Economia
Venerdì la sfida online

Assindustria Venetocentro cerca i nuovi talenti meccatronici con l'Olimpiade

In Veneto è caccia a 5.280 super-tecnici (+16,6%). In gara 13 team con 63 studenti di 9 Istituti tecnici e professionali delle province di Padova e Treviso e Its Meccatronico Veneto.

Assindustria Venetocentro cerca i nuovi talenti meccatronici con l'Olimpiade
Economia Treviso, 06 Aprile 2022 ore 16:28

A marzo 2022 la domanda di tecnici e operai specializzati continua a crescere, ma il mismatch si allarga.

Assindustria Venetocentro cerca i nuovi talenti meccatronici con l'Olimpiade

Nonostante il deterioramento dell’economia, per effetto di shock energetico e conflitto, continua a crescere la domanda di super tecnici per la meccanica a trazione 4.0. A marzo 2022 sono stati 5.280 i tecnici specializzati e operai meccanici e meccatronici ricercati dalle imprese in Veneto, 750 in più rispetto a un anno fa (+16,6%; Unioncamere-Anpal, Excelsior).

Un dato ancora più marcato per le province di Padova e Treviso, dove le entrate previste sono state 2.050 (+25%). Segno che l’industria meccanica è un settore solido, capace di reggere il clima di incertezza, a elevato tasso di innovazione e proiettato nel futuro. Caratteristiche che ben si sposano con le aspettative dei giovani alla ricerca di lavoro e con l’esigenza di ridurre il mismatch domanda e offerta: le imprese meccaniche fanno fatica a trovare il 61,2% dei profili.

LEGGI ANCHE:

La "cultura d'impresa" come antidoto alla recessione. Treviso, Padova, Venezia e Rovigo: un'unica "Capitale" all'insegna del dialogo

Un obiettivo condiviso dal Gruppo Metalmeccanico di Assindustria Venetocentro, il più numeroso e articolato in comparti e specializzazioni (1.044 imprese associate e 60.765 addetti), che dopo due anni di pausa forzata causa pandemia, torna a mobilitare gli Istituti tecnici e professionali delle province di Padova e Treviso per la sesta “Olimpiade dei Talenti Meccatronici”, il contest nato per mettere alla prova le competenze dei ragazzi delle classi 4^ e 5^ degli Istituti tecnologici e professionali e dei corsi biennali ITS Meccatronico Veneto. Con risultati concreti, se è vero che il Veneto, con il 70,9%, è al primo posto per indice di occupazione dei periti (Eduscopio).

Appuntamento online venerdì prossimo

L’Olimpiade dei Talenti Meccatronici si svolgerà venerdì 8 aprile, in versione online, a partire dalle ore 10.00 fino alle 12.00, in collaborazione con un’eccellenza meccanica come Fantic Motor, leader nella produzione di moto e biciclette sportive offroad con stabilimenti a Quinto di Treviso, Santa Maria di Sala e Calderara di Reno (Bo) dopo l’acquisizione di Motori Minarelli nel 2020. Un appuntamento, targato Assindustria Venetocentro, diventato best practice nazionale, sottolineata dalla partecipazione del Direttore Generale di Federmeccanica, Stefano Franchi.

©BERGAMASCHI MARCO OLIMPIADE MU

Parteciperanno alla competizione 63 studenti suddivisi in 13 team di 9 tra Istituti tecnologici e professionali a indirizzo meccanico e meccatronico, elettrico ed elettronico, informatico ed automazioni e ITS Meccatronico Veneto. Per la provincia di Padova, gli Istituti Marconi di Padova, Cattaneo-Mattei di Conselve, Meucci-Fanoli di Cittadella, Newton-Pertini di Camposampiero. Per la provincia di Treviso, gli Istituti Giorgio Fermi di Treviso, ITS Meccatronico Veneto sede di Treviso, Barsanti di Castelfranco Veneto, Galilei di Castelfranco Veneto, Galilei di Conegliano.

A presentare la gara, in collegamento da remoto, saranno Domenico Vettorello del Comitato Gruppo Metalmeccanico AVC, Stefano Franchi Direttore Generale di Federmeccanica, Mariano Roman Ceo Gruppo Fantic e Minarelli. Seguiranno gli interventi di Vittorino Filippas General Manager Motori Minarelli sull’importanza di credere nei propri sogni e capire come concretizzarli, Samuele Daldoss Product Manager Assembly Technology Bosch Rexroth (azienda leader di tecnologie integrate per l'automazione industriale) sulle soluzioni di connettività per un futuro più smart.

I team dei ragazzi si sono impegnati nella prova di industrializzare la linea di assemblaggio manuale di un motore endotermico, integrata con un sistema 4.0 di gestione cicli, da montare su una moto per la produzione di serie. La presentazione delle proposte progettuali alla giuria di imprenditori e tecnici è avvenuta il 31 marzo. Le valutazioni dei lavori e le soluzioni verranno date da Paolo Buratto Responsabile HR & IT Fantic Motor e Motori Minarelli. Il premio per i 15 studenti dei 3 team vincitori sarà un buono acquisto individuale e la visita aziendale, insieme agli insegnanti, allo stabilimento Motori Minarelli di Calderara di Reno, mentre i loro Istituti riceveranno un contributo per l’ampliamento dell’offerta formativa.

I commenti

A tutti i team in gara l’attestato di partecipazione e un gadget di Fantic Motor.

«Dopo due anni di pausa forzata, abbiamo fortemente voluto riproporre la nostra Olimpiade per permettere agli studenti degli Istituti tecnici e professionali di Padova e Treviso di testare il mix di competenze trasversali e multidisciplinari richieste dalle imprese metalmeccaniche - dichiara Filippo Pancolini Presidente del Gruppo Metalmeccanico e Vicepresidente di Assindustria Venetocentro per le Politiche Industriali -. La meccatronica è un comparto che ha una grande propensione all’innovazione e alla trasformazione digitale, ma per alimentare questa transizione è necessario un dialogo continuo con il mondo della scuola. Orientare i ragazzi e le ragazze verso percorsi tecnico-scientifici e la “seconda gamba” dell’istruzione terziaria, che sono gli Its, complementare all’Università, è fondamentale per poter competere in un mondo sempre più interconnesso e tecnologico, in cui i giovani e il loro talento avranno un ruolo chiave».

Filippo Pancolini
Filippo Pancolini

«Le prove affrontate dai ragazzi in questa Olimpiade rappresentano un assaggio di ciò che succede quotidianamente nelle nostre aziende - dichiara Francesco Nalini Consigliere Delegato Assindustria Venetocentro per l’Education -. Crediamo che il dialogo, la collaborazione e la conoscenza reciproca possano aiutare a colmare il divario di competenze di cui le imprese necessitano e a proporre opportunità formative e lavorative di qualità per i giovani. Un impegno concreto che quest’anno, fino ad oggi, ci ha portati ad entrare nelle scuole con 13 progetti e iniziative dalle elementari alle superiori, per un totale di 11.000 partecipanti. E che si traduce anche nel supporto fattivo all’Its Meccatronico Veneto, ai corsi It della nuova Fondazioni Its Digital Academy Mario Volpato e alle Università di Padova, Ca’ Foscari e Iuav».

Francesco Nalini

«Siamo orgogliosi di poter essere presenti e offrire la nostra esperienza a tanti giovani molto meritevoli - dichiara Mariano Roman Ceo Gruppo Fantic e Minarelli -. Il dialogo tra studenti ed aziende è un’enorme opportunità di crescita per entrambe le parti. Attraverso la condivisione dei nostri profondi valori aziendali, della nostra filosofia di business e della nostra capacità di innovare, siamo certi creeremo un punto di contatto e riceveremo feedback molto interessanti».

Fantic Motor Spa. Nata come azienda produttrice di moto nel 1968, è uno di quei marchi che hanno fatto la storia del motociclismo in Italia, sia nelle competizioni che nei prodotti di tendenza dell’offroad. È presente in più di 50 Paesi per un totale di oltre 1.000 rivenditori nel mondo e circa 30 importatori. Nel 2014 ha iniziato un nuovo percorso di sviluppo sempre nell’alveo della tecnologia e del design andando a coprire sia il settore motociclistico classico (Enduro, Motocross, Motard e con l’icona Caballero) tornando anche a vincere le competizioni internazionali, sia il settore delle e-bikes sportive ad alta prestazione (trail, enduro, downhill, trekking e prossimamente nuovi segmenti) ed infine il settore della e-mobility urbana, con veicoli specificatamente studiati come ad esempio l’Issimo e le sue prossime evoluzioni. Dal 2021 è entrata a far parte del gruppo Fantic la Motori Minarelli di Calderara di Reno (Bo), storica azienda del settore motociclistico e sportivo con l’obiettivo di farne diventare il centro di eccellenza europeo dei propulsori tutti basati sia sulla prestazione e sia sulla sostenibilità ambientale. La nuova sede Fantic di Santa Maria di Sala (Ve), comprende 3.600 metri quadri destinati alla produzione e 600 metri quadri per le attività direzionali. Gli altri stabilimenti a Quinto di Treviso e Calderara di Reno.

Seguici sui nostri canali