A lezione di acquerello da Felice Feltracco

Domenica 2 giugno ad Asolo, "Fra sogno e ricordo, cime e valli del Monte Grappa".

A lezione di acquerello da Felice Feltracco
Cultura Montebelluna, 25 Maggio 2019 ore 09:51

A lezione di acquerello da Felice Feltracco. Dalle 16.30 alle 18.00 alla Loggia del Capitano l’artista Felice Feltracco, autore delle 70 opere in mostra nell’atrio del Museo civico di Asolo fino al 16 giugno, guiderà i partecipanti (adulti e bambini) alla scoperta dei segreti di una tecnica pittorica poetica e affascinante.

In concomitanza con la mostra Fra sogno e ricordo. Cime e valli del Monte Grappa, personale dell’acquerellista Felice Feltracco che sarà visitabile fino al 16 giugno alla Loggia della Ragione ad Asolo, Treviso, domenica 2 giugno dalle 16.30 alle 18.00 adulti e bambini sono invitati a partecipare ad un corso di acquerello creativo tenuto dall’artista nell’atrio del Museo civico di Asolo.

Feltracco, acquerelista asolano di fama internazionale, è un osservatore attento del territorio nel quale è cresciuto e in cui vive: ne conosce e ne immortala sfumature, particolarità e mutamenti, trasferendo sulla carta non solo ciò che vede ma anche ciò che il suo animo di artista percepisce. Spesso le sue opere diventano un delicato monito sulla necessità di tutelare e valorizzare il paesaggio, per non distruggerne per sempre la bellezza. I partecipanti al corso di acquerello potranno dunque anzitutto imparare a guardare e “sentire” il paesaggio, per poi passare alla disamina degli strumenti e delle tecniche.

Feltracco è un artista particolarmente attento anche agli strumenti di lavoro, alla loro resa ma anche alla sostenibilità, e ha collaborato con l’azienda produttrice di pennelli Tintoretto (sostenitrice anche della mostra di Asolo) la linea di pennelli 1407, dalla forma allungata e fine e realizzati in un innovativo filato sintetico che imita il pelo vajo Kazan.

La partecipazione è gratuita e, poiché i posti disponibili sono limitati (massimo 12 partecipanti), è necessaria la prenotazione contattando l’Ufficio Cultura del Comune di Asolo (tel. 0423 524637) o il Museo civico di Asolo (tel. 347 5735246).

La mostra. Accanto all’esperienza pratica, per gli aspiranti acquerellisti utile sarà senz’altro utile visitare la mostra in Sala della Ragione con l’autore delle circa 70 opere esposte, che raccontano la poesia e la bellezza materica del paesaggio collinare e prealpino con il tratto quasi immateriale ed etereo dell’acquerello. La mostra rappresenta un atto d’amore per una terra che è madre, fonte d’ispirazione, soggetto di una trasposizione artistica che non è mai esibita, ma sempre e solo “sussurrata”, nei suoi innumerevoli scorci e momenti, come si addice a chi avverte la dimensione del sacro.

E’ organizzata dal Comune di Asolo e dal Museo di Asolo e patrocinata dalla Regione Veneto, con il sostegno di Cna Asolo, A.M.A. - Alpe Madre acquarellisti e Tintoretto Srl.

L’esposizione è affiancata da un volume (Edizioni Kappadue, Loria - Treviso, 2019) in cui, ai testi di Lucrezia Bonamigo, pensati per descrivere e narrare i luoghi riprodotti nei dipinti, si alternano frammenti diaristici di Felice Feltracco che, con l’aiuto di Elisa Tobaldo, ha raccolto e messo su carta non solo pensieri, riflessioni e suggestioni, ma anche stralci del suo percorso artistico e annotazioni relative alle soluzioni pittoriche.

Felice Feltracco - Fra sogno e ricordo. Cime e valli del Monte Grappa

Sala della Ragione | Via Regina Cornaro, 4 - Asolo

Sabato 18 maggio - domenica 16 giugno 2019

venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00

Ingresso alla mostra gratuito

Per informazioni:

Tel. Museo civico di Asolo 0423 952313, Tel. Ufficio Cultura del Comune di Asolo 0423 524637, info@museoasolo.it, www.museoasolo.it