Servizi

Pederobba: con la riapertura delle scuole verrà garantito il servizio della mensa e il trasporto

L’Amministrazione Comunale ha deciso anche di non aumentare il costo del singolo pasto ormai fermo a 3,90 euro da parecchi anni.

Pederobba: con la riapertura delle scuole verrà garantito il servizio della mensa e il trasporto
Treviso, 12 Settembre 2020 ore 11:27

Due importanti servizi.

Rispetto delle regole

Con la riapertura di tutti gli istituti scolastici, l’Amministrazione Comunale è riuscita fin da subito a garantire anche la ripresa del servizio della mensa scolastica nel pieno rispetto di tutte le regole relative alla sicurezza sanitaria e non. Il vicesindaco Sabrina Moretto ha spiegato:

“Come Amministrazione Comunale abbiamo fatto uno sforzo organizzativo, assieme alla Dirigente Scolastica e all’Ente Opere Pie di Onigo, perché da subito, venissero aperte in totale sicurezza anche le mense scolastiche. In rigorosa osservanza alle norme sanitarie  nel plesso di Pederobba il servizio mensa verrà garantito con un doppio turno; tra ogni turno sarà operato un accurato intervento di sanificazione con spese aggiuntive che saranno sopportate direttamente dal Comune. Non solo, l’Amministrazione Comunale ha deciso anche di non aumentare il costo del singolo pasto ormai fermo a 3,90 euro da parecchi anni. Per quanto riguarda, invece, la mensa nel plesso di Onigo non vi sarà la necessità di attivare un doppio turno perchè gli ampi spazi garantiscono il rispetto della norma”.

Una borraccia in omaggio

Sempre seguendo le prescrizioni sanitarie, la mescita dell’acqua che sino ad oggi avveniva attraverso caraffe, sarà sostituita – in un primo momento – da singole bottigliette. Moretto ha aggiunto:

“A breve, però, ogni ragazzo, sia quelli frequentanti la mensa, sia gli altri, saranno omaggiati di una borraccia che il Comune di Pederobba si è fatto parte diligente nel richiedere all’Azienda Alto Trevigiano Servizi. Accettando questa provocazione, l’Azienda che gestisce l’acqua che tutti noi beviamo, riuscirà a breve a consegnare le borracce a tutti i nostri alunni e studenti”.

La forza educativa che deriva dall’utilizzare una borraccia individuale è notevole perché traduce una lotta all’utilizzo della plastica, un contenimento nella produzione di rifiuti da gettare e un’attenzione per il bene primario rappresentato dall’acqua stessa che viene gelosamente conservata, fino all’ultima goccia, dentro ad una borraccia che di certo nessuno di noi si permette di buttare o abbandonare in giro.

Gli abbonamenti per il trasporto

Tra le varie penalizzazioni createsi con l’emergenza sanitaria, ci sono anche quelle legate agli abbonamenti per il trasporto scolastico. La società MOM, che a Pederobba garantisce il servizio di trasporto dei ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado, ha previsto di riconoscere alle famiglie dei bonus chilometrici. Per essere più precisi, i ragazzi che non hanno potuto utilizzare il servizio Mom, a seguito del lockdown, potranno salire in pullman con la proroga del vecchio abbonamento, per il trimestre Settembre-Ottobre-Novembre 2020. Invece, gli studenti che hanno già ultimato la frequenza presso la scuola, potranno godere di un carnè di biglietti chilometrici. È confermata anche l’annuale contribuzione economica del Comune che, famiglia per famiglia, arriverà a ridurre notevolmente il costo dell’abbonamento.

Quanto, invece, a quei ragazzini che frequentano le Scuole Primarie a Pederobba e ad Onigo e che si servono dei pullman dell’azienda Autoservizi Guerra srl, la gestione sarà diversa. Il vicesindaco con referato all’Istruzione Sabrina Moretto ha spiegato:

“Da sempre, ai genitori viene richiesta una somma che corrisponde a circa la metà del costo reale di un intero anno di abbonamento l’Amministrazione Comunale ha così deciso di non modificare la propria quota di contribuzione alle famiglie e di prendersi carico anche di tutti i costi aggiuntivi relativi al potenziamento del servizio, all’igienizzazione e sanificazione dei mezzi. Non solo, appena ricevuta dalla scuola l’informazione che l’orario scolastico dei primi tre giorni era stato ridotto, prevedendo l’uscita anticipata alle ore 11.00, come Amministrazione ci siamo subito adoperati per modificare l’orario del servizio trasporto consentendo ai bambini della primaria di Onigo e di Pederobba di poter usufruire del trasporto fruito dall’azienda autoservizi Guerra sia all’andata che al ritorno. In merito alle scuole della secondaria di primo grado, dopo esserci confrontati con l’azienda MOM, siamo riusciti a garantire a tutti il servizio di andata. Per il ritorno, abbiamo dovuto rivedere un attimo l’organizzazione. Nel dettaglio, MOM è riuscita a garantire il ritiro dei ragazzi residenti nelle frazioni di Pederobba e Curogna. Per i ragazzi di Covolo invece abbiamo dovuto prevedere un mezzo aggiuntivo, messo a disposizione dall’azienda Guerra, per permettere anche a loro di poter ritornare a casa usufruendo sempre del servizio. Abbiamo davvero impegnato il massimo delle risorse ed energie per venire incontro a famiglie e scuola. Ora non ci resta che iniziare questo nuovo anno scolastico al meglio delle possibilità, cercando di mantenere sempre un certo grado di serenità e di ottimismo”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità