Menu
Cerca
Gli interventi

Opere pubbliche al via, il quartiere di San Liberale si rifà il look

Piste ciclabili, rotatorie e rifacimento dei marciapiedi. Il sindaco Conte: "Progetto intersettoriale. I quartieri sono la priorità".

Opere pubbliche al via, il quartiere di San Liberale si rifà il look
Politica Treviso, 02 Gennaio 2021 ore 13:06

È stato presentato questa mattina a Ca’ Sugana l’ultimo stralcio dei lavori nel quartiere di San Liberale con la riqualificazione dei marciapiedi, la realizzazione della pista ciclabile di via Cisole e di viale Europa e delle rotatorie alle intersezioni tra via Campi Sportivi e via Toscana e tra viale Europa e via Azzi.

Via Cisole

In conformità alle strategie e agli obbiettivi interessanti la mobilità sostenibile e la sua declinazione programmatoria contenuta nel piano della Ciclopolitana di Treviso, verrà effettuata una complessiva messa in sicurezza di via Cisole con la realizzazione di una pista ciclabile su un tratto di circa 450 metri, un nuovo impianto di illuminazione e la realizzazione della rotatoria all’intersezione tra via dei Campi Sportivi e via Toscana che andrà a sostituire lo svincolo di forma squadrata per una migliore gestione dei traffici e il miglioramento complessiva della rotatoria stradale

Viale Europa

In Viale Europa verranno realizzati un percorso ciclopedonale di circa un chilometro e mezzo e riorganizzata l’area di arrivo dei bus agli istituti scolastici con le nuove fermate e rifatto il percorso pedonale. In particolare: verrà installata la nuova pensilina di copertura a protezione dell’utenza e predisposta un’isola riservata alle persone in attesa sul lato est e sul lato ovest.

La fermata dei bus consentirà il normale transito dei veicoli lungo il viale. Verrà inoltre attuata la riconfigurazione dell’incrocio tra viale Europa e via Azzi con l’inserimento della rotatoria. Nell’ambito dell’intervento verrà data continuità ai percorsi ciclabile e pedonale con diritto di precedenza in tutti gli attraversamenti stradali con pavimentazione colorata per renderli più evidenti.

Videosorveglianza e marciapiedi

Inoltre, verrà predisposto il nuovo impianto illuminazione e il sistema di videosorveglianza. L’ultimo stralcio dei lavori di riqualificazione di San Liberale prevede la realizzazione dei marciapiedi e del nuovo impianto di illuminazione di via Toscana e via Lazio, mentre per Largo Tre Venezie e via Sicilia vi sarà una riqualificazione dell’esistente comprensivo delle sedi stradali.

L’intervento è attualmente finanziato con fondi di bilancio dell’Amministrazione per 2.245.000 euro. Nel 2019 il progetto è stato candidato al bando di finanziamento della Direzione Generale per il Clima e l’Energia del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nell’ambito del Programma di Incentivazione della Mobilità Urbana Sostenibile (PrIMUS) per un importo di 598.564,32. Allo stato attuale si è in attesa degli esiti del bando.

I lavori di riqualificazione inizieranno a luglio del 2021 e dureranno circa un anno.

"In questi due anni l’attenzione verso i quartieri è stata massima", sottolinea il sindaco Mario Conte.

"Sono state realizzate tante opere, alcune piccole ma fondamentali per migliorare la qualità della vita dei cittadini e di chi frequenta la Città. Il progetto di riqualificazione di San Liberale ha una dimensione intercomunale visto che la ciclabile di viale Europa non solo servirà le scuole e i campi sportivi ma si aggancerà direttamente al percorso per Castagnole".

"Questo intervento di riqualificazione non solo andrà a incidere concretamente sulla viabilità a beneficio del traffico ma costituirà anche uno dei tratti più importanti della ciclopolitana, in particolare la Linea 5, indicata con il colore rosso", afferma il vicesindaco Andrea De Checchi.

"Come era già stato sottolineato in sede di presentazione del nuovo progetto relativo alla mobilità ciclabile in Città, intendiamo assolutamente far sì che i collegamenti siano sicuri, veloci e intuitivi. Solo così si possono togliere auto dalle strade e promuovere concretamente la mobilità ciclabile non solo per lo svago ma anche per raggiungere gli istituti scolastici e il luogo di lavoro".

Così l’assessore ai Lavori Pubblici Sandro Zampese.

"Si tratta di un intervento organico e completo di riqualificazione di un quartiere che interessa più settori, la mobilità sostenibile, la sicurezza e riqualificazione degli ambiti compreso l’intervento che effettuerà Alto Trevigiano Servizi per il collegamento della rete fognaria al depuratore comunale. Un’opera di grande caratura destinata a migliorare sensibilmente la viabilità e i servizi del quartiere di San Liberale".