Cronaca
Ennesimo atto vandalico

Raid No vax sulle vetrine dei negozi del centro di Treviso

Le Forze dell'ordine confidano nelle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza per individuare i responsabili...

Raid No vax sulle vetrine dei negozi del centro di Treviso
Cronaca Treviso, 16 Aprile 2022 ore 10:45

Negano l'esistenza del Covid e danno dei "nazisti" ai commercianti che semplicemente si sono adeguati, nel periodo più critico della pandemia, alle regole per contrastare il dilagare del virus... In copertina foto di repertorio

Raid No vax sulle vetrine dei negozi del centro di Treviso

La pandemia allenta la sua morsa. I No vax no. Continuano la loro "battaglia" che a questo punto non può che essere definita "ideologica". E proprio nelle scorse ore sono tornati in azione con un raid contro i negozianti del centro di Treviso. Hanno appiccicato adesivi in cui si fa esplicito riferimento al nazismo. "Vi dicono di fare i nazisti - si legge - e voi state ubbidendo".

L'agguato è avvenuto nella notte a cavallo tra giovedì e venerdì. Ignoti hanno messo nel mirino alcune attività commerciali, come detto, del centro storico. I messaggi contenuti sono "arricchiti" da svastiche e dalla ormai classica "W" cerchiata, simbolo inequivocabile dei No vax. O no tutto, ormai, perché spesso e volentieri gli stessi che si sono adoperati per negare l'importanza del vaccino, hanno pure smentito l'esistenza del Covid, e ora hanno anche provato a far credere che la guerra in Ucraina non sia "reale", dando ragione a Putin.

Nella provincia di Treviso quello delle notti scorse è stato solo l'ultimo di una serie di atti vandalici, avvenuti soprattutto nei pressi dei plessi scolastici. Indaga la Questura di Treviso: si spera, attraverso la visione dei filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza, che si possano ottenere delle informazioni utili per individuare i responsabili.

Seguici sui nostri canali