Menu
Cerca
Furbi loro

Rifilavano ai negozianti banconote false per comprare pizze e bibite: sei giovani denunciati

Tutti di età compresa tra i 15 e i 21 anni. Gli episodi a Preganziol, Mogliano Veneto e Casier.

Rifilavano ai negozianti banconote false per comprare pizze e bibite: sei giovani denunciati
Cronaca Treviso, 09 Aprile 2021 ore 17:31

Deferiti in stato di libertà 6 giovani del posto di età compresa tra i 15 e i 21 anni per detenzione e spendita di banconote false e truffa in concorso.

Rifilavano ai negozianti banconote false

I Carabinieri della Stazione di Mogliano Veneto hanno deferito in stato di libertà 6 giovani del posto di età compresa tra i 15 e i 21 anni per detenzione e spendita di banconote false e truffa in concorso. L’attività d’indagine è scaturita a seguito di alcune preziose segnalazioni all’Arma pervenute da commercianti del moglianese che riferivano di acquisti con banconote false da 50 euro in vari esercizi commerciali (alcuni andati a buon fine ed altri no) da parte di un gruppetto di giovani.

Pizzicato alla stazione di Preganziol

Il primo ad essere identificato e “pizzicato” dai carabinieri moglianesi è stato, nel mese di febbraio scorso, un 15enne fermato nei pressi della stazione ferroviaria di Preganziol e trovato in possesso, complessivamente, di 16 banconote false da 50 Euro (12 delle quali occultate sulla persona e le rimanenti presso la sua abitazione).

Rifilavano ai negozianti banconote false per comprare pizze e bibite: sei giovani denunciati

Pizze e bibite gratis

Le investigazioni hanno poi consentito di identificare gli altri “complici” del ragazzo e di accertare che gli stessi, nel solo mese di febbraio, avevano fatto in più occasioni acquisti di pizze e bibite nei comuni di Mogliano Veneto e Casier per un importo complessivo di 500 euro. Le banconote false sino state tutte recuperate e poste sotto sequestro.