Menu
Cerca
Prossime elezioni

"Montebelluna Insieme!", il nuovo candidato sindaco scelto grazie alle consultazioni

Si terranno il prossimo 3 luglio. Un momento democratico che servirà per individuare anche i temi più sentiti dai montebellunesi.

"Montebelluna Insieme!", il nuovo candidato sindaco scelto grazie alle consultazioni
Politica Montebelluna, 07 Giugno 2021 ore 09:43

"Montebelluna Insieme!", lanciate ufficialmente le consultazioni per la scelta del candidato sindaco e per individuare i temi più sentiti dai montebellunesi

"Montebelluna Insieme!", il nuovo candidato sindaco

La coalizione ‘’Montebelluna INSIEME!’’ ha annunciato lo svolgimento di una consultazione ufficiale per permettere ai cittadini di scegliere la candidata o il candidato Sindaco per le prossime elezioni amministrative in rappresentanza dei gruppi che la compongono. Le CONSULTAZIONI PER MONTEBELLUNA 2021 sono uno strumento nuovo che differisce da quelli tradizionalmente utilizzati perché sono promosse da un insieme di gruppi civici e non, che hanno deciso di collaborare per costruire un’alternativa all’attuale amministrazione, e non da un singolo soggetto.

Inoltre non permetteranno solo di individuare quella figura che guiderà la coalizione alle amministrative di fine settembre, ma serviranno anche per chiedere ai cittadini quali sono i temi che ritengono prioritari: infatti nella scheda elettorale oltre ai nomi dei candidati sarà stampato un elenco di temi riguardanti la città e gli elettori potranno indicare i 3 argomenti che ritengono più importanti.

Naturalmente i risultati della votazione relativa ai temi rappresenteranno una traccia per la stesura del programma.

Consultazioni il 3 luglio prossimo

Le CONSULTAZIONI si svolgeranno nella giornata di sabato 03 luglio e sono organizzate da un ampio schieramento formato da cittadini e da soggetti civici e politici che si propongono di fare qualcosa di utile per una città che ne ha bisogno, e che provengono dal mondo delle professioni, dell’associazionismo: ciascuno a suo modo, si occupa da tempo e in varie forme della città.

I gruppi promotori delle CONSULTAZIONI PER MONTEBELLUNA 2021 sono: Europa Verde – Verdi, Progetto Comune per Montebelluna, Movimento 5 Stelle, il gruppo di giovani Onda Civica, L’Altra Montebelluna e il Partito Democratico.

"Come nome del contenitore civico che riunisce questi soggetti diversi ma uniti dall’amore che provano per Montebelluna è stato scelto ‘’Montebelluna INSIEME!’’ perché il tema del coinvolgimento dei cittadini è ritenuto fondamentale, a cominciare dalla scelta del candidato sindaco. Questa caratteristica differenzia la compagine ‘’Montebelluna INSIEME!’’ dai partiti che compongono l’amministrazione uscente, il cui candidato Sindaco verrà invece scelto in qualche stanza di partito a Treviso o a Venezia con successiva spartizione di posti", fanno sapere i promotori.

"Ma al di là del metodo riguardante la scelta del candidato, il termine partecipazione evidenzia il principio con il quale si intende amministrare Montebelluna: coinvolgere i Montebellunesi nelle scelte amministrative sarà il modus operandi adottato".

Per potersi candidare alle CONSULTAZIONI sarà necessario sottoscrivere il regolamento che le disciplina, un manifesto dei valori che costituisce il collante della coalizione, e raccogliere un numero di firme prestabilito entro il 12 giugno: data nella quale verranno quindi resi noti i nomi dei candidati. Potranno invece votare quei cittadini che hanno compiuto almeno 16 anni: è stato scelto di allargare la partecipazione anche ai giovani perché si considera importante favorire il coinvolgimento delle future generazioni nella progettazione della Montebelluna del domani.

A capo del Comitato Promotore che avrà il compito di organizzare dal punto di vista tecnico le Consultazioni ci sarà lo storico e già amministratore Lucio De Bortoli. Al professor De Bortoli è stato richiesto all’unanimità di ricoprire il ruolo di Presidente del Comitato Promotore, in quanto figura civica e di prestigio. Grazie alla sua storia di civico innamorato della città con esperienza amministrativa è considerato la persona adatta a rappresentare un ponte tra il mondo civico e quello delle forze politiche organizzate. Il luogo in cui sarà situato il seggio dove poter votare sarà reso noto prossimamente.

Introduzione Manifesto dei Valori

"Siamo un gruppo di cittadini e di soggetti civici e politici che si propongono di fare qualcosa di utile per una città che ne ha bisogno. Proveniamo dal mondo delle professioni, siamo attivi nell’associazionismo e, ciascuno a suo modo, si occupa da tempo e in varie forme della città Siamo convinti che una città vada amministrata tenendo conto di alcune semplici esigenze di cittadinanza.

Queste esigenze a noi sembrano le seguenti:

  • manutenzione ordinaria e di qualità
  • funzione centrale e strategica dell’associazionismo del Terzo settore
  • pratiche innovative per il risparmio ambientale (mobilità, energia, biologico)
  • spazi e contenitori culturali e formativi da socializzare attraverso progettualità attiva dal basso
  • assistenza alle povertà e al disagio
  • difesa del piccolo commercio come valore di comunità

Per dare risposta a queste esigenze servono nell’ordine:

  • buon senso, ragione e sentimento
  • competenze riconosciute e coerenti con le materie
  • conoscenza della città e delle sue articolazioni
  • capacità di analisi e di sintesi
  • disponibilità al dialogo
  • federazione delle frazioni e bilancio condiviso
  • accoglienza progettuale dal basso

"Si tratta di governare assieme e di chiamare alle funzioni richieste profili di riconosciuta competenza. Assieme significa cittadini con e senza tessera o appartenenza. Significa cittadini che davanti al problema si chiedono e dibattono come si può risolvere senza delegare tutto a pochi. Assieme significa amare la città e vedere quindi, proprio per questo, ciò che non va e che va fatto, nel rispetto di esigenze prioritarie, a partire però dal rispetto dei diritti dell’uomo e del cittadino e dell’ambiente in cui opera.

Invitiamo quindi i cittadini ad unirsi a noi in questo spirito di collaborazione per dar vita ad un governo della città autenticamente municipale e comunitario che sia in grado di compiere scelte condivise attraverso lo strumento della consultazione permanente.

Ed è con una consultazione che vogliano cominciare. Sottoporre al parere dei cittadini alcune persone che si riconoscono in principi di fondo e condivisi, valoriali e metodologici, ma che propongono livelli di priorità tematica plurali e diversamente articolati".