colpite da una bomba d’acqua derivante dal Monfenera! Parecchi danni si sono calcolati… L’unione fa la forza, tra i cittadini e le associazioni! Grande lavoro di squadra è grazie per la prontezza dei colleghi anche più distanti! Ringraziamo L’Avab protezione civile di Pieve del Grappa che con i loro mezzi ci hanno dato un aiuto d’oro e i Vigili del Fuoco…. ma non solo,anche gli imprenditori che con i loro mezzi d’opera hanno pulito e rimosso il materiale dalla strada! Queste cose non si vorrebbero mai vedere nel proprio paese ma…..oggi è toccato a noi!”

11 foto Sfoglia la gallery

 

 

Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei