Pista di pattinaggio nell'ex Bessegato

Montebelluna, un bando di gara prevederà interventi da parte del concessionario per minimo 75mila euro.

Pista di pattinaggio nell'ex Bessegato
Politica Montebelluna, 23 Marzo 2019 ore 09:03

Una pista di pattinaggio nell'ex Bessegato di Montebelluna. Sarà presentato nel prossimo Consiglio comunale di Montebelluna in programma il prossimo 28 marzo l’esito dell’indagine conoscitiva promossa dal Comune qualche mese fa volta a raccogliere le manifestazioni di interesse e le proposte per l’utilizzo di una porzione dell’immobile “ex Bessegato” a Sant’Andrea. Si tratta del capannone più grande disposto a sud.

Cinque le proposte arrivate in Comune

Delle cinque proposte pervenute, la giunta comunale ha ritenuto di promuovere e proporre al Consiglio la destinazione della porzione immobiliare ad uso impianto sportivo per il pattinaggio, con la formula della concessione in gestione per 15 anni.
La concessione avverrà a fronte dell’esecuzione dei necessari lavori di adeguamento da parte del concessionario, che dovrà essere individuato attraverso un apposito bando di gara.
Il bando di gara per la pista di pattinaggio nell'ex Bessegato prevederà la partecipazione riservata a Asd (Associazioni Sportive Dilettantistiche) e Ssd (Società Sportive Dilettantistiche), iscritte alla Fisr (Federazione Italiana
Sport Rottelistici) e all’apposito albo del Coni ed una base di gara 75mila euro.

Il sindaco Favero: "Scelta vincente"

"E’ stata vincente la scelta di non accontentarsi solo di metà della struttura Ex Bessegato - spiega il sindaco, Marzio Favero - giunta come perequazione urbanistica bensì di procedere di procedere anche all’acquisizione dell’altra metà con una permuta con i proprietari, fratelli De Bortoli, titolari dell’omonima ditta di trasporti.
L’obiettivo di realizzare un centro per le associazioni, in un contesto molto bello dal punto di vista, si sta via via compiendo. L’altro obiettivo sarà quello di utilizzare il capannone centrale per riordinare e concentrare gli archivi comunali attualmente sparsi in varie sedi e trasferire gli archivi dell’ex Pretura in modo da liberare a più utilizzi l’immobile in centro”.

L'assessore Elisa Gobbo: "Centro polivalente per le associazioni"

“Fa piacere che una parte dell’ex Bessegato venga destinata ad uso sportivo - commenta l’assessore allo sport, Elisa Gobbo -. In questo modo, tassello dopo tassello, dopo la cooperativa Solidarietà con il Ceod "La Libellula", l'associazione Amici della Solidarietà con l'Emporio solidale trasferite qui dopo i lavori a Villa Pisani, l’associazione Bottega delle donne, il coordinamento don Torta, l’Associazione Italiana Allenatori Calcio avvenuta recentemente dopo la cessione dell’“Ex Urban Center” ed “Ex Giudice di Pace” alla ditta Bordignon, la struttura di Sant’Andrea assume sempre di più le caratteristiche di centro polivalente a servizio delle associazioni”.