Fine settimana

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 1 e domenica 2 giugno 2024

Eventi da non perdere per il weekend in arrivo

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 1 e domenica 2 giugno 2024
Pubblicato:
Aggiornato:

Imperdibili eventi vi attendono a Treviso e provincia per il prossimo fine settimana: scopri gli appuntamenti dall'1 al 2 giugno 2024.

Se invece volete fare un giro fuori zona cliccate qui per gli eventi del weekend in Veneto.

Cosa fare a Treviso e provincia: gli eventi del weekend dell'1 e 2 giugno 2024

La Corro con te

  • Venerdì 31 maggio 2024

 

Manifestazione podistica a carattere ludico-motorio sulle distante di 5 e 10 km. Un evento per festeggiare i legami tra le persone e il rispetto per la vita. Di corsa, con il cuore.

ADVAR con la collaborazione di ASD Trevisatletica e con il patrocinio del Comune di Treviso organizzano la prima edizione de “La Corro con Te”. Ciò che rende unico nel suo genere l’evento è la possibilità per i partecipanti di “portare virtualmente con sè persone a loro vicine che, per motivi di salute o fragilità, non possono partecipare attivamente: attraverso un pettorale dedicato indicheranno il nome del compagno/a di corsa virtuale a testimonianza del legame che li unisce e li unirà fino al traguardo. Ecco perché vale doppio!

Maggiori informazioni QUI.

TucoGiò

  • Da sabato 1 a domenica 2 giugno 2024

 

TucoGiò torna con la sua XV edizione, e quest’anno si prepara a superare ogni confine con il tema avvincente dei ‘Giochi senza frontiere’.

Monastier di Treviso si trasformerà ancora una volta in un vivace crocevia di divertimento e creatività, dove il colore, la festa e l’abbattimento delle barriere saranno i protagonisti indiscussi.

I giochi senza frontiere, ispirati al celebre programma televisivo che ha fatto sognare intere generazioni, porteranno i partecianti in un viaggio emozionante attraverso sfide divertenti e avvincenti. Dal salto nel fieno alla corsa con il sacco, passando per prove di abilità e destrezza, ogni angolo di Monastier di Treviso si trasformerà in un palcoscenico di entusiasmanti competizioni.

Ma Tucogiò non è solo giochi: sarà un’esperienza completa che coinvolgerà tutti i sensi.

Scopri il programma completo.

Fiera dello sporta a Conegliano

  • Da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno 2024

 

La Fiera dello Sport, intitolata "Il Diritto di Non Essere Campione", è un evento unico nel suo genere, organizzato dall'Amministrazione Comunale con una forte motivazione sociale. L'obiettivo dell'iniziativa è promuovere il divertimento, l'integrazione, lo sviluppo psicofisico individuale e l'inclusione, con particolare attenzione verso le persone con fragilità e disabilità.

Dal 31 maggio al 2 giugno, le Associazioni sportive partecipanti occuperanno gli spazi interni ed esterni della Zoppas Arena, offrendo al pubblico la possibilità di provare diversi sport sotto la guida di istruttori professionisti. Saranno disponibili attività come basket, calcio a 5, danza sportiva, cricket, karate, pallavolo, padel, rugby, scherma, nuoto, pattinaggio artistico, tiro con l'arco e, fiore all'occhiello della manifestazione, il powerchair hockey.

"Domenica 2 giugno, trasformeremo Conegliano in una 'Cittadella dello Sport' in occasione della Giornata Nazionale dello Sport promossa dal CONI, che premierà atleti di diverse discipline. Numerose palestre, circoli e piscine ospiteranno esibizioni e tornei aperti al pubblico, con la partecipazione di atleti di livello internazionale," spiega l'Assessore allo Sport, Primo Longo.

Maggiori informazioni QUI.

Mercatino di MAMMART

  • Sabato 1 giugno 2024

 

Sabato 1 giugno 2024, dalle 09:30 alle 19:30, Piazza Indipendenza a Treviso ospiterà un mercatino di articoli di artigianato creativo. Sarà un'occasione unica per scoprire e acquistare oggetti originali e fatti a mano. L'ingresso è libero.

Futurismo di carta. Immaginare l'universo con l'arte della pubblicità

  • Dal 1° marzo al 30 giugno 2024

 

Al San Gaetano, il Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso propone, dal primo marzo al 30 giugno, “Futurismo di carta”, parte seconda, con il sottotitolo “Immaginare l’universo con l’arte della pubblicità”.

La mostra, curata da Elisabetta Pasqualin con la collaborazione di Sabina Collodel, è dedicata agli anni che precedono il secondo conflitto mondiale, quando, tra il 1930 e il 1940, il futurismo raggiunge l’apice del suo sviluppo, con l’aeropittura che, trasposta in grafica, esalta il volo e le imprese aviatorie, la vista dall’alto per riplasmarsi nell’avvicinamento al surrealismo.

Maggiori informazioni QUI.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali