Sport

Il nuovo corso del Prodeco Montebelluna

La presentazione col nuovo allenatore Loris Bodo e il ritorno del bomber Alessio Zecchinato. Obiettivo salvezza, primi allenamenti già da lunedì

Il nuovo corso del Prodeco Montebelluna
Sport Montebelluna, 28 Luglio 2019 ore 19:15

Il nuovo corso del Prodeco Montebelluna. Non c’è Serie D senza il Montebelluna. I biancocelesti si presentano ai nastri di partenza del campionato interregionale per il sedicesimo anno consecutivo, il primo targato «Prodeco» nella denominazione. L’avventura sul campo è iniziata lunedì con il raduno al San Vigilio agli ordini del nuovo mister Loris Bodo (ex Trento). «Ci avviciniamo al campionato con lo stesso spirito dell’anno scorso, cioè con l’obiettivo di salvarci il prima possibile, per poi raccogliere tutto quello che verrà in più», ha spiegato il direttore sportivo Giuseppe Graziano, «La rosa al 99% è completa: se arriverà qualcuno, sarà a centrocampo».
La prima squadra è stata presentata mercoledì presso la sede di Prodeco Pharma a Castelfranco. «Realizzare una società di calcio fondata su valori e principi, dimostrando che la coerenza con essi porta a risultati vincenti»: queste le parole centrali dell’intervento del nuovo presidente Alberto Catania (successore del compianto Marzio Brombal) durante l’evento. Tra i nuovi acquisti spicca il ritorno del centravanti Alessio Zecchinato, che nella stagione 2015/2016 realizzò 22 reti per il Monte. Il direttore tecnico Fabrizio Toniutto ha commentato: «Ringrazio il presidente e il direttore generale Stefano Frezza per la fiducia accordataci, vista la conferma del gruppo-tecnico di lavoro delle ultime stagioni. La rosa è stata allestita seguendo la linea guida della valorizzazione dei giovani della nostra cantera, con la riconferma di alcuni ottimi elementi e l’arrivo di nuovi giocatori dalle fortissime motivazioni».
Dopodomani solo allenamento pomeridiano, da martedì doppia seduta. Amichevoli: il 10 agosto con la Primavera della Sampdoria (ore 18 in via Biagi), il 13 a Vittorio Veneto e il 17 sul campo del Graticolato. Esordio in Coppa Italia il 25 agosto. Il campionato inizierà invece il 1° settembre: c’è attesa per conoscere la composizione del girone C.
Portieri: Eddi Gava (‘94 dal Vittorio Falmec), Pietro Fornea (‘01 dalla Calvi Noale), Yuri Secco (‘01). Difensori: Michele Antonello (‘00), Davide Biondo (‘00 dall’Istrana), Gabriele Fabbian (‘95), Patrizio Caso (‘87 dalla Nocerina), Andrea Gallina (‘99), Daniel Da Col (‘00 dall’Ascoli), Alessandro Vedova (‘99 dal Tamai), Gianluca Zucchini (‘95 dal Trento). Centrocampisti: Valeriano Nchama (‘95), Alessandro Zago (‘99), Simone Tronchin (‘02). Attaccanti: Nicola Fasan (‘98), Damiano Franceschini (‘91), Luca Spagnol (‘00), Davide Tronchin (‘00), Alessio Zecchinato (‘90 dal Civilerghe Mazzano). Aggregati: Davide Cecchetto (por. ‘02), Riccardo Martimbianco (dif. ‘01 dal Milan), Luca Bardini (dif. ‘02), Edoardo Girardi (att. ‘01), Carlo Maronilli (att. ‘02), Bleon Shala (att. ‘01), Aloy Junior Uche Iwunze (att. ‘01), Giovanni Gamba (por. ‘03).
Staff. Allenatore: Loris Bodo. Preparatore atletico: Giorgio Polin. Preparatore portieri: Roberto Boldrin. Presidente: Alberto Catania. Direttore generale: Stefano Frezza. Direttore tecnico: Fabrizio Toniutto. Direttore sportivo: Giuseppe Graziano. Dottore: Roberto Pivetta. Fisioterapista: Enrico Ballon. Magazziniere: Elio Bressan. Addesso stampa: Alessandro Collet. Dirigente: Claudio Giacon. Segretario: Fabio Minato. Dirigente: Simone Cazzador. Fisioterapista: Nicola Taddio. Allenatore juniores nazionali: Mirco Da Riva (riconfermato).