Cronaca
Carabinieri

Preso a calci e pugni in Piazza Giorgione a Castelfranco, 18enne al Pronto soccorso: indagano i Carabinieri

Il violento diverbio sfociato per futili motivi. Denunciate anche due giovani soprese a rubare orecchini a Oderzo e il ladro dal parrucchiere a Vidor.

Preso a calci e pugni in Piazza Giorgione a Castelfranco, 18enne al Pronto soccorso: indagano i Carabinieri
Cronaca Castelfranco, 12 Gennaio 2021 ore 17:06

Indagini in corso dei Carabinieri di Castelfranco su quanto denunciato da un 18enne della zona. Poi alcune denunce dei militari a Riese, Oderzo e Vidor.

Preso a calci e pugni in Piazza Giorgione a Castelfranco

I Carabinieri di Castelfranco Veneto stanno svolgendo indagini in merito a quanto denunciato da un 18enne della zona che ha riferito ai militari dell'Arma di essere stato affrontato nella serata dell'8 gennaio scorso in piazza Giorgione proprio in centro a Castelfranco, da due soggetti sconosciuti.

Il diverbio sarebbe sorto per futili motivi e il giovane, colpito con calci e pugni, recatosi al pronto soccorso del locale ospedale, ha avuto 20 giorni di prognosi.

"Ho smarrito la patente": ma non era vero

I Carabinieri della Stazione di Riese Pio X hanno invece denunciato un 32enne rumeno, gravato da pregiudizi, per falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico. Lo straniero, alcuni giorni fa, si era recato presso il Comando dell'Arma per ottenere il rilascio di un permesso provvisorio di guida, denunciando falsamente di aver smarrito qualche giorno prima, in Croazia, la propria patente di guida.

Gli accertamenti esperiti dai Carabinieri consentivano invece di accertare che il documento di guida era stato ritirato allo straniero nel 2015 dalle Autorità rumene.

Sorprese a rubare orecchini a Oderzo

I Carabinieri della Tenenza di Oderzo hanno deferito all'Autorità Giudiziaria per furto in abitazione una 27enne ed una 21enne, entrambe senza fissa dimora e gravate da precedenti di polizia. Le due donne, nella tarda mattinata di ieri, lunedì 11 gennaio 2021, si erano introdotte all'interno della dimora di una 50enne del posto, non presente in abitazione nel frangente.

A dare l'allarme è stata una vicina di casa della derubata che ha notato le due giovani allontanarsi. Il tempestivo intervento di una pattuglia dell'Arma consentiva di bloccare le due malfattrici, trovate in possesso di due paia di orecchini, restituite alla legittima proprietaria.

Aveva derubato il parrucchiere a Vidor: denunciato

I Carabinieri della Stazione di Col San Martino hanno infine deferito all'Autorità giudiziaria per furto aggravato un 38enne della zona già conosciuto alla giustizia ritenuto il responsabile del furto avvenuto il 3 ottobre 2020 presso un parrucchiere di Vidor.

Nella circostanza il malintenzionato, approfittando di un momento di disattenzione del titolare, gli aveva asportato dal portafoglio la somma di Euro 250, allontanandosi poi con il bottino dall'esercizio commerciale e facendo perdere le proprie tracce.