A Treviso

Picchiavano e rapinavano studenti alla stazione degli autobus, arrestato il 17enne a capo della baby gang

Il minorenne, già noto alle forze dell'ordine, selezionava le vittime e insieme ai suoi complici le accerchiava, costringendole con la forza a consegnarli portafogli, cellulari e oggetti di valore

Picchiavano e rapinavano studenti alla stazione degli autobus, arrestato il 17enne a capo della baby gang
Pubblicato:

Un 17enne è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Treviso per aver rapinato e picchiato, insieme ad altri complici, quattro studenti trevigiani alla fermata degli autobus il 9 febbraio 2024.

Quattro ragazzi rapinati alla stazione degli autobus

I fatti risalgono al 9 febbraio 2024, le aggressioni sono avvenute nel primo pomeriggio sotto i portici tra via Roma e la stazione degli autobus della Mom.

Nella ressa dei ragazzi che aspettavano i bus dopo la fine delle lezioni, un gruppo di adolescenti, con a capo un 17enne che selezionava le vittime, ha circondato, picchiato e derubato quattro studenti di età compresa tra i 15 e i 18 anni, rubando loro portafogli, cellulari, airpods e collanine. Le rapine sono avvenute in circa mezz'ora.

Arrestato il capo della baby gang

Le quattro vittime delle rapine, tra cui un ragazzo che è stato ferito al naso e ha ricevuto una prognosi di trenta giorni, hanno denunciato le aggressioni alla polizia.

L'indagine condotta dalla squadra mobile di Treviso, grazie anche alle immagini delle telecamere e alle testimonianze raccolte, ha portato all'identificazione del capo della della baby gang, un giovane di appena 17 anni, residente in provincia e con dei precedenti penali per episodi simili.

Il giudice del tribunale per i minori di Venezia ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei suoi confronti, eseguita dalla polizia il 3 maggio 2024. Grazie alle indagini della Polizia la refurtiva delle rapine non è stata recuperata.

Intanto proseguono le indagini della polizia per identificare i complici. Non è escluso che questa baby gang abbia commesso rapine anche in passato.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali