Polizia di Stato

Stava per commettere un delitto, 30enne arrestato a Treviso: nel marsupio aveva una pistola

Rumeno in carcere per il reato di porto di oggetti atti ad offendere e detenzione illegale di armi. In auto trovati anche cacciaviti, un martello ed un punteruolo artigianale.

Stava per commettere un delitto, 30enne arrestato a Treviso: nel marsupio aveva una pistola
Treviso, 09 Novembre 2020 ore 16:13

Gli agenti della Squadra Volanti e della Polizia Stradale hanno tratto in arresto un cittadino trentenne rumeno, S.V.V., per il reato di porto di oggetti atti ad offendere e detenzione illegale di armi.

Arrestato 30enne rumeno

Nel corso dell’attività di contrasto alla criminalità diffusa e di prevenzione dei reati posta in essere da personale della Questura di Treviso, gli agenti della Squadra Volanti e della Polizia Stradale hanno tratto in arresto un cittadino trentenne rumeno, S.V.V., per il reato di porto di oggetti atti ad offendere e detenzione illegale di armi. Nello specifico alle ore 4.30 di domenica 8 novembre 2020 i citati equipaggi hanno effettuato un controllo congiunto su un veicolo condotto da un cittadino straniero gravato da numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, il quale è apparso inspiegabilmente agitato al controllo.

La pistola nel marsupio

Insospettiti dalle circostanze di tempo e di luogo e dall’evidente stato di agitazione dello stesso, tanto più in palese violazione al D.P.C.M del 03.11.2020, poiché non riusciva a fornire motivazioni plausibili sul suo spostamento, il personale della Polizia di Stato ha sottoposto lo stesso a perquisizione personale e veicolare, rinvenendo all’interno di un marsupio una pistola semiautomatica perfettamente funzionante. Inoltre all’interno del veicolo sono stati rinvenuti cacciaviti, un martello ed un punteruolo artigianale, di cui lo straniero non sapeva motivare il porto; oggetti che lasciano desumere che il controllo ha impedito il consumarsi di un delitto.

Foglio di via notificato

Perquisito ed accompagnato in Questura per gli accertamenti di rito, l’uomo è stato arrestato con l’accusa di detenzione e porto illegale di arma e gli è stato altresì notificato un foglio di via obbligatorio, in virtù del quale non potrà fare ritorno nel Comune di Treviso per i prossimi tre anni. Sono in corso accertamenti per verificare eventuali responsabilità dell’arrestato in fatti criminosi commessi in città.

LEGGI ANCHE:

Allarme furti a Conegliano e dintorni, controlli a tappeto dei Carabinieri: anche con l’elicottero

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità