Ca' Rainati

Scuola “Collodi” San Zenone degli Ezzelini, i bambini sono tornati in classe nel plesso restaurato

Il plesso è stato messo a norma sismica ed adeguato con efficientamento dal punto di vista energetico. La soddisfazione del sindaco Marin.

Scuola “Collodi” San Zenone degli Ezzelini, i bambini sono tornati in classe nel plesso restaurato
Castelfranco, 16 Settembre 2020 ore 08:58

Scuola primaria Carlo Collodi: da ieri i bambini tornano a scuola nel plesso messo a norma sismica ed efficientato dal punto di vista energetico.

Inaugurazione

E’ stato inaugurato lunedì 14 settembre 2020 il restaurato plesso scolastico “Carlo Collodi” di Ca’Rainati. A distanza di un anno circa dall’avvio del cantiere dei lavori di sistemazione e messa in sicurezza, lunedì mattina, il sindaco, il vicesindaco, la dirigente scolastica e il parroco don Antonio hanno partecipato ad una semplice cerimonia di inaugurazione nel rispetto delle normative Covid-19. Una riapertura che ha permesso agli alunni di tornare nel plesso non solo dopo i 7 mesi di lockdown, ma anche dopo il temporaneo trasferimento delle classi nel plesso di San Zenone degli Ezzelini.

Costo dell’intervento 500mila euro

L’intervento, costato 500mila euro, ha riguardato il miglioramento sismico e l’efficientamento energetico del plesso scolastico e si aggiunge ad altri due importanti investimenti di edilizia scolastica sostenuti dall’amministrazione comunale negli ultimi due anni: l’adeguamento sismico della primaria di San Zenone costato circa 1.5 milioni di euro, e la ristrutturazione della scuola primaria di Liedolo per 471mila euro.

Il commento del sindaco Marin

Interviene il sindaco di San Zenone degli Ezzelini:

“Ieri, dopo mesi, le nostre ragazze e i nostri ragazzi si sono ritrovati: a loro, al personale docente e ai genitori auguro un buon anno scolastico. Un grande GRAZIE a tutti coloro che hanno reso possibile l’inizio di quest’anno in tutta sicurezza: alla dirigente scolastica Paola Zanon, alla Vicesindaco e assessore alla cultura Stefania Ziliotto, all’ufficio tecnico, all’ufficio servizi scolastici e all’operaio del Comune, alla Protezione Civile, ai maestri, ai professori e al personale Ata. Ma ieri è stato un giorno doppiamente di gioia perché, nel rispetto del cronoprogramma, si è concluso il cantiere della scuola primaria di Ca’Rainati ed i bambini sono potuti tornare a scuola in una struttura sicura. A tutti loro, che per ora non si possono abbracciare, voglio sottolineare l’importanza di questo semplice gesto che racchiude in sé tutta la potenza ed il valore dell’affetto che proviamo. Invito i ragazzi ad abbracciare, per ora, i propri genitori con la speranza che, presto, gli abbracci possano tornare a popolare anche la scuola”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità