Iniziativa

Progetto “Potenziale Treviso”, una seconda occasione per i beni abbandonati

Dall'idea di due studenti dell'Università nasce una piattaforma online, per poter trovare luoghi pubblici con beni immobili ristrutturabili

Progetto “Potenziale Treviso”, una seconda occasione per i beni abbandonati
Cronaca Treviso, 12 Gennaio 2021 ore 11:00

Nasce dall’idea di un gruppo di giovani cittadini di pensare alla città di Treviso nella sua interezza, anche a quei luoghi con beni immobili a cui spesso non facciamo caso, ma che sono parte integrante del centro storico, spesso in programma di ristrutturazione, invece abbandonati a se stessi.

Il sito web

La piattaforma online, su cui è possibile mappare o dare informazioni quando si nota un immobile abbandonato prende il nome “Potenziale Treviso”, proprio perchè si cerca di dare nuova vita, attraverso la collaborazioni di qualsiasi utente voglia partecipare, il sito a cui accedere è www.potenzialetreviso.it. 

Oltre al sito è stata lanciata anche la pagina Instagram @potenzialetreviso, che conta già più di 300 followers, con l’obiettivo di far conoscere questi luoghi attraverso fotografie. Tra le strutture già presenti nell’archivio, si possono trovare la già citata “Casa dell’Americano”, l’area Ex-Enel, l’Ex-Brefotrofio e l’Ex mangimificio di Silea.

Gli ideatori del progetto

Tommaso Marcuzzo, studente di Ingegneria al Politecnico di Milano, ed Edoardo Chiarenza, Studente di Scienze Politiche a Padova spiegano come questo progetto possa diventare importante, attraverso un incontro più immediato tra interessi economici e l’offerta immobiliare.

“Sapevamo di altre ricerche realizzate negli anni passati, ma abbiamo immaginato una piattaforma sempre disponibile online, facilmente accessibile e a cui fosse possibile contribuire con nuove informazioni e fotografie. Speriamo inoltre che in questo modo potremo avere spunti per sensibilizzare le istituzioni ad agire più di quanto lo facciano già.” spiegano i due ideatori. 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità