Economia

Fratelli Tormena, un vino premiato in Marenghi d’oro

"Nonno Lorenzo vinse il primo premio dell’esposizione a Venezia. Con ogni litro di vino che vendeva comprava un metro quadrato di terreno in più".

Fratelli Tormena, un vino premiato in Marenghi d’oro
Economia Conegliano e Valdobbiadene, 01 Ottobre 2019 ore 16:44

Fratelli Tormena, un vino premiato in Marenghi d’oro. I Fratelli Tormena, Italo e Lorenzo, sono i titolari dell’omonima azienda agricola che produce prosecco Docg a Colbertaldo, Vidor. Italo, 90 anni, e Lorenzo, 89 anni, portano avanti una tradizione di vinificazione che risale addirittura al 1860, come compare anche sulle loro etichette.

7 foto Sfoglia la gallery

Fratelli Tormena, un vino premiato in Marenghi d’oro

"Mi raccontava nostro nonno Lorenzo - ricorda Italo Tormena - che aveva portato il vino all’esposizione di Venezia. Era piaciuto talmente che vinse il primo premio e venne pagato in Marenghi d’oro. Io e mio fratello Lorenzo siamo rimasti a lavorare la vigna. Con ogni litro di vino che si vendeva si comprava un metro quadrato di terreno in più. Fino ad arrivare agli attuali 22 ettari".
Il fratello Lorenzo si è guadagnato il titolo di Grandufficiale, di cui va fiero, ma non ama farsi fotografare. Una famiglia tradizionalmente longeva, mamma Maria è morta nel 2001 all’età di 94 anni.
"L’agricoltura è molto cambiata - analizza lucidamente Italo -. Una volta nel mondo c’erano scorte alimentari per 20 anni, oggi per due. Se un paio di stagioni va male il raccolto il mondo intero può restare senza cibo. Lavorare la terra, produrre prodotti alimentari, è il mestiere più importante di tutti. Si può restare senza un computer o un’automobile, ma senza mangiare no".
Ora a portare avanti la tradizione di famiglia ci sono anche i figli di Italo, Ivan e Marco, che hanno introdotto le più recenti innovazioni tecnologiche nel campo dell’agricoltura, della vinificazione e dell’imbottigliamento.
"Trasformiamo uve prodotte nelle nostre colline - sottolinea Marco Tormena - in spumanti che riescono a esaltare le caratteristiche uniche al mondo che hanno questi terreni, restituendo al vino sapiditò, profumi e gusto molto ben distinguibili. In etichetta riportiamo il toponimo delle rive, o colline, di produzione, che vanno dal Colmaor, al Valdol e al Montagnole".
L’azienda nasce verso gli inizi del 1800 dai progenitori Tormena e viene ampliata agli inizi del 1900 dai fratelli Italo e Lorenzo mantenendo radici nelle secolari tradizioni enoiche.
L’azienda integra il territorio di produzione, 16 ettari esclusivi di Colbertaldo, grazie alla sua predisposizione all’allevamento della vite, passione trasmessa anche ai figli Ivan e Marco, che lavorano nella stessa, portando migliorie e mantenendo tutti i processi di vinificazione, fermentazione, spumantizzazione e confezionamento all’interno dell’azienda garantendo così estrema tracciabilità del prodotto finale .
Si propone con una pregiata selezione di vini, dedica particolari cure e attenzioni alla produzione di Valdobbiadene Superiore, vino fine ed elegante dalle note fruttate e floreali. L’azienda amplia la gamma produttiva con il Raboso; vino rosso dai profumi intensi e molto strutturato.