Politica
La novità

Nasce il servizio associato distrettuale di Polizia locale dell'asolano

Sottoscritta in municipio ad Asolo dai Sindaci di Asolo, di Fonte e di Maser la Convenzione per la gestione associata del servizio di Polizia Locale.

Nasce il servizio associato distrettuale di Polizia locale dell'asolano
Politica Treviso, 11 Dicembre 2020 ore 16:12

È stata sottoscritta oggi, venerdì 11 dicembre 2020, in municipio ad Asolo la Convenzione tra i Comuni di Asolo, Fonte e Maser per la gestione associata del servizio di Polizia Locale dell’Asolano.

Servizio associato distrettuale Polizia locale

Un atto che disciplina i rapporti fra i tre Comuni per l’esercizio del servizio convenzionato e Asolo assume le funzioni di Comune capo-convenzione. Lo scopo dell’accordo è quello di garantire elevati standard di efficienza ed economicità del servizio, innovazione tecnologica e semplificazione dei procedimenti, uniformità delle procedure amministrative e particolare attenzione alle istanze dei cittadini semplificando la comunicazione e il contatto con la Pubblica Amministrazione. L’atto di accordo è stato firmato dai Sindaci delle tre municipalità: Mauro Migliorini di Asolo, Luigino Ceccato di Fonte e Claudia Benedos di Maser.

Come funzionerà

Ogni Sindaco potrà definire in piena autonomia i modi e le procedure attraverso le quali garantire al proprio Comune il supporto della Polizia Locale del servizio associato. Per la governance della gestione associata viene istituita la Conferenza dei Sindaci, composta dai Sindaci di ciascun Comune aderente e dal Comandante del Servizio Associato di Polizia Locale: si riunirà almeno quattro volte l’anno, avrà carattere consultivo, valuterà l’andamento dei servizio e individuerà gli obiettivi annuali da perseguire.

Il Servizio di Polizia Locale Convenzionato assume la denominazione di “Coordinamento Distrettuale di Polizia Locale dell’Asolano”. Svolge la propria attività all’interno del territorio dei tre Comuni convenzionati. L’ambito territoriale potrà essere esteso in caso di adesione alla Convenzione di ulteriori Comuni limitrofi.

Asolo capo-convenzione

Il Comando del Servizio Associato avrà sede nel Comune di Asolo, quale ente capo-convenzione. A seconda delle esigenze, la Conferenza dei Sindaci potrà stabilire l’apertura di sportelli distaccati nei Comuni convenzionati. Il Servizio Associato Distrettuale di Polizia Locale, al fine di consentire la riorganizzazione, opera mediante l’utilizzazione del personale e dei mezzi del Comando della Polizia Locale di Asolo. Il personale dei Comuni associati mantiene il proprio rapporto organico con il Comune di rispettiva appartenenza e viene distaccato operativamente nel territorio complessivo dei Comuni aderenti per la gestione associata delle funzioni inerenti il servizio di Polizia Locale.

Gli operatori del Servizio Associato potranno usare indistintamente tutti i mezzi e le attrezzature messe a disposizione dai Comuni aderenti. Attualmente la dotazione organica nei tre Comuni consiste in 7 addetti, tutti in possesso della qualifica di agente ausiliario di Pubblica Sicurezza.

La funzione di comando, direzione e responsabilità del servizio in forma associata viene affidata al Comandante della Polizia Locale del Comune di Asolo.

A ciascun Comune associato spetta una quantità minima di ore di servizio da svolgere all’interno del territorio comunale, chiamata “Servizio Ordinario”, e il Servizio Associato verrà normalmente svolto su sei giorni settimanali dal lunedì al sabato.

Per particolati occasioni al di fuori del normale orario di lavoro (in giorni feriali, festivi o domenicali) i servizi saranno compensati dal Comune convenzionato richiedente il servizio. Il trattamento economico del personale resta a carico di ogni singolo Comune aderente e per l’attivazione delle funzioni associate non sono previsti costi aggiuntivi. Tutte le spese generali di gestione del Servizio Associato (canone di locazione della sede, utenze, software gestionale delle sanzioni eccetera) vengono ripartite percentualmente tra i Comuni aderenti in proporzione alla quota di sanzioni amministrative accertate in ciascun singolo Comune.

La Convenzione sarà valida per i prossimi cinque anni

“È un servizio che andrà a migliorare la risposta al territorio nei tre Comuni - dichiara il Sindaco di Asolo Mauro Migliorini -. Il servizio associato può contare diverse figure professionali che vanno a qualificarlo: da chi è specializzato negli abusi edilizi a chi nel rilievo degli incidenti stradali, o nei reati ambientali o in polizia giudiziaria. Quindi è un arricchimento per tutto il nostro territorio. Nel giro di poche settimane sono inoltre in arrivo due nuovi agenti per la Polizia Locale di Asolo, passando in organico da 5 a 7, e un nuovo agente in Comune di Fonte, che passa in organico da 1 a 2. Se attualmente il servizio associato è costituito da 7 agenti, a breve saranno 10 per un bacino di 20mila abitanti. Ringrazio della fiducia e della collaborazione il Comune di Maser e il Comune di Fonte.”

“Entriamo in questa Convenzione con il Comune di Fonte che è sotto organico, un solo vigile con 6000 abitanti. A inizio 2021 sarà assunto, previo concorso o mobilità, un secondo vigile che sarà messo così a disposizione della Convenzione - conferma il Sindaco di Fonte Luigino Ceccato -. Il territorio dei tre Comuni è omogeneo, abbiamo la Statale 248 che è trafficata, servono pattuglie e farlo da soli diventa difficile. In questo modo garantiamo sicurezza, vivere civile e tranquillità ai nostri cittadini.”

“Con questa collaborazione garantiamo più sicurezza e sorveglianza nel nostro territorio e miglioriamo il servizio, grazie a una reperibilità di 12 ore per 6 giorni che Maser da solo, con un vigile, non potrebbe garantire - commenta il Sindaco di Maser Claudia Benedos -. Associando il servizio possiamo anche beneficiare di bandi regionali per acquisire strumentazioni e attrezzature. Lo sportello ora si trasferisce ad Asolo ma sarà molto più disponibile per i cittadini, invece che tenerlo aperto per sole 2 ore a Maser.”

LEGGI ANCHE: A Cavaso l’amministrazione stanzia 1000 euro di aiuto a ogni bar

LEGGI ANCHE: Sequestrati oltre 680mila prodotti cinesi pericolosi tra cui dispositivi medici, 31 denunce

LEGGI ANCHE: Covid, Zaia: “Rt sceso a 0.92, attenzione agli assembramenti” | +3883 positivi | Dati 11 dicembre 2020