Menu
Cerca
Treviso

Raid vandalico al parcheggio “Dal Negro”, stemmi rubati a diverse auto di lusso

Denunciato un 17enne colto in flagranza di reato dagli agenti. Diverse vetture forzate per rubare anche oggetti preziosi all'interno.

Raid vandalico al parcheggio “Dal Negro”, stemmi rubati a diverse auto di lusso
Cronaca Treviso, 22 Marzo 2021 ore 14:47

Le Volanti della Questura di Treviso hanno denunciato in stato di libertà un minore colto in flagranza per una serie di furti ai danni di alcune auto posteggiate presso il parcheggio “Dal Negro”.

Raid vandalico al parcheggio “Dal Negro” di Treviso

Nel tardo pomeriggio di venerdì scorso, 19 marzo 2021, le Volanti della Questura di Treviso hanno denunciato in stato di libertà un minore colto in flagranza per una serie di furti ai danni di alcune auto posteggiate presso il parcheggio “Dal Negro”.

Nel dettaglio la volante, nell’ambito dei servizi predisposti per la prevenzione dei reati predatori, ha intercettato uno dei giovani intenti a forzare le auto ivi parcheggiate.

Il soggetto si è dapprima dato alla fuga, correndo in direzione della Chiesa Votiva, per poi rallentare nel tentativo di ostentare calma e tranquillità.

Fallito il tentativo di sviare gli agenti, il giovane 17enne è stato trovato in possesso di oggetti atti allo scasso ed è stato accompagnato in Questura per essere sottoposto agli accertamenti di rito.

I proprietari avvisati in queste ore del furto

All’interno del parcheggio sono state rinvenute le auto obiettivo del raid, una Porsche Cayenne, un Aston Martin ed una Mercedes Classe A, tutte in sosta da lungo tempo nel complesso Dal Negro e che in particolare sono state vandalizzate con la rimozione degli stemmi identificativi della casa costruttrice e di altri elementi di design presenti all’interno dell’abitacolo.

Si sta provvedendo a contattare i proprietari dei veicoli, principalmente società che le assegnano saltuariamente per ragioni di lavoro. Sono in corso accertamenti per identificare i correi del giovane che, dopo le contestazioni di rito, ha lasciato gli uffici della Questura.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli