Economia
Partenership

Accordo tra Assindustria Venetocentro e Unicredit per combattere il caro energia

L'intesa ha l’obiettivo di dare alle imprese associate di Padova e Treviso un sostegno immediato per far fronte alle esigenze di liquidità derivanti dagli aumenti dei prezzi dell’energia.

Accordo tra Assindustria Venetocentro e Unicredit per combattere il caro energia
Economia Treviso, 24 Marzo 2022 ore 15:12

Aiutare le imprese a fronteggiare i recenti, rilevanti, rincari energetici supportandone le esigenze di liquidità, soprattutto per quei settori maggiormente colpiti dai rincari e che rischiano un’ulteriore compressione del proprio capitale circolante. Con questo obiettivo UniCredit e Assindustria Venetocentro hanno siglato un accordo finalizzato al sostegno concreto delle 3.500 imprese associate di Padova e Treviso: più nel dettaglio la banca metterà a disposizione una nuova linea di finanziamenti, con importo minimo di 10.000 euro e durata 12 mesi comprensiva di pre-ammortamento fino a 6 mesi, a condizioni agevolate.

Accordo tra Assindustria e Unicredit per combattere il caro energia

L’intervento rientra nella più ampia strategia di UniCredit che ha portato allo stanziamento di un plafond di 3 miliardi di euro per dare supporto alle aziende del Paese impattate dal “caro bollette” e per quelle che devono fronteggiare esigenze straordinarie legate all’attuale situazione dei mercati internazionali.

"Stante la difficile situazione globale che ha innescato un ciclo di rialzi senza precedenti dei costi dell’energia, UniCredit ha deciso di intervenire tempestivamente con un pacchetto di misure straordinarie – dichiara Luisella Altare, Regionale Manager Nord Est di UniCredit –. Ora più che mai è necessario intervenire in una logica di concerto, mettendo a disposizione delle imprese tutti gli strumenti necessari per superare questa difficile congiuntura. L’accordo con Assindustria Venetocentro va in questa direzione ed è figlio della comune attenzione nei confronti delle istanze dell’imprenditoria di questo territorio".

"L’impennata eccezionale dei prezzi dell’energia e delle altre materie prime, oltre le difficoltà di approvvigionamento, oggi aggravata dal conflitto in corso, sta avendo un impatto fortissimo sull’economia e sulle imprese del territorio – dichiara Leopoldo Destro, Presidente di Assindustria Venetocentro –. Ora la priorità è supportare i fabbisogni di liquidità, per compensare l’aumento dei costi energetici, e garantire la continuità operativa delle imprese, che rischiano di vedere azzerati i propri margini e, nei casi più gravi, di dover interrompere la produzione. L’accordo con UniCredit, che si affianca ad altre iniziative a sostegno delle PMI, rende disponibili misure rapide e immediate per coprire il costo delle bollette ed evitare quanto più possibile nuove potenziali situazioni di crisi aziendali".

Le filiali di UniCredit e l’Area Finanza di Assindustria Venetocentro restano a disposizione per maggiori dettagli.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter