Menu
Cerca
Collaborazione

Accordo tra Comune di Treviso e Camera di commercio per il rilancio economico e turistico

Mostre ed eventi ma non solo. Nel protocollo anche la riqualificazione dell’area di Piazza Borsa e giardini di Sant’Andrea.

Accordo tra Comune di Treviso e Camera di commercio per il rilancio economico e turistico
Politica Treviso, 24 Maggio 2021 ore 17:31

È stato presentato a Ca' Sugana l’accordo fra fra Comune di Treviso e Camera di Commercio di Treviso-Belluno nell’ambito della programmazione e del sostegno alla ripresa dei flussi turistici e delle attività economiche.

Tre anni

Il Comune di Treviso e la Camera di Commercio di Treviso-Belluno intendono infatti condividere una fattiva collaborazione, anche con altri soggetti pubblici e privati, per consolidare l’immagine di Treviso come territorio vocato al turismo grazie alla promozione di eventi culturali e sportivi.

Tale strategia si sostanzierà anche attraverso l’OGD – forma organizzativa responsabile del coordinamento del management e del marketing turistico della destinazione - privilegiando le iniziative pensate in un sistema di rete con altre Istituzioni Culturali del territorio. In quest’ottica, Comune di Treviso e Camera di Commercio hanno posto in essere una operazione congiunta a favore del sostegno e della ripresa del turismo e delle attività economiche della destinazione “Città d’arte e Ville venete del territorio trevigiano” oltreché l’adesione del Comune all’OGD, l’organizzazione per la gestione della destinazione turistica, fino al 31 dicembre 2023.

La Camera di Commercio si impegna inoltre a partecipare per un importo di € 300.000,00 totali (€ 100.000,00 annui) all’organizzazione delle mostre “Paris Bordon”, temporanea di livello internazionale dedicata al più grande pittore cui Treviso abbia dato i natali;  “Hayez, Canova, Martini”, realizzata con la partecipazione delle più importanti istituzioni museali venete in occasione dell’inaugurazione della nuova sede museale “Luigi Bailo”, e in particolare la nuova “Galleria Canova” dove saranno esposte le raccolte ottocentesche; rassegne annuali di eventi estivi (“Estate Incantata”) e natalizi (“Natale Incantato”); eventi annuali di grande richiamo, come il Carnevale della marca, le stagioni teatrali e liriche del Teatro Mario Del Monaco.

Il Protocollo d’Intese riconosce inoltre l’azione della Fondazione “Giuseppe Mazzotti per la Civiltà Veneta”, quale partner in azioni di sensibilizzazione e promozione del patrimonio e dei temi mazzottiani, dall’arte, all’ambiente, al turismo sostenibile, nonché l’impegno della Camera nel sostegno all’Associazione “Premio letterario Giuseppe Mazzotti”.

Riqualificazione

Comune e Camera di Commercio hanno avviato un processo di condivisione del progetto di riqualificazione dell’area compresa tra Piazza Borsa e i giardini di Sant’Andrea, inclusa la sede camerale stessa sita in Piazza Borsa dove potranno trovare collocazione l’Ufficio Attività Produttive del Comune così da creare un unico hub di servizi per le imprese.

«Si tratta di un accordo importante che suggella una sinergia importantissima con la Camera di Commercio di Treviso Belluno», afferma il sindaco di Treviso Mario Conte. «L’ente camerale ha sempre risposto “presente” alle iniziative messe sul tavolo per la promozione della Città, la valorizzazione del patrimonio artistico e delle attività produttive. Anche attraverso questo nuovo protocollo viene condivisa un’idea di città accogliente, aperta alle novità e attrattiva. Ringrazio inoltre il Presidente Mario Pozza per aver condiviso con noi il percorso per la riqualificazione e l’ammodernamento dello stabile ospita la sede della Camera di Commercio e la conseguente valorizzazione di via Fiumicelli e via Toniolo, intervento che darà vitalità ad un intero quadrante a beneficio della collettività».

«Questo accordo non è solo un accordo tra le parti, ma è in sé un'azione strategica coordinata», evidenzia il Presidente Mario Pozza. «Le categorie economiche, infatti, tramite la Camera di Commercio, partecipano attivamente al rilancio del Centro Storico della Città di Treviso. L’Ente è rivolto a rispondere alle esigenze del capitale sociale territoriale quale soggetto inclusivo nella sua funzione di interlocutore e attivatore di progetti. Con la riqualificazione del quadrante di Piazza Borsa guardiamo alla ripartenza per far rivivere la città, da protagonisti ai cittadini e per far sentire “come a casa” i turisti, puntando alla loro fidelizzazione. Questo obiettivo ambizioso richiede un impegnativo lavoro di squadra che si realizza anche con la firma di questo accordo con il Sindaco di Treviso, che ringrazio. Oggi, viene inoltre riconosciuto ancor di più il ruolo dell’OGD, lo strumento organizzativo identificato dalla Regione del Veneto, per la programmazione e promozione turistica Trevigiana. Continueremo a sostenere il Premio Gambrinus Mazzotti perché crediamo nella cultura e nelle nuove proposte, germogli di nuove idee. Mi pare che ci siamo tutti, non resta che metterci subito al lavoro, certi che faremo un buon lavoro»