Menu
Cerca
Prevenzione anziani

“Prealpina” e “G. e A. Binotto” di Cavaso del Tomba completano le vaccinazioni anti COVID-19

Riprese le visite grazie alle postazioni appositamente realizzate che permettono, tramite un’ampia vetrata di vedere in modo “protetto” i propri Cari

“Prealpina” e “G. e A. Binotto” di Cavaso del Tomba completano le vaccinazioni anti COVID-19
Cronaca Treviso, 17 Febbraio 2021 ore 08:15

Somministrata anche la seconda dose del vaccino anti Covid-19 agli Ospiti e al Personale della Casa di Soggiorno “Prealpina” e della Casa di Soggiorno “Giacomo e Alberto Binotto” di Cavaso del Tomba: confermata l’alta adesione che si attesta attorno al 95% degli Ospiti e dei Collaboratori. Riprendono, in completa sicurezza, anche le visite dei Famigliari.

Ciclo concluso

Completata la campagna di vaccinazione anti COVID-19 dedicata agli Ospiti e al Personale delle residenze per anziani di Cavaso del Tomba gestite dal “Gruppo Prealpina”, sono anche riprese le visite dei Famigliari grazie alle postazioni appositamente realizzate che permettono, in totale sicurezza, di vedersi tramite un’ampia vetrata e di avere un contatto “protetto” con il proprio Caro.

Un primo fondamentale tassello per il ritorno alla normalità è stato posto alla “Casa di Soggiorno Prealpina” e alla “Casa di Soggiorno Giacomo e Alberto Binotto” che hanno vissuto l’emergenza covid-19 per donare serenità agli Ospiti e ai loro Famigliari in questo difficile tempo di pandemia.

3 foto Sfoglia la gallery

Nuove soluzioni

“Siamo giunti al completamento della campagna vaccinale, grazie all’alta adesione tra il Personale e gli Ospiti, abbiamo decisamente incrementato le difese contro questo terribile virus che ha messo a dura prova la vita di tutti, specialmente dei Residenti. Un importante passo per il tanto desiderato ritorno alla normalità: siamo infatti lieti e orgogliosi di aver ripreso le visite dei Famigliari, così fondamentali per il benessere e la serenità degli Ospiti."

"Grazie alle apposite postazioni, d’ora in avanti Ospiti e visitatori potranno vedersi tramite le ampie vetrate, dialogare con un sistema di interfono e, con l’ausilio di appositi guanti resistenti usa e getta, avere un contatto protetto con il proprio Caro.” commenta l’Amministratore Delegato del Gruppo Prealpina che gestisce le Residenze, Giuseppe Franceschetto.