Cronaca
Fermato

Se ne stava tranquillamente al bar del centro ma era un ricercato

L'intervento nell'ambito dei controlli anti assembramenti.

Se ne stava tranquillamente al bar del centro ma era un ricercato
Cronaca Treviso, 02 Febbraio 2021 ore 15:57

Trascorreva il tempo al bar. Peccato che l'uomo fermato lunedì dalla Polizia locale fosse ricercato per motivi di Polizia amministrativa.

Era ricercato ma passava il tempo al bar

Nella giornata di ieri, lunedì 1 febbraio, la Polizia Locale di Treviso ha effettuato due controlli distinti – in via Zenson e a San Liberale - per la sicurezza urbana e contro lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Il reparto di Pronto Intervento con l’ausilio dell’Unità cinofila ha effettuato alcune verifiche anche per dare seguito alle segnalazioni pervenute dai residenti che chiedevano controlli su assembramenti, bivacchi e possibile attività di spaccio. "Al termine delle due operazioni è stata identificata una decina di persone", spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo.

"I controlli sono scattati verso le 17 con tre pattuglie impegnate e l’Unità cinofila antidroga Luke con il suo conduttore. In via Zenson, nelle attività controllate, non sono state riscontrate irregolarità".

Se ne stava tranquillamente al bar del centro ma era un ricercato

A San Liberale è stato ispezionato un bar, nel passato al centro di episodi di assembramento, e uno dei presenti è stato fermato perché interessato da un rintraccio per motivi di Polizia Amministrativa.

"Questi servizi preventivi finalizzati ad incrementare gli standard di sicurezza urbana sono una efficace risposta alle richieste dei cittadini che segnalano situazioni irregolari o di spaccio di stupefacenti", prosegue Gallo. "La presenza del cane antidroga nei servizi quotidiani è un forte deterrente per allontanare spacciatori e reprimere traffici illeciti".