Momenti di paura

Tragedia sfiorata a Montebelluna, famiglia intossicata dal monossido: li salva la figlia 21enne

E' successo ieri sera in via Benedetto Marcello a causa del malfunzionamento di una caldaia a gas.

Tragedia sfiorata a Montebelluna, famiglia intossicata dal monossido: li salva la figlia 21enne
Cronaca Montebelluna, 18 Febbraio 2021 ore 09:39

Tragedia sfiorata ieri sera a Montebelluna. A causa del malfunzionamento di una caldaia a gas, infatti, una donna 49enne e i suoi figli – due figlie di 18 e 12 anni e un bambino di 7 – sono rimasti intossicati dalle esalazioni del monossido di carbonio.

Tragedia sfiorata a Montebelluna ieri sera

Momenti di paura nella serata di ieri, mercoledì 17 febbraio 2021, a Montebelluna. Una vera e e propria tragedia sfiorata, quella che avvenuta all’interno di un’abitazione in via Benedetto Marcello.

A causa del malfunzionamento di una caldaia a gas, infatti, una donna 49enne e i suoi figli – due figlie di 18 e 12 anni e un bambino di 7 – sono rimasti intossicati dalle esalazioni del monossido di carbonio.

L’allarme della figlia maggiore

Tutti tranne la figlia maggiore di 21 anni, che, trovandosi nella sua stanza, è stata risparmiata dalle esalazioni e, una volta accortasi della gravità della situazione, ha subito dato l’allarme, di fatto salvando la vita a tutta la famiglia.

Sul posto il Suem 118 con Vigili del fuoco e Carabinieri. Madre e figli intossicati, tutti di origine marocchine sono stati portati al San Valentino e poi trasferiti a Mestre in camera iperbarica. Le loro condizioni sono serie ma, fortunatamente, nessuno è in pericolo di vita.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli