Cultura

Ad Asolo debutta l'Arte Lirica Festival

Giovani cantanti d’opera di tutto il mondo si ritrovano nel borgo veneto prediletto di intellettuali e artisti per una settimana di concerti, workshop, esibizioni a sorpresa e incontri in piazze e palazzi

Ad Asolo debutta l'Arte Lirica Festival
Cultura Montebelluna, 08 Agosto 2019 ore 10:11

Organizzato dall’accademia londinese Melofonetica, con la direzione artistica di Matteo Dalle Fratte, l'Arte Lirica Festival nasce come naturale evoluzione del percorso di perfezionamento che permette agli allievi di esibirsi in lingua italiana, davanti a un pubblico italiano, e di migliorare la dizione e l’espressione del cantato grazie allo studio intensivo con docenti internazionali.

Sarà ospite d’onore il basso padovano Maurizio Muraro, star affermata al Metropolitan di New York, al Covent Garden di Londra, all’Opera Bastille di Parigi, alla Scala e in molti altri templi dell’opera.

 L'evento debutterà ad Asolo  domenica 18 e proseguirà fino a sabato 24 agosto, portando nelle piazze e nei palazzi del borgo la magia del bel canto: si tratta infatti di un appuntamento previsto all'interno del corso Veneto Opera Summer School, che da due anni offre l'opportunità a giovani artisti di studiare il canto italiano e metterlo in pratica in occasioni speciali come questo festival.

Ad Asolo la prima dell'Arte Lirica Festival

Asolo rappresenta la culla ideale per la nuova kermesse: la cittadina non solo fu la patria elettiva del geniale compositore Gian Francesco Malipiero (autore anche di una prolifera produzione lirica), ma esprime pure da secoli una vocazione internazionale, richiamando intellettuali e artisti da tutto il mondo.

Amore per la lirica e internazionalità saranno gli elementi distintivi anche di Arte Lirica Festival: giovani artisti provenienti da ogni angolo del pianeta, dall’Inghilterra al Galles alla Scozia, passando per Olanda, Belgio, Germania, fino al Libano, la Cina, Hong Kong e la Malesia e infine agli Stati Uniti, porteranno nella “città dai cento orizzonti” esperienze e tradizioni diverse, accomunate dalla passione per la tradizione lirica italiana, apprezzata e amata in tutto il mondo.

"È una gioia portare ad Asolo la prima edizione dell'Arte Lirica Festival, un'opportunità per il pubblico di gustare l'eccellenza della lirica italiana e per i giovani artisti internazionali di perfezionare la lingua italiana cantata ed esibirsi nel nostro territorio, dove è nata l'opera. – dichiara Dalle Fratte La mia città natale e il Teatro Duse sono la cornice ideale per ospitare un festival dedicato all'opera italiana. Il borgo è legato a nomi come Pietro Bembo, Eleonora Duse, Gabriele D'Annunzio e Gian Francesco Malipiero, oltre che alla Regina Caterina Cornaro e proprio nel salone delle feste del suo castello, che oggi ospita il Teatro Duse, si sono esibiti artisti e musicisti tra i più acclamati d’Europa”.

Il festival animerà le serate asolane un ricco programma di concerti, workshop, esibizioni a sorpresa e incontri che faranno risuonare le piazze e i palazzi del borgo, per chiudersi sabato 24 agosto alle 21.00 al Teatro Duse con Vendette e amori, originale medley di scene d’opera tratte dal “Don Giovanni” di Mozart, da Il ritorno d’Ulisse in patria di Monteverdi e da La bohème di Puccini, diretto dal Maestro Peter Ford.

L''ospete d'onore Maurizio Muraro incontrerà il pubblico sabato 24 agosto alle 19.00 al Teatro Duse per raccontare la sua carriera e condividere le sue riflessioni artistiche nel corso dell’appuntamento Il pensiero dell’Arte (il titolo dell’appuntamento riprende quello del libro scritto da Muraro nel 2012). Muraro, 54 anni, padovano, vive all’Arcella da dove vola per lavorare da star affermata al Metropolitan di New York, al Covent Garden di Londra, all’Opera Bastille di Parigi, alla Scala di Milano e in molti altri templi dell’opera.

Tutti gli eventi del Festival sono ad entrata libera con offerta responsabile.