Cronaca
Drammatico incidente

La vita delle cugine Sara e Jessica spezzata da un pirata della strada: "Immenso dolore"

Il terribile incidente ieri sera tra Villotta e Azzano Decimo. Ferite in modo serio anche una neonata e un'altra bimba.

La vita delle cugine Sara e Jessica spezzata da un pirata della strada: "Immenso dolore"
Cronaca Conegliano e Valdobbiadene, 31 Gennaio 2022 ore 13:30

Tragedia in A28, morte in un incidente stradale due cugine trevigiane. Ferite due sorelline di 2 anni e pochi mesi.

AGGIORNAMENTO: A proposito del tragico decesso della giovane Sara Rizzotto, il direttore generale dell'Ulss2 Marca trevigiana, Francesco Benazzi, ha dichiarato:

“Abbiamo appreso con immenso dolore e incredulità la notizia dell’improvvisa tragica morte di Sara Rizzotto, giovane assistente sanitaria, e mamma di due bimbe piccole, la cui vita è stata distrutta ieri sera da un pirata della strada. Tutta la comunità dell’Ulss 2 è vicina alla sua famiglia in questo drammatico momento”.

Sara era stata assunta dall’Azienda Sanitaria nel febbraio 2019 e assegnata al Sisp di Conegliano.

Tragedia in A28, morte due cugine trevigiane

Tragedia nella serata di ieri, domenica 30 gennaio 2022, in A28, tra Villotta e Azzano Decimo. Morte due cugine trevigiane che viaggiavano a bordo della stessa auto e stavano tornando da una gita. Ferite in modo grave (ma non sarebbero in pericolo di vita) anche due sorelline rispettivamente di 2 anni e mezzo e di pochi mesi, che erano sui sedili posteriori.

LEGGI ANCHE:

Trovato nel bosco il cadavere di una donna scomparsa da Santa Lucia di Piave

La comitiva, che procedeva a bordo di una Fiat Panda in direzione Conegliano, è stato improvvisamente "speronata" da un Land Rover, guidato da un cittadino bulgaro subito fuggito dopo aver provocato l'incidente. Secondo una prima ricostruzione della Polstrada di Pordenone, il Land Rover avrebbe prima tamponato una Fiat 500, sulla quale viaggiavano i genitori di una delle due vittime, poi si sarebbe schiantato con la Panda delle cugine finendo per rovesciarsi in mezzo alla carreggiata. Pur ferito, il conducente è comunque riuscito a dileguarsi nei campi. Solo temporaneamente perché l'uomo è stato poi rintracciato e fermato dalla Polizia.

Le due vittime sono Jessica Fragasso, 20enne residente a Mareno di Piave, e Sara Rizzotto, 26 anni di Conegliano. Sul posto il personale sanitario del Suem, che ha tentato inutilmente di rianimare le due giovani, per le quali purtroppo non c'era più nulla da fare. Intervenuti anche i Vigili del fuoco di San Vito e Pordenone, che hanno estratto dalle lamiere anche le due bimbe ferite, e l'elisoccorso.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter