Menu
Cerca
Carabinieri

Sorpresa a Conegliano ma aveva l'obbligo di soggiorno a Fregona: 39enne arrestata ma è già libera

Già nota alla giustizia per reati contro il patrimonio. Poi due episodi di truffa con vittime altrettante donne di Preganziol e Vedelago.

Sorpresa a Conegliano ma aveva l'obbligo di soggiorno a Fregona: 39enne arrestata ma è già libera
Cronaca Conegliano e Valdobbiadene, 18 Gennaio 2021 ore 17:49

Un gruppetto di giovani è stato notato nella mattinata odierna, lunedì 18 gennaio 2021, in atteggiamento sospetto in via Marconi di Conegliano. Da qui l'arresto in flagranza di una 39enne che, trovandosi a Conegliano, aveva eluso l'obbligo di soggiorno a Fregona, violando anche le norme anti Covid. Già rimessa in libertà.

Sorpresa a Conegliano ma aveva l'obbligo di soggiorno a Fregona

Aveva attirato l'attenzione di una pattuglia di militari impegnata in controlli per il rispetto delle prescrizioni anti Covid un gruppetto di giovani, notati nella mattinata odierna, lunedì 18 gennaio 2021, in atteggiamento sospetto in via Marconi di Conegliano.

Fra questi, i Carabinieri della Stazione di Conegliano hanno tratto in arresto in flagranza di reato una 39enne già nota alla giustizia per reati contro il patrimonio che, sottoposta alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a Fregona, si trovava invece a Conegliano senza giustificato motivo, violando quindi gli obblighi cui era sottoposta (oltre a quelli in tema di Covid per i quali sarà pure sanzionata amministrativamente) Successivamente, espletate le formalità di rito, l'arrestata è stata rimessa in libertà come disposto dall'Autorità giudiziaria.

Truffata 37enne di Preganziol

I Carabinieri della Stazione di Mogliano Veneto hanno denunciato per truffa una giovane 19enne di origini napoletane che si era fatta accreditare da una 37enne di Preganziol, su propria carta postepay, versamenti per 488 euro a copertura del premio di polizza assicurativa auto con una società asseritamente operante on-line. La vittima si è solo successivamente accorta che il proprio veicolo non aveva, in realtà, alcuna copertura assicurativa.

Rubate le credenziali della carta di credito a una vedelaghese

La Stazione Carabinieri di Vedelago ha deferito in stato di libertà, per il reato di frode informatica, un pregiudicato 40enne della provincia di Napoli, il quale ha dapprima carpito in modo fraudolento a una donna di Vedelago, le credenziali di accesso della sua carta di credito, per poi perfezionare acquisti online di elettrodomestici, per un valore complessivo di 800 euro circa.