Cronaca
Castelfranco Veneto

Sfonda il cancello della ditta per rubare un'auto, poi viene sorpreso con le "mani nel sacco" in un'altra vettura

E' successo stanotte a Castelfranco Veneto. In manette un 36enne moldavo con precedenti, segnalato da un residente che si era accorto del tentativo di furto.

Sfonda il cancello della ditta per rubare un'auto, poi viene sorpreso con le "mani nel sacco" in un'altra vettura
Cronaca Castelfranco, 03 Agosto 2022 ore 11:08

Intervento dei Carabinieri stanotte a Castelfranco Veneto

Sfonda il cancello della ditta per rubare un'auto, poi viene sorpreso con le "mani nel sacco" in un'altra vettura

Nella scorsa nottata, a Castelfranco Veneto, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato in flagranza di reato, per un tentativo di furto di un’autovettura e per un furto consumato su autovettura, un 36enne di origini moldave, residente nel centro castellano, gravato da pregiudizi per delitti contro il patrimonio.

Il soggetto, ha asportato due paia di occhiali ed un dispositivo apri cancello, da un’autovettura “DS 7” parcheggiata all’interno del cortile di un’abitazione di via Rovereto, ma un vicino di casa se ne è accorto ed ha avvisato la centrale operativa della Compagnia Carabinieri, che ha immediatamente inviato sul posto una pattuglia del Nucleo radiomobile, che lo ha bloccato, recuperando la refurtiva che è stata restituita al legittimo proprietario.

Da ulteriori accertamenti, è emerso che poco prima aveva cercato di rubare una Fiat Punto dal piazzale della ditta Autotrasporti Favarin Srl, ubicata in via dell’Economia, senza riuscirvi, nonostante avesse letteralmente abbattuto il cancello carraio, abbandonando sul posto l’utilitaria che aveva riportato ingenti danni.

Condotto in caserma, è stato dichiarato in arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza, a disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Treviso, in attesa dell’udienza di convalida che avrà luogo stamattina presso il Tribunale di questo capoluogo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter