Financial Times promuove Link Soluzioni

Solo 208 le realtà italiane inserite nel report annuale. Nel settore finanziario è l'unica trevigiana.

Financial Times promuove Link Soluzioni
Treviso, 06 Marzo 2019 ore 17:48

Financial Times promuove Link Soluzioni. È stato pubblicato sul sito del Financial Times lo Special Report FT 1000, rapporto annuale che la testata economica realizza per analizzare il tasso di crescita delle aziende europee nei diversi settori: dall’energia alle automobili, dal food&beverage alla chimica, dalle costruzioni alle telecomunicazioni. Un vero e proprio elenco delle 1000 realtà economiche, con sede in Europa, che hanno raggiunto il più alto tasso di crescita nel periodo 2014-2017.
Una classifica che, per la prima volta, vede presente anche l’azienda trevigiana Link Soluzioni. Un successo, reso ancor più significativo dal fatto che tra le 1000 realtà presenti nel report, solo 25 si occupino di servizi finanziari e Link Soluzioni in questa classifica di settore, si piazza al 18° posto in Europa.
“Un risultato che non osavamo neppure immaginare – commenta Pierantonio Furian, amministratore di Link Soluzioni – ma che ci rende orgogliosi del lavoro fatto in tanti anni. Figurare tra le 1000 realtà più in crescita a livello europeo è già una enorme soddisfazione; scoprire anche di essere al terzo posto tra le aziende italiane che si occupano di servizi finanziari, e presenti nello Special Report FT 1000, è per noi un successo immenso”.
Link Soluzioni, con un tasso di crescita del + 55,8% dal 2014 al 2017, risulta infatti l’unica azienda del settore con sede in provincia di Treviso ed è la terza realtà italiana del suo settore, preceduta solamente da Signor Prestito e LVenture Group, entrambe società quotate in borsa.

Financial Times promuove Link Soluzioni

The FT 1000: Europe’s fastest-growing companies” è la lista delle prime 1000 aziende in Europa che hanno ottenuto la maggiore percentuale di crescita dei ricavi tra il 2014 e il 2017.
Per essere inclusa nell’elenco delle aziende europee in più rapida crescita, una società doveva soddisfare i seguenti criteri:
• Entrate di almeno € 100.000 generate nel 2014
• Ricavi di almeno € 1,5 milioni generati nel 2017
• La società è indipendente
• La crescita dei ricavi tra il 2014 e il 2017 è stata principalmente organica
• Se una società è quotata in borsa, il prezzo delle sue azioni non deve essere diminuito del 50% o più dal 2017

Hanno potuto partecipare le aziende dei seguenti paesi: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Monaco, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.
Il calcolo dei tassi di crescita dell’azienda si basa sulle cifre delle entrate presentate dalle società nella rispettiva valuta nazionale. Per una migliore comparabilità nella classifica, i dati relativi alle entrate sono stati convertiti in euro.Il tasso di crescita medio minimo richiesto per essere incluso nella classifica quest’anno era del 37,7%.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità