Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 18 e domenica 19 giugno 2022

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 18 e domenica 19 giugno 2022
Eventi Treviso, 16 Giugno 2022 ore 11:57

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Treviso e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 18 e domenica 19 giugno 2022.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend

TREVISO. Al via la XV edizione di Face' Arts

  • Sabato 18 giugno 2022 - Ore 17.00

Al via a Treviso la XV edizione di “Face’ Arts”: la collettiva esporrà le opere di 38 artisti provenienti da tutto il Mondo; in mostra anche due personali: quella di Giulia Cernetig e Chiara Serena. Il vernissage si terrà sabato 18 giugno alle ore 17.00 alla Casa dei Carraresi Fondazione Cassamarca.

Una collettiva di opere provenienti da tutto il Mondo per promuovere l’arte contemporanea e talenti nascosti. Fa tappa a Treviso “Face’Arts”, la manifestazione itinerante giunta all’XV edizione. Dal 18 al 26 giugno saranno esposte le opere di 38 artisti provenienti non solo da tutta Italia, ma anche dall’estero (come Germania, Austria, Messico, Irlanda, Repubblica di San Marino e Svizzera). Sono 7 invece gli artisti di Treviso. Pittura, scultura, fotografia, installazioni, saranno le arti ospitate alla Casa dei Carraresi Fondazione Cassamarca di Treviso. L’ingresso alla mostra è gratuito (dal lunedì alla domenica: ore 10.30 – 12.30; 15.00 - 19.00).

Il vernissage della collettiva è previsto per sabato 18 giugno alle ore 17.00 alla Casa dei Carraresi - Fondazione Cassamarca (via Palestro, 33/35, Treviso, TV). Subito dopo la presentazione della mostra si terrà una performance de “Le corde del Mondo”, gruppo di musica classica del Conservatorio di Venezia.

“Face’ Arts è sempre alla ricerca di talenti nascosti, per promuovere l’arte contemporanea – sottolinea la curatrice della collettiva, Mary Sperti -. La manifestazione artistica è finalizzata alla promozione e valorizzazione delle opere e degli autori, con l’intento di creare un contenitore mobile dove si intrecciano pittura, scultura, fotografia e spesso anche danza, letteratura, performance live e installazioni. Proprio per questo, Face’Arts è un avvenimento totale e totalizzante. Si tiene ogni volta in una regione d’Italia diversa, all’interno di location suggestive e di prestigio”.

“Tra gli obiettivi di Face’Arts – aggiunge Mary Sperti – c’è anche quello di promuovere artisti selezionati e fornire ai fruitori e collezionisti d’arte, una scelta accurata di opere. Pur essendo una collettiva, Face’ Arts raccoglie espressioni artistiche contemporanee sempre originali, di spessore, in grado di emozionare. Anche i collezionisti hanno confermato di visitare le esposizioni di Face’ Arts, certi di trovare una vasta gamma di opere sorprendenti e di buona fattura. Non solo. L’obiettivo del progetto è unire e valorizzare tutte le forme di arte e cultura sostenendo e promuovendo artisti di qualità, ma anche le città e le location che ospitano l’evento”.

Tra le città che hanno ospitato Face’Art nelle edizioni precedenti c’è stata Matera (all’ex ospedale San Rocco gestito dalla Soprintendenza delle Belle Arti), Verona (nella chiesa San Pietro nel monastero della “Società Belle Arti”), Merano (nella splendida location del Kuraus), Bologna (Galleria Farini), Sanremo (Forte Santa Tecla), Senigallia (Rocca Roveresca, gestita dal Polo Museale delle Marche), ma anche Conversano, Pesaro, Jesi, Lecce, Ascoli Piceno (Forte Malatesta), Verona (chiesa “San Pietro Incarnario”) e Bellagio (Torre delle Arti).

Nell’edizione di Treviso saranno esposte le opere di 38 artisti, di cui alcuni stranieri, provenienti dall’Austria, Germania, Irlanda, Messico, Repubblica di San Marino e Svizzera: Michele Berlot (FIRENZE), Nadia Buroni (PAVIA), Roberto  Carnevali (ANCONA), Alessandra Casetta (ALESSANDRIA), Costa Sabrina (SICILIA), Laura D'Addezio (REPUBBLICA SAN MARINO), Claudia Damm (GERMANIA), Ornella de Rosa in arte Dro (Brescia), Andrea Dubbini (ANCONA), Monica Fardin (RIMINI), Laura Ford Vecchi (IRLANDA), Fabio Frabetti (BOLOGNA), Giorgia Gigi (PERUGIA), Hubmann Kniely  Elke (AUSTRIA), Ilaria Ingrosso (MANTOVA), Dieter List (GERMANIA), Stefano Mariani (VENEZIA), Patrizia Palitta (SARDEGNA), Andrea Pezzile (VENEZIA), Liala Polato (BRESCIA), Rain  (ANCONA), Ivan Cristobal Rojas Roa (MESSICO), Patrizia Martin Rossi (BELLINZONA TI- CH, SVIZZERA), Paolo Santoro (SICILIA), Lucia Serafini (UDINE), Alessandra Turelli (BS), Biagio Vinella (BRESCIA), Ulrich  Wolf (GERMANIA), Silvia Zaombon (PADOVA).

Tra le opere in mostra, anche quelle di 7 artisti di TREVISO: Monica Graziana Bacilieri, Betty Gobbo, Sonia Ervas, Gianfranco Palmieri, Damson Melissa, Danilo Micheletto, Miroa. Sarà inoltre allestita una personale delle opere di Giulia Cernetig e una personale delle opere di Chiara Serena.

“Per la prima volta Facè Arts oltre alla collettiva propone le personali di due distinte artiste – dichiara la curatrice della mostra -. Devo ammettere che non è stato semplice, in quanto sono giunte otto richieste di artisti interessati ad esporre le loro opere all’interno di Facè Arts con una propria personale, ma la scelta è ricaduta su Chiara Serena e Giulia Cernetig”.

Chiara Serena nasce a Perugia  nel 1983 e vive e lavora a Vittorio Veneto (Treviso). Tra le opere esposte nell’edizione di Face’ Arts - Treviso 2022 c’è “Plan bee” in tecnica mista, del 2022 (100 x 100 cm), “Scelte”, realizzata in tecnica mista nel 2021 (50 x50 cm), e “Voce del verbo anelare”, in tecnica mista, del 2021 (50 x 50 cm). “E’ un’artista da sempre affascinata dal colore e dalla materia– spiega Mary Sperti - . Si accosta all'arte da autodidatta con idee innovative e creative, utilizzando forme, colori e materiali diversi per creare opere profonde, tridimensionali e di grande impatto visivo. Artista eclettica, ama sperimentare tecniche sempre differenti spinta dalla curiosità e guidata dall'istinto. Ha già partecipato a molte delle edizioni precedenti: fa quindi parte da anni della scuderia di Facè Arts.  Sin da subito ha evidenziato grande attenzione alla ricerca e alla profondità concettuale: sono stata estremamente colpita dal rapporto “poetica e concetto” che è riuscita a sviluppare nelle sue opere: una sorta di “narrazione filosofica” in forma significa. La sua personale presenta due serie di opere: una più materica, con la ricerca del colore, dal titolo: “Icarus - Unicorn - Medusa - Siren – Minotaur” , e una più concettuale, dal titolo “I.D - Scalata. Labirinto”, dove prevale una totale assenza di colore; l’attenzione è posta soprattutto alla forma e alla tridimensionalità, con l’utilizzo di diversi materiali, come legno e filo di ferro”.

Giulia Cernetig è un’artista che vive e lavora ad Udine. Tra le opere esposte nell’edizione di Face’ Arts - Treviso 2022 ci sono alcune opere realizzate nel 2022: “Passaggio Onorico” in acrilico polimaterico, (60x60 cm), “Il fiume della vita” in acrilico (50 x 50 cm), e  “Radici dell'inconscio” in acrilico su tela (40 x 40 cm). “Ha già esposto in diverse mostre e nel 2021, con tre delle sue opere, è presente nell’Annuario Internazionale Artisti d’Arte Contemporanea ’21, ArtNow/Mondadori  – dichiara la curatrice della personale –. È una artista estrosa e ricca di immaginazione: la sua produzione artistica non è caratterizzata da un unico filo logico quale traccia di un percorso; ricerca e sperimentazione la portano a diversificare, esprimendo nelle sue opere un comune unicum mediterraneo di atmosfera, luce e colore (www.giuliacernetig.it). Sono particolarmente felice di avere una new entry di tale spessore nella squadra di Facè Arts: è singolare la realizzazione di opere legate alla visione della realtà e alla quotidianità; opere che, allo stesso tempo, attingono dal mondo concettuale, materico e assolutamente contemporaneo e fresco. È questa forse, l’espressione di una visione assolutamente personale del territorio da parte di una artista genuina, in grado di trasmettere forti emozioni attraverso le sue opere”.

PAESE. Buffalo Food Festival

  • Sabato 18 e domenica 19 giugno 2022

Quattro giorni di “festival” del cibo di strada in piazza Andreatti. Oltre all'offerta culinaria proveniente da diversi paesi del Mondo, sarà possibile degustare birra artigianale proveniente dalla Germania e dalla Cechia. Parte con il "botto" il cartellone degli appuntamenti estivi a Paese. Per quattro giorni il comune sarà infatti la "patria" dello street food con un festival, che prevede la presenza anche di "truck food" provenienti dall'estero, che durerà da domani, giovedì 16 giugno, a domenica 19.

Teatro del "Buffalo Street Food", organizzato dall'Amministrazione Comunale, sarà piazza Andreatti: si va dalle offerte classiche, grigliate e la tagliate, alle specialità come gli arrosticini abruzzesi, la "bombetta" pugliese, alle proposte di cucina straniera, come il "mini" pancake olandese e il cibo tradizionale di strada messicano, per arrivare alle birre artigianali europee, tra cui un ricca proposta proveniente dalla Repubblica Ceca e dalla Germania.

La festa, che domani si svolgerà dalle 18 alle 24 mentre venerdì, sabato e domenica l'inizio è previsto alle ore 12, sarà anche all'insegna della musica: sul palco, venerdì 17 giugno, salirà Giorgio Gozzo il frontman dei Rumatera con il suo nuovo progetto da solista, mentre sabato sarà il turno di un dj set con Matt Joe, collaboratore del più noto Dj Matrix. Domenica chiusura con Lady Brian, vocalist conosciutissimo che suonerà il coppia con Igor S, proponendo in successi che fanno ballare in tutte le discoteche italiane.

PAESE. Capitale del Volley Europeo

  • Sabato 18 e domenica 19 giugno 2022

Lo sport per unire un continente, le squadre giovanili per costruirne il futuro. È questo ciò che promuove il progetto “Rete Europea delle squadre di pallavolo femminile (Volley4EU)” che vede come capofila l’U.F.S. Phoenix A.S.D.

Si svolgerà a Paese (TV), da venerdì 17 a domenica 19 giugno 2022, il torneo finale del progetto, a cui parteciperanno 16 squadre di volley femminile Under 14 - Under 16 - Under 18, di cui ben sette straniere provenienti da tre stati diversi: Slovenia, Croazia e Serbia, a cui si aggiungono alcune squadre venete. Un progetto europeo co-finanziato dal Programma Erasmus+ Sport che, oltre a promuovere lo sport, l’attività fisica e uno stile di vita sano, come da principi dell’Unione Europea, vuole creare una rete europea dei club di pallavolo femminile per lo scambio di esperienze e buone prassi ma, soprattutto, promuovere la collaborazione e la pace tra popoli europei.

Una iniziativa di cui lo sport italiano, e veneto in particolare, può essere orgoglioso: capofila del progetto internazionale Volley4Eu è l’U.F.S. Phoenix A.S.D. di Paese (TV), realtà di riferimento per il volley femminile della Marca Trevigiana, che ha saputo realizzare un programma che rappresenta un’occasione importante per lo sviluppo della cooperazione e della dimensione europea delle squadre di pallavolo coinvolte e, allo stesso tempo, sarà un’incredibile opportunità di crescita e sviluppo per le giovani pallavoliste che parteciperanno al progetto.

Ben 16 le squadre coinvolte, provenienti da Slovenia, Croazia, Serbia e Italia, perfetto esempio di come popoli differenti possano collaborare in pace ed armonia, tema più che mai importante in questi giorni. Le circa 150 atlete partecipanti si affronteranno, nell’arco dei due giorni, in 35 incontri, distribuiti nelle tre Palestre Comunali di Paese, Padernello e Castagnole. La chiusura dell’evento si svolgerà domenica 19 giugno, quando si disputeranno le Finali del Torneo, con la Cerimonia di Premiazione alla presenza delle autorità locali e dei rappresentanti delle istituzioni e del mondo dello sport.

Una grande festa che sarà anche l’occasione per ricordare due figure di riferimento dello sport trevigiano: Gianfranco Pivato, imprenditore molto vicino all'Associazione U.F.S. PHOENIX A.S.D. venuto a mancare nel 2020, e Andrea Sutto, capitano del Volley Paese scomparso nel 2012, cui il Palazzetto dello Sport che ospiterà il torneo Volley4eu è intitolato. I tornei avranno inizio sabato 18 giugno dalle 8.30, come segue:

  • Squadre UNDER 14: giocano a Padernello di Paese c/o Palestra "Palasutto”
  • Squadre UNDER 16: giocano a Castagnole c/o Palestra Scuola Primaria
  • Squadre UNDER 18: giocano a Paese c/o Palestra "Olimpia"

Domenica 19 alle ore 8.30 si giocheranno le ultime partite. Alle 12.00 al Palazzetto dello Sport “Sutto” (Piazza S. Lorenzo 5 - Padernello di Paese) si terranno le premiazioni.

CASIER. Sile Jazz 2022

  • Sabato 18 giugno 2022 - Ore 21.00

Il festival Sile Jazz continua a stupire il pubblico con una nuova settimana di appuntamenti serali: venerdì 17 giugno, alle ore 21:00, ancora musica sotto le stelle nella tappa di Mogliano Veneto, nella Piazzetta del Teatro con il quintetto guidato da Simone Graziano, considerato uno dei migliori pianisti e compositori emersi recentemente nel panorama italiano. Il gruppo è composto da alcuni tra i migliori talenti del jazz nostrano quali Francesco Ponticelli al contrabbasso e Stefano Tamborrino alla batteria. Una front line davvero eccezionale con il chitarrista olandese Reinier Baas, tra i più rappresentativi musicisti della nuova generazione del jazz europeo; Dan Kinzelman al sax tenore, americano naturalizzato in Italia, voce originalissima del sassofono contemporaneo.
contemporaneo.

Sabato 18 giugno, alle ore 21:00, la piazza di Casier si scalda in compagnia di Daniele Gorgone 4et ft Flavio Boltro, uniti nel progetto River Dance. Il trio del pianista toscano Daniele Gorgone vanta innumerevoli collaborazioni con grandi star del jazz internazionale: Scott Hamilton, Jim Rotondi and Jesse Davis e non solo. La ritmica è composta dal solido Marco Piccirillo al contrabbasso e dal roccioso e dinamico batterista Pasquale Fiore. Con loro Flavio Boltro, un autentico mito del jazz italiano e icona della tromba jazz nel mondo, tra i migliori solisti ed interpreti della musica afroamericana per eccellenza. Un virtuoso dall’eccezionale capacità melodica ed espressiva unica ed uno stile inconfondibile ed emozionante. Un concerto che si preannuncia pieno di swing, eleganza e straordinaria energia. ​​Biglietti €2.00 (+ diritti prevendita online) su OOOH.Events e di €3.00 per l’acquisto sul posto per tutti i concerti.

ALTIVOLE. Veneto Manga

  • Domenica 19 giugno 2022

Paesi e Paesaggi inaugura domenica 19 giugno alle 21 a San Vito di Altivole al Parco Don Gnocchi, nei pressi di Tomba Brion, con una prima nazionale: “Veneto Manga – o del Giappone in Veneto e del Veneto in Giappone”, racconto scritto e raccontato per l’occasione da Luca Scarlini.

Il ricercatore, drammaturgo e scrittore toscano, darà vita ad una performance inedita dedicata alle relazioni tra Giappone e Serenissima, tra le note di Fabio Pupillo al flauto. Una sequenza di rimandi che riportano alla relazione di Carlo Scarpa con la cultura giapponese, testimoniata da Tomba Brion, recentemente restaurata. “Penso a Venezia, città che nel 1600 ospita l’ambasciatore Ito Mancio dal Giappone, dipinto da Domenico Tintoretto, ma anche alla Venezia che manda in Giappone i fratelli Domenico e Felice Beato, che inaugurano nel Sol Levante le discipline fotografiche”, le parole di Scarlini. “Venezia che è città amata da Carlo Scarpa così come Carlo Scarpa ama il Giappone, in uno scambio di forme tra Oriente e Occidente, che risuona, in modo assai forte, nella Tomba Brion di Altivole”. Tra le storie, anche quella di Enrico Carlo di Borbone-Parma, proprietario di Ca’ Vendramin Calergi, che viaggiò a lungo in Oriente dove raccolse la sua imponente collezione di oggetti, donati poi a Ca’ Pesaro, dove è stato costituito il primo museo d’arte orientale in Italia.

 

Il flauto di Fabio Pupillo inframezzerà, sottolineerà ma anche provocherà il racconto di Scarlini attraverso l’esecuzione di musiche degli autori giapponesi Takemitsu e Fukushima e del compositore italiano Ugo Amendola. “I paesaggi sono pieni di sorprese, tra natura e cultura, memoria e futuro. L’invito è a scoprire le meraviglie che sono davanti agli occhi di tutti ma che nascondono un’infinità di elementi di dimensioni diverse, con non poche sorprese”, continua Scarlini. “Centorizzonti Estate 2022 è una proposta di spettacoli ma anche di esperienze coprogettate insieme ai Comuni, per vivere gli elementi culturali del territorio, dall’arte all’enogastronomia.

“Dopo lo spettacolo saranno offerti vini e dolci tipici”, aggiunge la Sindaca di Altivole Chiara Busnardo. “Inoltre, sarà possibile visitare in notturna alla Tomba Brion, il luogo più amato e visitato del nostro Comune, insieme a Luca Scarlini e alla musica del flauto di Fabio Pupillo”. Prenotazione necessaria. Info e prenotazioni: info@echidnacultura.it; 3711926476.

IL DITTICO SULLA BELLEZZA CON SCARLINI

“A Luca Scarlini, straordinario scopritore di storie non così conosciute, abbiamo commissionato per Centorizzonti, d’accordo con i Comuni di Altivole e Asolo, un dittico sulla bellezza”, spiega la direttrice artistica di Centorizzonti Cristina Palumbo. “Il secondo appuntamento del dittico sarà ad Asolo, con “La fabbrica della bellezza”, viaggio dal Canova alla Brionvega”.

CASTELFRANCO VENETO. Festa dello Sport e Passeggiata in Rosa

  • Sabato 18 e domenica 19 giugno 2022

La Festa dello Sport porta a Castelfranco tanti eventi e divertimento per tutti! Tre giorni, in Piazza Giorgione, per provare sport nuovi, assistere a dimostrazioni artistiche e per ballare in compagnia. Ecco tutto il programma nel dettaglio: venerdì aprono lo Street Food & Music Village, dove la sera dalle 21.00 si potrà danzare al ritmo della musica di Radio Bellla&Monella, oltre ad assistere a Saggi di Danza.

Sabato, oltre a ritrovare lo Street Food & Music Village, potrete passare dalla Clinica Mobile Welfare Care per un consiglio dato da esperti e poi partecipare o assistere a moltissime attività sportive: dalle 9.00 e per tutto il giorno si svolgerà il Torneo Green Volley Giovanile; sempre dalle 9.00 fino alle 16.30 il Torneo Calcio a 5; il Torneo Tennis si svolgerà invece nel pomeriggio, dalle 16.30 alle 19.00.

Non può mancare una Gara di Ciclismo, dalle 16.00 alle 19.00! Dalle 17.00 tocca ad attività legate al Rugby e, per concludere, dalle 19.30 alle 21.00, si svolgerà la sfilata e la cerimonia sul palco. La serata prosegue poi con la musica di Radio Piterpan, dalle 21.00.

