Stazione di Montebelluna: al via i lavori di riqualificazione

Al via i lavori per la riqualificazione della stazione di Montebelluna. L'ingegner Diego Angelini: "Realizzeremo una stazione al livello degli stand attuali nazionali".

Stazione di Montebelluna: al via i lavori di riqualificazione
Montebelluna, 04 Aprile 2019 ore 11:15
Dopo la sottoscrizione della firma  dell’accordo di intesa tra il Comune, Rete Ferroviaria Italiana, e la Mom, giovedì 28 marzo sono iniziati i lavori necessari per l’inizio del progetto di riqualificazione della stazione. Il progetto parte dalla demolizione di un’abitazione che impediva la costruzione del sottopassaggio ferroviario, in cantiere da ormai 50 ma mai realizzato.
«Realizzeremo una stazione – ha detto l’ingegner Diego Angelini, della direzione territoriale di Rfi – secondo gli standard attuali, attraverso il piano nazionale chiamato Easy Station. Montebelluna rientra in questo piano. I tempi? Saranno dettati dal piano nazionale, ma certamente rientreranno nel triennio di programmazione. La stazione di Montebelluna è considerata strategica per Rfi, in quanto raccordo tra le aree del Bellunese e Venezia».
Il protocollo d’intesa prevede un progetto di ampio respiro, suddiviso in punti che rappresentano i passi necessari a riqualificare pienamente l’area urbana della stazione. Questi i punti dell’accordo:
Utilizzo aree e immobili
Disciplina dell’utilizzo delle aree e degli immobili, in modo da consentire un utilizzo ed una gestione più coerente, in un contesto unitario, da parte dei diversi soggetti coinvolti.
Unico progetto
Adeguato studio del contesto, riorganizzazione della viabilità da piazza IV Novembre e in uscita su via Risorgimento, tenendo conto delle diverse esigenze dei mezzi privati e del trasporto pubblico, nonché dei collegamenti ciclopedonali. In merito alla revisione della viabilità nei pressi della Stazione e la modifica dei percorsi del Tpl, il Comune si adopererà per garantire la fluidità del servizio senza incrementi delle percorrenze.
Nuova stazione Mom
Nuova realizzazione delle strutture dell’Autostazione, in particolare dei marciapiedi e delle pensiline, in funzione di un miglioramento del servizio all’utenza e come contributo alla riqualificazione anche estetica del complesso infrastrutturale nel suo insieme. Incentivazione della mobilità sostenibile, tra cui introduzione di sistemi monitoraggio e localizzazione della flotta, di impianti di infomobilità alle fermate e di infomobilità per le autostazioni, e di interventi volti ad aumentare la sicurezza, quali l’implementazione di impianti di videosorveglianza, anche a bordo dei mezzi di trasporto pubblico valutando e una possibile integrazione dei medesimi con quelli di Rfi.
Stazione ferroviaria
Tinteggiatura del Fabbricato Viaggiatori della stazione e del sottopassaggio ferroviario. Per gli eventuali spazi liberi presenti negli immobili della stazione ferroviaria, non funzionali all’esercizio dell’attività, saranno valutati comodati d’uso gratuito alle associazioni cittadine, previo accordo preventivo col Comune.
Rimozione ascensore
Disattivazione dell’ascensore e rimozione del servoscala con pedana a servizio del sottopasso ferroviario, peraltro sistematicamente fuori servizio, oggetto di ripetuti atti di vandalismo, essendo manufatti non funzionali alle esigenze del servizio ferroviario in quanto la Stazione di Montebelluna attualmente non rientra fra quelle abilitate alla prenotazione per viaggiatori con disabilità motoria. Soluzione transitoria in attesa che vengano programmati e attuati gli interventi sui marciapiedi di stazione atti a garantire il servizio a tali disabili. Il Comune di Montebelluna procederà comunque ad integrare la dotazione di posti auto riservati ai disabili (anche non motorii) in adiacenza la Stazione Ferroviaria. Rfi provvederà, con tempistiche legate al Piano nazionale di Interventi, ad integrare i servizi di assistenza viaggiatori a ridotta mobilità e con disabilità.
Riqualificazione urbana
Interventi di riqualificazione urbana volti al miglioramento dell’assetto urbanistico e dell’edificato, al miglioramento della circolazione pedonale e carraia ed all’aumento degli spazi a parcheggio, con attenzione all’utenza debole, attraverso la rimozione di elementi di degrado e di ostacolo al controllo sociale esercitato dagli utenti del trasporto pubblico, fissando in particolare l’obiettivo di ampliare lo spazio pubblico nell’area attualmente occupata dal sedime di un edificio un tempo destinato ad officina, ora obsoleto e fatiscente, interposto tra i due edifici storici prospicienti quello della Stazione, prevedendone la demolizione.
Videosorveglianza
Ciascuno nelle aree di propria pertinenza, assicurerà l’implementazione di un sistema di videosorveglianza attraverso telecamere e relativi software di gestione di nuova generazione, aventi caratteristiche tali da essere connesse alle forze dell’ordine, principalmente Compagnia dei Carabinieri e Polizia Locale di Montebelluna.
Arredi
Acquisizione di elementi di arredo urbano e di illuminazione secondo un disegno unitario sia estetico sia funzionale. Rfi utilizzerà per l’arredo delle proprie aree le tipologie previste dal proprio Disciplinare.
Collegamento con la Fonda
Rfi si impegna a valutare, nell’ambito di un separato procedimento, la possibilità di mettere a disposizione i necessari spazi di pertinenza ferroviaria, lungo il lato est del confine ferroviario, utili ad assicurare il collegamento tra il parcheggio di Via Zecchinel (ex scalo merci ferroviario) all’imbocco del ramo sopraelevato dell’ex linea ferroviaria «Montebelluna-Susegana».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità