Ritorna a Treviso l’eredità di Giuseppe Maffioli

Elisa Carrer e Mirko Sernagiotto, celebrano la tradizione e la storia del Veneto con un libro a fumetti dedicato all’enogastronomo che così tanto ha lasciato in dono alla cucina, al teatro, al cinema e alla letteratura del territorio.

Ritorna a Treviso l’eredità di Giuseppe Maffioli
Treviso, 27 Marzo 2019 ore 16:23

“Comic Tiramisù”, così si intitola il fumetto dedicato a Giuseppe Maffioli, edito da Zanetti Editore, che l’Archivio Maffioli ha ideato per promuovere e valorizzare un personaggio veneto così importante per la cultura veneta. “Comic” per legarsi alla cifra stilistica del libro, cioè il fumetto e “tiramisù” perché Maffioli nel 1981 ufficializzò il nome e la nascita di questo dolce nella rivista Vin Veneto diretta da Annibale Toffolo.

Maffioli, da tutti chiamato “Bepo”, nella sua breve esistenza è stato un regista teatrale, uno scrittore di testi teatrali e radiofonici, un attore cinematografico, un gastronomo, una personalità estremamente poliedrica che convergeva in un sapere umanistico che oggi ai nostri occhi appare miracoloso. Ha amato visceralmente il suo Veneto raccontandolo in innumerevoli spettacoli teatrali, sia originali sia di tradizione, ed erudendo i cuochi che nel secondo dopoguerra hanno dato il via alla gloriosa stagione della ristorazione veneta.

Il progetto nasce dal desiderio di raccontare la storia e levoluzione della cucina trevigiana e veneta attraverso i secoli utilizzando come narratore e protagonista delle diverse storie Giuseppe Maffioli. La cucina veneta è tra le più importanti e rappresentative d’Italia e saper leggere le ricette significa anche leggere la storia della nostra terra. Maffioli seppe raccontare nei suoi mirabili libri (tra i quali La Cucina Trevigiana, La Cucina Padovana, La Cucina Veneziana, Il Ghiottone Veneto, Storia Piacevole della Gastronomia, ) questa evoluzione fino alla redazione dellatto di nascita del tiramisù, il dolce più conosciuto al mondo. “Il nostro intento è raccontare con un linguaggio più contemporaneo questo sapere per avvicinare le nuove generazioni e tutti i turisti che conosceranno le tradizioni del nostro territorio. Inoltre il libro è un viaggio nel tempo ma anche nello spazio; ogni capitolo ha una specifica ambientazione che fa conoscere le bellezze del nostro territorio.” – spiegano così Elisa Carrer e Mirko Sernagiotto, impegnati da tempo in questa avventura editoriale e in tutti gli eventi dedicati a Maffioli.

Il libro è scritto a più mani, in collaborazione con il TCBF (Treviso Comic Book Festival) il festival internazionale del fumetto e dell’illustrazione di Treviso che si è confermato come punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale. Le storie scritte da Luca Vanzella sono state disegnate da dieci artisti che lavorano attivamente e collaborano con il festival: Eliana Albertini, Matteo Alemanno, Paolo Antiga, Claudio Bandoli, Alice Berti, Michele Bruttomesso, Paolo Gallina, Simon Panella, Simone Paoloni, Andrea Settimo. La copertina è di Luca Genovese.  L’opera diventa così anche un’antologia dei disegnatori veneti contemporanei.

Comic Tiramisù” vi farà viaggiare nei secoli alla scoperta della cucina veneta attraverso dieci storie romanzate che vi porteranno tra Padova, Venezia e Treviso, dal 500 dopo Cristo ai giorni nostri con la scoperta del dolce più famoso al mondo, il Tiramisù.

«Il tiramisù è sempre più protagonista del nostro territorio, nostro ambasciatore nel mondo», le parole dellassessore ai Beni Culturali e Turismo della Città di Treviso Lavinia Colonna Preti. «Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che se la cucina trevigiana e questo dolce sono conosciuti è anche e soprattutto grazie a personalità come Maffioli e Mazzotti che la hanno resa celebre portandola da una dimensione locale e privata ad asse culturale portante del territorio. Ben vengano, dunque, iniziative come Comic Tiramisù che valorizzano, con illustrazioni e contenuti accattivanti, il patrimonio della nostra Città»

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità