Cultura
La rassegna

Centorizzonti Estate 2022, si parte: 13 appuntamenti in 9 Comuni per degustare luoghi e paesaggi tra arte e cultura

I Comuni di Altivole, Asolo, Castelfranco Veneto, Castello di Godego, Fonte, Loria, Possagno, Riese Pio X, San Zenone degli Ezzelini ospiteranno tanti spettacoli e non solo.

Centorizzonti Estate 2022, si parte: 13 appuntamenti in 9 Comuni per degustare luoghi e paesaggi tra arte e cultura
Cultura Asolo, 09 Giugno 2022 ore 17:26

Il programma di Centorizzonti Estate 2022 Paesi e Paesaggi – Artefici ed Artifici” è stato presentato oggi, giovedì 9 giugno 2022, ad Asolo.

Centorizzonti Estate 2022, si parte: 13 appuntamenti in 9 Comuni per degustare luoghi e paesaggi tra arte e cultura

Esperienze di degustazione di luoghi e paesaggi attraverso la potenza immaginifica delle arti sceniche dove artisti professionisti creano “artifici” per cittadini residenti e visitatori che, con sorpresa e meraviglia, scoprono piccoli e grandi tesori dei territori.

13 appuntamenti, 11 tappe, 3 prime nazionali, in 9 Comuni tra pianure e colline della pedemontana trevigiana, ai piedi del massiccio del Monte Grappa tra l’area della Biosfera Unesco MAB, le terre di Asolo e la pianura Castellana. Il programma di Centorizzonti Estate 2022 Paesi e Paesaggi – Artefici ed Artifici” è stato presentato oggi, giovedì 9 giugno 2022, ad Asolo, capofila della rete di Comuni che hanno co-progettato un viaggio artistico culturale dal 19 giugno al 3 settembre, in Accordo di Programma con la Regione Veneto, con la curatela dell’associazione Echidna e la direzione artistica di Cristina Palumbo.

I Comuni di Altivole, Asolo, Castelfranco Veneto, Castello di Godego, Fonte, Loria, Possagno, Riese Pio X, San Zenone degli Ezzelini ospiteranno non solo spettacoli ma esperienze in cammino, soste conviviali e visite guidate alle peculiarità artistico culturali dei diversi paesi, come il progetto di rigenerazione urbana e sociale attraverso i murales “The Wallà” a Riese.

Il programma tocca luoghi pubblici e privati, come il Sacello di San Pietro a Castello di Godego, Tomba Brion ad Altivole, il teatro all’aperto di Casa Malipiero ad Asolo, il rifugio degli Alpini sul Monte Palon a Possagno, Villa Pasini, cinquecentesco gioiello privato a Fonte, portando temi contemporanei come arte e industria, bellezza e città, memoria e natura, autori come Meneghello e Dino Buzzati, Scarlini e Dalla Via, riflessioni sul linguaggio che usiamo e la sostenibilità ambientale, sull’idea di patria, sul superamento dell’Io per sentirsi Noi, una lettura del territorio e dei cittadini veneti attraverso i nostri vizi-virtù-abitudini raccontati con umorismo, e il nuovo modo di esplorare la realtà attraverso la slam poetry con il campione mondiale di slam poetry 2022 Lorenzo Maragoni. In ogni tappa al momento artistico performativo spesso sono associate altre esperienze culturali come visite guidate, passeggiate, momenti conviviali e di enogastronomia, proprio per stimolare la permanenza ad assaporare immaterialmente e materialmente i luoghi, promuovendo il turismo slow e sostenibile.

Il programma

  • 19 GIUGNO - SAN VITO DI ALTIVOLE, Parco Don Gnocchi, ore 21
    LUCA SCARLINI e FABIO PUPILLO al flauto
    VENETO MANGA O DEL GIAPPONE IN VENETO E DEL VENETO IN GIAPPONE (prima assoluta)

Racconto di Luca Scarlini dedicato alle relazioni tra Giappone e Serenissima, tra le note di Fabio Pupillo al flauto. Sequenza di rimandi che riportano alla relazione di Carlo Scarpa con la cultura giapponese, testimoniata da Tomba Brion, recentemente restaurata. A seguire DEGUSTAZIONE VINI E DOLCI TIPICI, VISITE A TOMBA BRION

  • 1 LUGLIO CASTELLO DI GODEGO Sacello di San Pietro ore 17.45 - VISITA GUIDATA dal sacello di San Pietro alle ville del centro storico fino al Barco Mocenigo del xv° sec. e visita alla mostra di Grafica d’arte contemporanea “Senza frontiere, senza barriere”con presentazione di Ugo Gazzola. Segue APERICENA ALLA VENEZIANA (10 euro, prenotazione necessaria) ore 21 - N.O.I.V.E.N.E.T.I. Notoriamente Organizzati Intraprendenti Venditori Esperti Nell’Est Terribilmente Inquinato Spettacolo di teatro-canzone con DAVID CONATI (voce narrante e chitarra), Marco Pasetto (voce, chitarra, clarinetto, sax, ocarina e ukulele), Giordano Bruno Tedeschi (voce, bombardino, fisarmonica, tromba pocket, basso e percussioni) Gianluca Passarelli (disegni dal vivo)
  • 3 LUGLIO - FONTE Collina Nervo ore 18.30 (ritrovo da Municipio di Fonte, posti su prato, portare stuoie o sedute varie) - CORO VOCI DAL MONDO - GIUSEPPINA CASARIN ALLA RICERCA DI SIMURG. Questo viaggio in musica ci porterà, dall’Italia, lungo la Rotta Balcanica delle migrazioni. In Italia il nostro canto sarà un richiamo per riunire una comunità attenta a ciò che sta accadendo oltre confine. Lo spettacolo si raggiungerà dopo una breve passeggiata comunitaria. Seguirà, dopo il concerto, un momento conviviale. Nei giorni precedenti, LABORATORIO DI CANTO PER I CITTADINI diretto da Giuseppina Casarin: i partecipanti saranno coinvolti nella performance a collina Nervo (iscrizioni info@echidnacultura.it)
  • 10 LUGLIO - VALLA’ di RIESE PIO X - ore 18 via Molino di Ferro 5A (presso Berto Osteria) TOUR DEI MURALES. Il progetto The Wallà del collettivo BocaVerta mira a portare arte e bellezza nel tessuto urbano e nella vita quotidiana come catalizzatrici di relazioni umane e opportunità. Ore 19 Berto Osteria apericena Ore 21 villa Cecconi, via Milani 1 GIULIANA MUSSO e MIRKO ARTUSO LIBERACI DAL MALE - Meneghello reading musiche di scena Sergio Marchesini, Francesco Ganassin, Matteo Artuso. Regia Mirko Artuso. Tra letture, monologhi e dialoghi, la prosa prorompente di Luigi Meneghello viene rievocata e riproposta, per riscoprire la provincia del nord est nella trasformazione da civiltà contadina del dopoguerra a civiltà industriale. In scena è l’umorismo, la risata con una punta di tragedia.
  • 15 LUGLIO ore 18.45 – ASOLO, giardino di Casa Malipiero - L’ARMONIOSO LABIRINTO (prima assoluta) - UNA NOTTE IN CASA MALIPIERO in collaborazione con EstOvest Festival. GUIDO BARBIERI, testo e voce narrante, CLAUDIO PASCERI, violoncello. Musiche di Ivan Fedele, Johann Sebastian Bach, Paul Hindemith, Pascal Dusapin, Giuseppe Colombi, Salvatore Sciarrino. Al termine dello spettacolo VISITE GUIDATE a cura di Laura Tourguide
  • 23 LUGLIO ore 18.45 - FONTE Villa Pasini, gioiello privato del ’500 via Piovega- MARTA DALLA VIA - LE PAROLE NON SANNO QUELLO CHE DICONO direzione tecnica e musiche di Roberto Di Fresco. “Raffinato spettacolo triviale” nelle parole di Dalla Via, interamente dedicato alle “pecore nere del linguaggio”. Una battuta, se davvero è una battuta, non è mai solo una battuta. Con PASSEGGIATA e CENA COMUNITARIE (prenotazione necessaria)
  • 29 LUGLIO ore 18,45 - ASOLO casa Malipiero, teatro all’aperto - LUCA SCARLINI - LA FABBRICA ILLUMINATA (prima assoluta). LUOGHI DI COSTRUZIONE DELLA BELLEZZA IN VENETO, DAL CANOVA A BRIONVEGA. Con VISITA GUIDATA a cura di Laura Tourguide (prenotazione necessaria)
  • 30 LUGLIO ore 16.30 – POSSAGNO Monte Palon, rifugio degli alpini - MOIRA MION – ALESSIO NARDIN - IL NOME IDEALE. Quante persone hanno cambiato nome nel momento in cui hanno sentito una radicale trasformazione della propria identità? Il nome può essere legato ad un ideale: personale o collettivo. Che cos’è per noi oggi un ideale? Questo ci siamo chiesti incontrando la storia di comune eroismo di Maria Amalia durante la prima guerra sulle terre del Grappa. Con VISITA GUIDATA al percorso delle trincee, postazioni, gallerie, baracche recuperate fino al caposaldo, da quota 1205 a 1306 mt di altezza, con circa 1000 mt di percorso, che tra il 1917 e 1918 furono punto di controllo sul Piave e sede di linee di “massima resistenza” ( ritrovo al rifugio degli alpini, durata 1 ora ca, percorso escursionistico). Al termine CENA COMUNITARIA AL RIFUGIO a cura del Gruppo Alpini Possagno
  • 7 AGOSTO ore 18.45 - ASOLO casa Malipiero, teatro all’aperto - LORENZO MARAGONI - STAND UP POETRY di e con Lorenzo Maragoni, campione mondiale poetry slam 2021. Una playlist di pezzi che parlano dell'amore, del lavoro, dell'arte, della stessa poesia. In bilico tra reale e surreale, tra spoken word e stand up comedy, un'ora per scoprire un nuovo modo di fare poesia.
  • 14 AGOSTO ore 18,45 - ASOLO centro storico - TI-SAD TEATRO INT.LE SCUOLA ARTI DRAMMATICHE PERFORMANCE SITE SPECIFIC, conclusione della masterclass di Biomeccanica Teatrale e Maschera diretta da Alessio Nardin al Teatro Duse di Asolo
  • 21 AGOSTO ore 18 - LORIA oasi due torrenti Muson e Musonello Giardino di casa Margherita, via Masaccio 49 - TIZIANA DI MASI #IO SIAMO – dall’Io al Noi testo Andrea Guolo. “Impegnarsi è inutile, tanto c’è sempre chi ne trae un vantaggio personale”. Quante volte lo abbiamo sentito dire? In questo contesto, #IOSIAMO diventa un atto rivoluzionario. In via Chiesa a Loria è attivo lo stand gastronomico della festa patronale
  • 2 SETTEMBRE ore 20,45 - CASTELFRANCO VENETO Fracarro Radioindustrie. Nei cinquant’anni dalla morte di Dino Buzzati SANDRO BUZZATTI - “SCRIVI, SCRIVI… TI PREGO universi femminili buzzatiani” musiche dal vivo Roberto e Adelaide Gemo
  • 3 SETTEMBRE ore 17 - SAN ZENONE DEGLI EZZELINI villa Marini Rubelli - SUSI DANESIN – FLAVIO COSTA, GIACOMINO E ALTRI DESIDERI storie animate con musica dal vivo. La storia di Giacomino e il fagiolo magico verrà narrata con l'aiuto del giovane pubblico che sarà coinvolto attraverso giochi sonori a creare le ambientazioni della storia...Per famiglie e bambini dai 6 anni.

BIGLIETTI
10,00 € - gratuito per minori di 14 anni
12,00 / 10,00 € per il 10/07
3/09: 2,50 € per tutti
1 e 3/07 : gratuito
PREVENDITA ONLINE www.eventbrite.it
PRENOTAZIONI email info@echidnacultura.it Tel. 371. 1926476
INFORMAZIONI
www.echidnacultura.it

Durante la conferenza stampa l’Assessore alla Cultura di Asolo Gerardo Pessetto, ha evidenziato, come Comune capofila, che “il 2022 è un anno importante, non solo perché riprendono appieno gli appuntamenti teatrali dopo due anni di limitazioni dovute alla pandemia Covid 19, non solo per il coinvolgimento di 9 Comuni per un totale di 13 appuntamenti, da giugno a settembre, in luoghi preziosi e spesso poco conosciuti del nostro territorio, non solo per il sostegno che Centorizzonti riceve ormai da anni dalla Regione del Veneto come esempio di programmazione culturale di territorio, ma in particolare perché da quest’anno la stagione si inserisce nell’ambito dell’importante riconoscimento del Monte Grappa come riserva di biosfera del programma di tutela MAB di UNESCO, in cui sono coinvolti buona parte dei comuni partecipanti alla Rete Culturale Centorizzonti. Far parte di un progetto UNESCO stimola un territorio a crescere nella consapevolezza della salvaguardia dei beni materiali e immateriali che esso possiede, tra i quali anche la promozione culturale a vari livelli, dove “Centorizzonti” si pone a pieno titolo come realtà culturale attiva da oltre un decennio. Ai comuni situati ai piedi del Grappa, si uniscono da anni diversi comuni della pianura antistante, situati lungo i corsi d’acqua che sgorgano dalle pendici della Montagna, dando vita ad una realtà culturale di importante rilievo, di cui noi amministratori pubblici siamo sempre più consci del valore in quanto azione di programmazione culturale autoctona cucita su misura sul nostro paesaggio e sulle nostre comunità. Come comune capofila e a nome di tutte le amministrazioni comunali coinvolte, ringraziamo gli organizzatori, in particolare Echidna Associazione Culturale con Cristina Palumbo, i funzionari delle nostre amministrazioni con il loro indispensabile contributo professionale, la Regione del Veneto e l’Assessore Cristiano Corazzari per il sostegno, tutti gli Sponsor che credono in questa iniziativa e, infine ma non per ultimo, tutto il pubblico che parteciperà agli appuntamenti contribuendo così alla crescita delle nostre realtà.

Cristina Palumbo, direttrice artistica, ha aggiunto che “il programma culturale in rete Centorizzonti, con la propria offerta di esperienze e linguaggi performativi
dispiegati nell'ambito locale, contribuisce all'empowerment delle comunità, con 13 appuntamenti di cui 8 nei Comuni compresi nell’area MAB Monte Grappa per l’estate 2022, aprendo possibilità di riflessione su temi contemporanei, quali memoria, sostenibilità, ambiente, industrializzazione e arte, bellezza , senso di comunità, rigenerazione, il tutto coniugato all’incontro con le peculiarità dei luoghi attraversati, in passeggiate, visite guidate, momenti conviviali e di enogastronomia locale. Inoltre, l'estensione ad altri Comuni, esterni all'area Mab, è un concreto valore aggiunto per una rete che allarga collaborazioni ed estende gli obiettivi ad un territorio più vasto. Il tutto all’insegna dello sviluppo sostenibile, quale esito di valorizzazione delle risorse naturali, paesaggistiche, culturali, legate a storia e attività umane, frutto dell'interazione sociale con il paesaggio culturale”.

8 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter