Tentato omicidio

Spari in strada a Chiarano, 37enne ferito a una gamba e all'addome: arrestato il responsabile

Dopo un'attenta indagine, i carabinieri hanno rintracciato il 33enne kosovaro che ha teso un agguato al connazionale Kukiqi Hajdin

Spari in strada a Chiarano, 37enne ferito a una gamba e all'addome: arrestato il responsabile
Pubblicato:

Questa mattina, 8 maggio 2024, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Treviso hanno arrestato un 33enne, originario del Kosovo, accusato del tentato omicidio del connazionale Kukiqi Hajdin, 37enne colpito con due armi da fuoco a Chiarano lo scorso 7 marzo 2024.

Spari in strada a Chiarano, 37enne ferito a una gamba e all'addome

La mattina del 7 marzo 2024, Kukiqi Hajdin, 37enne di origini kosovare, è stato colpito da due proiettili alla gamba sinistra e all'addome mentre camminava per strada a pochi metri da casa sua, in via Tabacchi a Fossalta Maggiore, frazione di Chiarano.

Poco prima delle 8, il 37enne è stato vittima di un agguato a pochi passi dalla sua auto. Dopo gli spari ha tentato di trascinarsi verso al sua abitazione dove vive da qualche anno con la compagna e i figli.

Arrestato l'aggressore

Dopo un'attenta indagine da parte dei carabinieri, l'aggressore di Kukiqi Hajdin, un 33enne connazionale della vittima, è stato arrestato questa mattina, 8 maggio 2024, in una casa a Salgareda.

Al kosovaro (già soggetto a un mandato di arresto per scontare una pena di 5 anni e 4 mesi di reclusione emesso dal Tribunale di Venezia nel 2022, per vari reati legati alla violenza personale e al possesso illegale di armi e droghe), i militari dell'Arma hanno notificato un avviso di garanzia per il tentato omicidio.

A lui sono contestati i reati aggravati e congiunti di tentato omicidio, oltre alla detenzione e al trasporto illegale di armi. Durante le perquisizioni eseguite nei suoi confronti, sono stati trovati ulteriori elementi di interesse investigativo.

Dopo le formalità di rito, sarà condotto nel carcere di Treviso.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali