Cronaca
la cronistoria

Vetrata di Busta, necessario fare chiarezza: il comune di Montebelluna si affida a un avvocato

L’obiettivo è quello di definire le responsabilità e i conseguenti addebiti nelle varie fasi.

Vetrata di Busta, necessario fare chiarezza: il comune di Montebelluna si affida a un avvocato
Cronaca Montebelluna, 03 Febbraio 2021 ore 11:26

Vetrata di Busta: il Comune si affida ad un consulente legale per far chiarezza sulle responsabilità

Necessario fare chiarezza

Oltre all’ormai imminente installazione della nuova vetrata che andrà a sostituire quella danneggiata nel 2018 presso la scuola dell’infanzia di Busta, il Comune di Montebelluna procederà con l’affidamento di assistenza legale all’avvocato Pierfrancesco Zen del foro di Padova con l’obiettivo di definire le responsabilità e i conseguenti addebiti nelle varie fasi in cui si è articolato l'intervento per la realizzazione della nuova struttura.

La scelta, approvata dalla giunta comunale, di affidarsi ad un consulente esterno, nasce dalla complessità del caso.

La cronistoria

Ottobre 2009

Viene affidato l’incarico della progettazione definitiva ed esecutiva, direzione lavori e coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori di “costruzione di una scuola per l’infanzia in località Busta” ad un Raggruppamento Temporaneo di professionisti.

Novembre 2009

Viene stato approvato il progetto definitivo dei lavori, successivamente aggiornato e nella versione integrata nel 2010 per un costo complessivo di € 1.150.000,00, a seguito della volontà dell’Amministrazione di realizzare un edificio con struttura e tecnologia con connotazione di sostenibilità ambientale e tale da poter ottenere certificazioni a livello internazionale (LEED) con prestazioni energetiche d’eccellenza;

Agosto 2010

Viene approvato il progetto esecutivo dell’opera validato in data 02/08/2010.

Febbraio 2011

Vengono approvati alcuni elaborati progettuali in sostituzione dei corrispondenti del progetto esecutivo già approvato e indetta procedura aperta per l’affidamento dei lavori di “costruzione della scuola per l’infanzia a Busta – 1° stralcio”.

Luglio 2011

Affidamento dei lavori.

Inverno 2012

Traslazione della collocazione della nuova struttura verso ovest. Questo ha permesso di recuperare lo spazio necessario per ricavare una piastra polivalente a disposizione della frazione.

Marzo 2012

Avvio del cantiere e posa della prima pietra.

2 luglio 2018

Un cittadino si arrampicava su una vetrata della scuola dell’infanzia di Busta nel tentativo di recuperare un pallone e nel fare ciò il vetro si è infranto in più punti.

13 Luglio 2020

Viene incaricato lo studio Mastergroup di Conegliano per la redazione di una perizia per verificare la rispondenza dei materiali utilizzati nella costruzione della scuola alle normative di settore, valutare la necessità di sostituire solamente l’elemento infranto o l’intera vetrata, con l’obiettivo di salvaguardare l’incolumità dei fruitori del plesso e di individuare eventuali profili di responsabilità durante tutte le varie fasi in cui s'è articolato l'intervento (progettazione, validazione, approvazione, gara, esecuzione, collaudo).

3 Agosto 2020

Viene depositata la perizia dalla quale risulta che la struttura in questione non è idonea all’uso cui è destinata, in quanto le vetrate installate non possiedono i requisiti tecnici di sicurezza imposti dalla normativa di settore, e che il progetto esecutivo è carente perché non chiarisce in forma esaustiva quali debbano essere i requisiti tecnici e di sicurezza della parete vetrata. Ciò comporta la necessità di procedere ad una riprogettazione dell’intero involucro in vetro, non risultando sufficiente la sola sostituzione dei vetri danneggiati.

Il commento del sindaco

Commenta il sindaco, Elzo Severin:

“Alla luce della cronistoria riportata, la giunta ha deciso di procedere per le vie legali così da contestare i vizi riscontrati, attraverso l’invio ai soggetti giuridicamente coinvolti nella vicenda di una diffida per far valere le responsabilità.

Nel frattempo è immettente la sostituzione della vetrata che sarà installata le prossime settimane. Ricordo che per finanziare l’intervento, del costo di circa 45mila euro, si è resa necessaria una variazione di bilancio nel corso del 2019”.