Per i super sposrtivi arriva poi una domenica da non perdere! Sempre attivo lo Street Food & Music Village con DJ Set & Musica Radio Piterpan, e la Clinica Mobile Welfare Care. Ad aprire la giornata sarà la Passeggiata in Rosa, dalle 9.00 alle 12.00, insieme alla Competizione Bike Off Road con gli stessi orari. Il Basket 3x3 si svolgerà dalle 9.00 alle 13.00, mentre l'attività di Fitness in due turni dalle 9.30 alle 13.00, e dalle 17.00 alle18.00. Ci saranno anche attività di Atletica Leggera (10.00-12.00) e attività di Arti Marziali (10.00-12.00, 17.00-19.00); Ginnastica (10.00-12.00, 17.00-19.00); Attività di Rugby (10.00-12.00, 17.00-19.00); e Attività di Scherma (10.00-12.00, 17.00-19.00). Non mancate al Volley Memorial “D.Guidolin” dalle 15.00 alle 19.00 e al Torneo Green Volley Giovanile, dalle 15.00 alle 19.00.

CASTELFRANCO VENETO. Mostra "Ogni vita è un capolavoro"

  • Sabato 18 e domenica 19 giugno 2022

Su iniziativa del C.V.C (Coordinamento del Volontariato della Castellana) sarà inaugurata sabato 28 maggio presso la prestigiosa sede del Teatro Accademico di Castelfranco Veneto la mostra “Ogni vita è un capolavoro”, ideata e realizzata da ISRAA di Treviso (Istituto per Servizi di Ricovero e Assistenza agli Anziani).

L’evento è stato fortemente voluto dal C.V.C. nell’ambito della festa del Volontariato Solidale della Castellana 2022 promossa, oltre che dal C.V.C., dalle Associazioni Amici del Cuore, Caritas TEDx e con il patrocinio di tutti i Comuni della Castellana che si svolgerà in città il giorno seguente. La mostra, che ha riscosso grande successo in numerose località d’Italia, è costituita dalle straordinarie interpretazioni di anziani ospiti delle case di riposo trevigiane, nuovi protagonisti di alcuni capolavori della pittura dal 1400 all’epoca moderna.

Il visitatore sarà coinvolto, secondo quanto riporta il catalogo ISRAA della mostra, in un “ gioco di similarità, paradossi, allusioni, sguardi, che non mancherà di stupire, emozionare, rallegrare, e in definitiva di stimolare alcune riconsiderazioni sulla propria vecchiaia, attuale e futura e sulla bellezza che riguarda ogni scorcio della vita”.

Scopo dell’iniziativa del C.V.C., che ha avuto il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e la piena collaborazione di Associazioni di Volontariato e del Teatro Accademico, è quello di sensibilizzare i visitatori, grazie anche alla suggestione spettacolare delle immagini, sui rilevanti problemi sociali creati a molte famiglie dal crescente fenomeno della demenza, una condizione che colpisce un numero considerevole di persone, con il progredire dell’età. Nel depliant illustrativo della mostra predisposto dal C.V.C si legge che “ un prezioso aiuto alle famiglie che assistono malati di demenza viene offerto dai volontari dei Centri Sollievo, nati nel 2001 per opera dell’Associazione Alzheimer di Riese Pio X e riconosciuti dalla Regione Veneto con DGR 1873 del 20013”.

Un elenco di Centri Sollievo operanti nel Distretto 4 dell’UlSS 2 Asolo, aderenti all’iniziativa del C.V.C., è riportato nel depliant assieme all’invito rivolto alle persone di “buona volontà” di rendersi disponibili come volontari in uno dei Centri Sollievo.

CASTELFRANCO VENETO. Visite guidate a Villa Parco Bolasco

  • Sabato 18 e domenica 19 giugno 2022 - Ore 11.00, 15.00 e 17.00

La bellissima Villa Parco Revedin Bolasco è aperta al pubblico tutti i venerdì, i sabati, le domeniche e i giorni festivi,  da aprile a ottobre, dalle ore 10.00 alle 19.00.

Villa Revedin Bolasco / Castelfranco Veneto

Una passeggiata nel verde giardino all'inglese con piante antiche e immense, laghetti artificiali, sculture e architetture che raccontano la bellezza dell'arte. Di grande raffinatezza la villa storica restaurata con affreschi, stanze  e le scuderie. Si accede da via Ospedale (lungo il parcheggio del Centro Anziani Sartor), si visita su prenotazione ed è possibile partecipare a visite guidate con partenza fissa. Una visita per conoscere la storia del parco e della casa, per capire l'evoluzione del giardino e conoscere le piante presenti, un viaggio tra verde e arte.

