Idee & Consigli

Chi è il Ghost Writer, cosa fa e quanto guadagna?

Chi è il Ghost Writer, cosa fa e quanto guadagna?
Idee & Consigli 05 Maggio 2022 ore 07:00

Hai una passione per la scrittura e la stesura di testi? Probabilmente hai già sentito parlare della figura del ghost writer, un professionista che si occupa di scrivere testi, più o meno lunghi, in nome e per conto di altre persone. Sono persone che spesso troviamo negli staff di personaggi pubblici con il compito principale di aiutarli nella scrittura dei loro discorsi pubblici oppure validi partner di editori e personaggi famosi che ne usano il talento per portare su carta biografie oppure per raccontare eventi del presente o del passato.

Si tratta di una figura professionale in crescita negli ultimi anni considerando la vasta produzione di libri e la possibilità di pubblicarli con estrema semplicità rivolgendo a piattaforme come Amazon. Ma quanto guadagna un ghost writer? Cosa fa nello specifico?

Il ruolo del Ghost Writer: qual è?

Il ghost writer, in italiano “scrittore fantasma”, è un professionista delle “parole” che si occupa di scrivere testi per nome e per conto di un committente. Non sbaglieremmo troppo nel dire che un buon 70% dei libri in circolazione non sono scritti dagli effettivi autori ma da dei veri e propri ghost writer di cui difficilmente sapremo il nome.

Questo profilo di attività è effettuato normalmente da liberi professionisti, pertanto, sotto il profilo fiscale diventa necessario aprire e gestire una partita IVA. Le parole spesso non vanno d’accordo con i numeri ed ecco perché sono sempre più numerosi gli “scrittori fantasma” che hanno scelto di attivare un proprio profilo su Fiscozen, la piattaforma professionale e low cost per la gestione e apertura della partita IVA peraltro obbligatoria in Italia per lavorare in proprio come Ghost Writer.

Quanto guadagna un bravo Ghost Writer?

Per analizzare la retribuzione media di un ghost writer occorre mettere in campo diversi fattori. Uno tra tutti è sicuramente la sua tariffa. Alcuni professionisti guadagnano 0,01 € a parola, mentre altri, i più bravi e con maggiore esperienza, possono arrivare a richiedere anche 0,05 € a parola. Pertanto, un libro di 10.000 parole, fatti bene i conti, verrebbe a costare 500 €.

In linea generale, un ghostwriter potrebbe accettare di produrre ogni mese 4 o 5 libri di questo tipo arrivando a ricavare una cifra che si aggira tra i 2000 € e i 2500 euro. Pronti con la penna?

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter