Carabinieri

Tolleranza zero a Montebelluna, ieri sera arrestato altro pregiudicato: aveva rapinato un operaio 25enne

Prosegue serrata dopo il blitz di venerdì l'attività di controllo e prevenzione delle Forze dell'ordine in zona stazione, piazza IV novembre e Palazzo Guarda.

Tolleranza zero a Montebelluna, ieri sera arrestato altro pregiudicato: aveva rapinato un operaio 25enne
Montebelluna, 27 Luglio 2020 ore 14:06

Compagnia Carabinieri di Montebelluna, prosegue l’attività di controllo per monitorare e contrastare i fenomeni delinquenziali soprattutto nella zona Stazione, piazza IV novembre e Palazzo Guarda.

Fermato un altro pregiudicato di origini marocchine

Nell’ambito dei servizi straordinari predisposti dalla Compagnia Carabinieri di Montebelluna per monitorare e contrastare i fenomeni delinquenziali soprattutto nella zona Stazione, piazza IV novembre e Palazzo Guarda, ieri sera, domenica 26 luglio 2020, è stato assicurato alla giustizia un ulteriore pregiudicato di origini marocchine.

Il servizio congiunto di venerdì sera

Questo dopo il servizio congiunto dei miliatri, con due pattuglie della Polizia locale, dello scorso venerdì sera che aveva già portato all’identificazione di 53 persone, la maggior parte extracomunitari, di cui 21 con precedenti per reati contro il patrimonio e stupefacenti. Nell’occasione erano state anche eseguite alcune perquisizioni e un extracomunitario era stato denunciato perché nel comune di Montebelluna nonostante colpito da foglio di via.

Aveva appena rapinato un operaio 25enne

Nello specifico, il 24enne fermato ieri sera, senza fissa dimora, si è reso responsabile di una rapina ai danni di un montebellunese, 25enne, operaio, aggredendolo con calci e pugni nei pressi del kebab di piazza iv novembre per asportargli il borsello contenente 300 euro. L’immediato intervento dei militari della Stazione di Montebelluna, già gravitanti sulla zona, ha consentito di soccorrere il malcapitato e di acciuffare il delinquente. La vittima riportava contusioni multiple giudicate guaribili in 10 giorni circa. Il malvivente è stato tratto in arresto e tradotto presso carcere di Treviso. La situazione, dopo i numerosi episodi di violenza nella zona, è ora costantemente monitorata h24 dalle Forze dell’ordine.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità