Calcio

Prodeco Montebelluna, si torna al lavoro all’insegna di condivisione e innovazione

Il direttivo della società montebellunese si sta già muovendo da tempo per rimettere in moto la macchina. Con al centro del progetto il settore giovanile.

Prodeco Montebelluna, si torna al lavoro all’insegna di condivisione e innovazione
Montebelluna, 31 Maggio 2020 ore 17:44

Il direttivo della Prodeco Montebelluna si sta già muovendo da tempo per rimettere in moto la macchina.

Tutti al lavoro!

In attesa della ratifica da parte della FIGC della proposta della Lega di Serie D, che ufficializzerà la permanenza della società nel massimo campionato dei dilettanti (la serie D, unica società in provincia di Treviso), il direttivo della Prodeco Montebelluna si sta già muovendo da tempo per rimettere in moto la macchina. Nonostante il netto miglioramento dell’emergenza sanitaria, molti sono ancora i dubbi che non aiutano l’organizzazione delle attività per la prossima stagione. L’aleatorietà legata alla possibile riforma dei campionati, il possibile blocco dei fuoriquota, le incognite negli spostamenti e nei trasporti, sono tutte variabili che potrebbero stravolgere il lavoro di programmazione che già si sta facendo.

“Nonostante questo, la sicurezza di avere alle spalle un gruppo importante come Prodeco Pharma, realtà internazionale specializzata nella produzione di dispositivi medici e di integratori per il benessere delle persone, è per la nostra società sportiva un’ampia garanzia di continuità nel progetto che vede al centro soprattutto il settore giovanile”.

Frezza: “Condivisione parola chiave”

L’A.D. Stefano Frezza:

“Mi sono confrontato con il Presidente, dr. Alberto Catania, per fissare il budget della prossima stagione. Poche realtà possono contare sull’apporto economico e gestionale che ci deriva dal gruppo da lui diretto. Destinare oltre il 50% delle risorse al settore giovanile è segno tangibile che il lavoro sui giovani non è solo uno slogan pubblicitario. L’azienda diventerà anche partner in progetti importanti che prevedono l’uso della tecnologia per l’analisi delle prestazioni e per la prevenzione degli infortuni. Sto cercando di portare la stessa filosofia che respiriamo in azienda, dove prevale il lavoro di team, ciascuno tuttavia con le proprie responsabilità. Al giorno d’oggi è impensabile poter portare avanti gli obiettivi in maniera individuale. Per questo la condivisione è uno dei principi che regolerà il lavoro all’interno del club, condivisione che ci sarà anche tra i tecnici con riunioni periodiche programmate dai responsabili”.

La stagione attuale è stata difficile, avendo preso la società in piena corsa, ma si è conclusa nel migliore dei modi, con la salvezza della prima squadra di mister Daniele Pasa conquistata sul campo, la Juniores Nazionale di Mirco Da Riva e gli U15 di Luca Bressan ampiamente in testa nei propri gironi, un vivaio con molti elementi nel mirino di società professionistiche di serie A, B e Lega Pro. Continua l’A.D.

Settore giovanile: passione e innovazione con mister Cecchet

“Vogliamo ringraziare Marco Conte, direttore sportivo della Prima Squadra e responsabile della Juniores, per l’ottimo lavoro svolto in questi mesi di sua attività. La costante presenza a fianco dei giocatori e dei mister sono stati di grande aiuto per ricompattare il gruppo e raggiungere l’obiettivo finale. Ora è già attivo nel mercato per rafforzare la già buona rosa a disposizione, con alcune pedine importanti nel suo taccuino.”

Un ottimo lavoro lo sta facendo anche Marco Cecchet, nuovo responsabile del settore giovanile. Coadiuvato da Gianpietro Casagrande, coordinatore organizzativo del settore giovanile, figura storica del calcio giovanile e trait d’union tra precedente e attuale proprietà, sta rafforzando in maniera significativa le rose delle squadre del settore agonistico. A breve diramerà la lista dei tecnici, molti nuovi, dell’organico che prevede oltre 15 squadre e quasi 400 giovani atleti e che prevederà importanti novità con l’introduzione della tecnologia nel SG.

“Marco Cecchet è entrato in punta di piedi a inizio gennaio ma sin da subito si è distinto per passione, determinazione e orientamento ai risultati. Sarà una grande risorsa per il nostro settore giovanile” conclude l’A.D.

Completano l’organico direttivo Tiziano Visentin e Mauro Longo, impegnati nell’attività di base e nei raggruppamenti FIGC, Fabio Minato, segretario della Prima squadra e responsabile impianti, Alessandro Collet, addetto stampa. “Un grande in bocca al lupo a tutti”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità