A Treviso

Ragazzino di 11 anni aggredito e rapinato al Parco Ducale, il comitato Prima i Trevigiani gli regala una nuova bici

Leonardo Campion: "Il conforto nel sapere che il giovane avrà una nuova bicicletta non allevia tuttavia la preoccupazione legata al crescente numero di episodi di questo tipo"

Ragazzino di 11 anni aggredito e rapinato al Parco Ducale, il comitato Prima i Trevigiani gli regala una nuova bici
Pubblicato:
Aggiornato:

Un ragazzino di 11 anni è stato aggredito e rapinato, pochi giorni fa, nel quartiere di Santa Maria del Sile a Treviso.

Ragazzino di 11 anni aggredito e rapinato al Parco Ducale

Ancora episodi di violenza a Treviso nei confronti di ragazzi. Pochi giorni fa nel quartiere di Santa Maria del Sile, nella zona del Parco Ducale, un ragazzino di 11 anni è stato aggredito e rapinato.

Mentre attraversava il parco il ragazzo è stato avvicinato da due ventenni extracomunitari che lo hanno aggredito e gli hanno portato via la bicicletta e una cassa Bluetooth.

Il comitato Prima i Trevigiani gli regala una nuova bici

A rendere nota la vicenda è stato il Comitato "Prima i Trevigiani", formato da cittadini di Treviso e della provincia che si occupano di raccogliere le segnalazioni dei residenti e di intervenire in maniera concreta o di portare le criticità all'attenzione pubblica.

Ed è proprio a loro che i genitori del ragazzo, dopo aver sporto denunci, hanno segnalato l'accaduto.

"Dopo aver ricevuto la segnalazione del padre del ragazzo, un conoscente del membro del comitato, abbiamo ritenuto necessario intervenire per quanto possibile. Ci ha molto colpito questa vicenda perché per il ragazzo, oltre al danno del furto della bicicletta, è stato sicuramente un evento traumatico", racconta il presidente del comitato Leonardo Campion.

"Nell’attesa che gli iter legali compiano il loro corso, abbiamo deciso di intervenire a supporto del ragazzo rapinato donandogli una nuova bicicletta. Il conforto nel sapere che il giovane avrà una nuova bicicletta non allevia tuttavia la preoccupazione legata al crescente numero di episodi di questo tipo", conclude Leonardo Campion.

Inoltre grazie ai consiglieri comunali e membri del comitato, Alberto Ciamini e Jennipher Gola, la vicenda verrà portata anche all'attenzione del Consiglio Comunale.

"Importante è aver ridato il sorriso al bambino e alla loro famiglia, complimenti a Prima i Trevigiani per il gesto compiuto, per quanto riguarda a livello locale l'amministrazione comunale sta mettendo in campo tutte le risorse disponibili per contrastare un problema a livello nazionale, anzi europeo", hanno dichiarato i consiglieri.

Commenti
Fabrizio

Grande esempio di solidarietà ! Bravi, complimenti !

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali