Menu
Cerca
SOLDI PUBBLICI

Quasi 2 milioni di euro di avanzo nel bilancio del Comune di Montebelluna

La cifra sarà destinata in gran parte ad opere che favoriscono la socialità, seguendo tre filoni principali di intervento

Quasi 2 milioni di euro di avanzo nel bilancio del Comune di Montebelluna
Politica Montebelluna, 21 Aprile 2021 ore 16:31

Sarà il consiglio comunale del prossimo 28 aprile ad approvare la variazione di bilancio che consentirà di destinare cifre importanti ad opere utili alla cittadinanza.

Avanzo corposo in un anno difficile

E’ stato presentato ieri in commissione bilancio, il bilancio consuntivo del Comune di Montebelluna, il cui avanzo disponibile ammonta ad 1 milione 860mila euro, frutto di una gestione responsabile delle risorse in un anno, quello appena passato, che ha messo a dura prova tutte le amministrazioni a livello europeo a causa della pandemia tuttora in corso.

Spiega il presidente della commissione bilancio, Adalberto Bordin:

“Contestualmente all’approvazione del bilancio consuntivo durante il consiglio comunale del prossimo 28 aprile, provvederemo ad effettuare una importante variazione di bilancio, che sarà divisa in tre parti di cui, la prima riguarda l’applicazione di 585.000 euro per spese in titolo secondo”.

Parchi, aree gioco e alloggi

Si tratta della sistemazione del Parco Bertolini, da poco acquisito dal Comune, per euro 170.000 al fine di poter dotare la Città di un’ulteriore area verde recintata ed arredata, e la realizzazione di un’area adibita a sgambamento cani, luogo nel quale i concittadini potranno far divertire i loro animali da compagnia in totale sicurezza per euro 50.000; sono poi previsti ulteriori 50.000 euro per realizzare un’area attrezzata per attività fisica all’aperto all’interno del Parco Manin che si andranno a sommare ai 30.000 euro previsti per la sistemazione e messa a norma della pavimentazione delle varie aree gioco presenti in Città. Verranno poi destinati 150.000 euro per la sistemazione degli alloggi di via San Carlo e 115.000 euro per varie manutenzioni suddivisi tra impianti sportivi, fontane comunali manutenzioni ad impianti sportivi, edifici comunali, rifacimento della segnaletica stradale e l’illuminazione pubblica.

I fondi Covid

La seconda parte della variazione ha come scopo principale il sostegno, da parte dell’Amministrazione, delle persone bisognose, delle realtà associative, attraverso l’applicazione di 350.000 euro derivanti da fondi Covid19.

Nel dettaglio, sono previsti 40.000 euro di ulteriori contributi a persone bisognose, 13.000 euro per la lotta alle dipendenze, 25.000 euro di contributi a favore dei comitati civici e dei gruppi Alpini di Montebelluna e Biadene, ulteriori 20.000 euro di contributi alle associazioni sportive. Verranno poi destinati circa 50.000 euro riguardanti i bonus estivi per le famiglie per usufruire dei servizi offerti dai centri estivi e dalle scuole dell’infanzia paritarie. Infine, sono previsti 5.000 euro di ulteriore contributo straordinario al Mosaico e 5.000 euro di contributi alla Parrocchia di Montebelluna.

Da ultimo, si prevede una spesa di 80.000 euro al fine di installare nuovi impianti audio/video, sia presso l’auditorium della biblioteca comunale, sia in sala consiliare in quanto quelli presenti risentono del peso dei decenni; quelli nuovi potranno garantire agevolmente anche le riprese in streaming delle sedute consiliari, ormai divenute una comoda alternativa per i cittadini impossibilitati a partecipare ai lavori del consiglio direttamente in sala consiliare o nell’auditorium della biblioteca.

Per le frazioni

La terza parte della variazione prevede l’applicazione di 365.500 euro di avanzo vincolato per ulteriori progettualità che erano già inserite a bilancio l’anno scorso, quali ad esempio il centro polivalente di Caonada per 165.000 euro e la sistemazione del parcheggio retrostante l’asilo di San Gaetano per 70.000 euro e l’erogazione di un contributo alle spese di gestione delle scuole dell’infanzia per 80.000 euro.

“La situazione pandemica – conclude Bordin – ha creato delle ferite economiche e sociali anche nella nostra Città e, per tale motivo, abbiamo voluto sostenere, per quanto possibile, sia le persone bisognose, sia le realtà associative enormemente penalizzate da tale situazione. Ma l’amministrazione, guardando al futuro e augurandosi che la situazione pandemica termini quanto prima, ha voluto finanziare prioritariamente quelle opere che creano aggregazione e senso di comunità come il Parco Bertolini, l’area sgambamento cani e l’area attrezzata per attività sportiva al Parco Manin nella speranza che le persone possano di nuovo tornare ad una vita normale, priva di limitazioni e ricca di rapporti interpersonali e sociali”.