Menu
Cerca
CONTROLLI

Silea, si nascondeva alla “Chiari&Forti” con scacciacani, passamontagna e telecamera

Un 22enne di origine moldave è uno dei sette, tra cui tre minorenni, fermati e denunciati dai Carabinieri nei giorni scorsi

Silea, si nascondeva alla “Chiari&Forti” con scacciacani, passamontagna e telecamera
Cronaca Treviso, 26 Aprile 2021 ore 16:20

L’attività di prevenzione generale dei reati e di controllo della circolazione stradale svolta dai Carabinieri del Comando provinciale di Treviso ha portato negli ultimi giorni al deferimento in stato di libertà di 7 persone, quasi tutti giovanissimi.

In Castellana

I militari dell’Arma di Castelfranco Veneto hanno denunciato per porto di oggetti atti a offendere un 29enne moldavo gravato da pregiudizi che nella serata di sabato 24, controllato a bordo di autovettura, veniva trovato in possesso di un coltello con lama della lunghezza di quasi 30 cm. L’arma è stato sequestrata.

Nella stessa giornata i Carabinieri hanno deferito per guida sotto l’influenza dell’alcool un 21enne del posto che controllato a bordo di autovettura e sottoposto ad accertamento alcolimetrico risultava positivo con tasso pari a 1,96 grammi/litro. La patente di guida gli è stata ritirata

Furto da pochi spiccioli

I Carabinieri della stazione di Riese Pio X nella giornata di ieri hanno denunciato in stato di libertà per furto in concorso due minori originari dell’est Europa che all’interno di un negozio della cittadina della marca si erano impossessati di una striscia a led del valore complessivo di qualche decina di euro che veniva recuperata e restituita all’avente diritto;

Spaccio

A Montebelluna i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della locale compagnia hanno denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 19enne di origini marocchine dimorante a Volpago del Montello, già con precedenti, trovato in possesso di quasi 60 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish e di un bilancino elettronico di precisione;

Motorino ricettato e pistola modificata

Nella serata di ieri, a Silea, militari del locale comando arma hanno denunciato per ricettazione un minorenne controllato alla guida di un ciclomotore 50cc, risultato di proprietà di un 57enne trevigiano che ne aveva denunciato qualche giorno prima il furto in suo danno.

I medesimi militari dell’arma, in un distinto intervento su segnalazione di alcuni residenti, sono intervenuti sempre nella serata di ieri in via Cendon, presso lo stabile abbandonato ex “Chiari&Forti”, sorprendendo all’interno un moldavo classe 1999 dimorante a Treviso che, controllato dagli operanti, veniva trovato in possesso di una pistola scacciacani modificata con l’asportazione del relativo tappo rosso”, del relativo munizionamento, di un passamontagna e di una videocamera digitale.

Il fondato sospetto dei Carabinieri è che il giovane – denunciato, nella circostanza, per porto abusivo di strumenti atti ad offendere e invasione di terreni o edifici e multato per l’inosservanza del divieto di spostamento fra comuni in zona arancione – stesse per effettuare un video eventualmente poi da “postare” in rete.