Aggressione

Santa Lucia di Piave, calci e pugni ai carabinieri per sfuggire al controllo: 42enne arrestato

Arrestato in flagranza di reato un cittadino italiano nullafacente, per resistenza, violenza, minaccia a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Santa Lucia di Piave, calci e pugni ai carabinieri per sfuggire al controllo: 42enne arrestato
Cronaca Conegliano e Valdobbiadene, 02 Dicembre 2020 ore 08:40

I militari della stazione di Godega di Sant'Urbano hanno tratto in arresto in flagranza di reato un cittadino italiano (con precedenti di polizia, nullafacente), classe 1978.

Santa Lucia di Piave, aggressione al bar

Ieri, martedì 1 dicembre 2020, nel corso del tardo pomeriggio, a Conegliano, i militari della stazione di Godega di Sant'Urbano hanno tratto in arresto in flagranza di reato un cittadino italiano (con precedenti di polizia, nullafacente), classe 1978, per resistenza, violenza, minaccia a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Militari aggrediti a Santa Lucia di Piave

In particolare l'arrestato, in evidente stato di ubriachezza, intorno alle 15, presso un bar a Santa Lucia di Piave, al fine di sottrarsi a controllo ha opposto resistenza nei confronti dei militari operanti minacciandoli e colpendoli con pugni e calci.

Oggi la direttissima

L'arrestato, espletate le formalità di rito, è stato trattenuto presso la camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo fissato per oggi, mercoledì 2 dicembre 2020 come disposto dall'autorità giudiziaria. I militari operanti nella circostanza hanno riportato contusioni guaribili in tre giorni.

LEGGI ANCHE:

Attentato al “Pam” di Treviso, in manette anche un 72enne rodigino