Cronaca

Stati Generali della Salute a Treviso: il progetto innovativo di Altivole

L'iniziativa selezionata dall’Ulss 2 tra le migliori esperienze della Marca esposte sotto forma di poster nel foyer dell’auditorium della Provincia.

Stati Generali della Salute a Treviso: il progetto innovativo di Altivole
Cronaca Castelfranco, 27 Novembre 2019 ore 10:55

Stati Generali della Salute a Treviso: il progetto innovativo di Altivole

Il Comune di Altivole porta il suo progetto innovativo che parte dal coinvolgimento dei giovani agli “Stati generali della promozione della salute” in provincia di Treviso. Il convegno, organizzato dall’Ulss 2, si aprirà lunedì prossimo 2 dicembre dalle 9 alle 17.30 all’auditorium della Provincia in Via Cal di Breda.

Il progetto "Salute e Stili di vita": una buona pratica da imitare

Il progetto “Salute e Stili di Vita” è stato selezionato dall’Ulss 2 tra le migliori esperienze della Marca che saranno esposte sotto forma di poster nel foyer dell’auditorium della Provincia. Si tratta di una serie di iniziative ritenute meritevoli di essere condivise con i destinatari del convegno (Comuni, enti ed associazioni), per essere diffuse e riprodotte nel territorio. Il progetto “Salute e Stili di Vita” ha preso il via nel 2017 per iniziativa dei servizi sociali di Altivole, dopo aver riscontrato l’esperienza di non salute di molti cittadini.

Il coinvolgimento dei giovani volontari

Sono stati coinvolti i giovani ed è nato un gruppo formato da 10 volontari under 30 (tra cui la consigliera comunale Maddalena Andrici, con delega alle politiche giovanili) e da due operatori comunali dell’area sociale che si incontrano per co-progettare azioni rivolte alle comunità per promuovere stili di vita sani. Il gruppo ha individuato la compartecipazione della comunità come modalità essenziale per il cambiamento. Sono nate collaborazioni con il gruppo della Protezione civile, l’Istituto Comprensivo, i genitori del Pedibus e gli esercenti per tracciare “percorsi a più mani”. La prima azione ha coinvolto 120 ragazzi di prima media, proponendo loro la testimonianza di due sportivi paralimpici che a seguito di gravi incidenti hanno dovuto ripensare la loro vita da un’altra prospettiva. Tra le esperienze concrete di salute che sono state vissute dai giovani , una biciclettata per sperimentare la mobilità sostenibile e un laboratorio di cucina in cui i ragazzi si sono messi alla prova nella preparazione di un aperitivo salutare, un’alternativa ai classici aperitivi che spesso vengono consumati con leggerezza da giovani e meno giovani. Tra le formule applicate i “work café”, coinvolgendo anche gli stakeholders del territorio per far nascere altre iniziative circolari. Da qui l’idea del “social aperitivo” in osteria, dove si è condiviso un buffet salutare, generando altre progettualità tra cui un’esperienza di “moving time”: una camminata che ha coinvolto oltre 200 persone il 20 ottobre scorso, occasione di socialità in movimento. Durante gli Stati generali della salute della Marca è previsto l’intervento di relatori internazionali che hanno partecipato alla stesura di fondamentali documenti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, oltre ai referenti di Ulss 2, Comuni, enti ed associazioni coinvolti nello sviluppo di progetti ed esperienze di promozione della salute.