È possibile partecipare alle visite alle ore 11.00, 15.00 e 17.00 il sabato, la domenica e i festivi, alle ore 17.00 il venerdì. Per i singoli l'ingresso è su prenotazione, al costo di 3 euro a persona (in aggiunta al biglietto di ingresso individuale di euro 5,00) e per il  gruppo familiare, su prenotazione al costo di 5 euro per gruppo (in aggiunta al biglietto di ingresso famiglia di euro 13,00 per un nucleo di due adulti a massimo tre bimbi fino i 17 anni).

MONTEBELLUNA. Eventi del fine settimana

  • Sabato 18 e domenica 19 giugno 2022

Sabato 18 giugno, dalle ore 17.00 alle ore 19.00 | Ritrovo presso il Municipio
𝑹𝒂𝒔𝒔𝒆𝒈𝒏𝒂: 𝑷𝒂𝒔𝒔𝒆𝒈𝒈𝒊𝒂𝒕𝒆 𝒖𝒓𝒃𝒂𝒏𝒆 𝑴𝒐𝒏𝒕𝒆𝒃𝒆𝒍𝒍𝒖𝒏𝒂
𝗠𝗼𝗻𝘁𝗲𝗯𝗲𝗹𝗹𝘂𝗻𝗮 𝗮𝗿𝗰𝗵𝗲𝗼𝗹𝗼𝗴𝗶𝗰𝗮 𝗶𝗻 𝟯𝗗.
Nelle Giornate Europee dell’Archeologia 2022, passeggiata urbana dal Municipio a Posmon seguendo la fascia delle necropoli venete e romane. Sosta al Giardino archeologico di Posmon per una speciale visita 3D della Fucina romana.
A cura di: Museo di Storia Naturale e Archeologia

Domenica 19 giugno, dalle ore 16.30 alle ore 19.00 | Dal Meve
𝑹𝒂𝒔𝒔𝒆𝒈𝒏𝒂: 𝑷𝒂𝒔𝒔𝒆𝒈𝒈𝒊𝒂𝒕𝒆 𝒖𝒓𝒃𝒂𝒏𝒆 𝑴𝒐𝒏𝒕𝒆𝒃𝒆𝒍𝒍𝒖𝒏𝒂
𝗟𝗮 𝘀𝘁𝗼𝗿𝗶𝗮 𝗱𝗶𝗲𝘁𝗿𝗼 𝗹’𝗮𝗻𝗴𝗼𝗹𝗼.
Passeggiata dal MeVe al sito storico di Santa Lucia di Biadene. Nei giorni in cui ricorre l’anniversario della Battaglia del Solstizio, una geoesplorazione per scoprire il territorio e la sua storia.
Per tutti a partire dagli 8 anni
A cura di: MeVe Memoriale Veneto della Grande Guerra

INFO: https://www.comune.montebelluna.tv.it/c026046/zf/index.php/servizi-aggiuntivi/index/index/idtesto/570

CONEGLIANO/VALDOBBIADENE. "Festival Experience 2022", Strada del Prosecco

  • Sabato 18 e domenica 19 giugno 2022

Un territorio unico da assaporare con tutti i sensi. È l’essenza e la mission della seconda edizione di Conegliano Valdobbiadene Experience. Il Festival, ideato e organizzato dall’Associazione Strada del Prosecco e Vini dei colli Conegliano Valdobbiadene, si svolgerà dal 17 al 26 giugno prossimi.

Il programma contiene oltre cinquanta eventi che si preannunciano memorabili, distribuiti su dieci giorni e sulle più svariate location dei Colli di Conegliano e Valdobbiadene per offrire a turisti e visitatori occasioni di svago uniche e irripetibili. Protagonista di primo piano sarà il territorio solcato dalla Strada - la prima arteria enologica del Belpaese, fondata nel 1966 - dove andranno in scena manifestazioni che sapranno sedurre, divertire, incuriosire e soprattutto lasciare ricordo indelebile di una terra e della sua gente.

Un tour emozionale, declinato su escursioni sportive e passeggiate (in bici, a cavallo, in Vespa); degustazioni (cene e pic-nic in cantina, tra i filari); eventi culturali, laboratori esperienziali e showcoohing.

Novità di quest’anno, le ‘Esperienze d’Autore’, formidabili tour tematici con guide di eccezione. Si tratta di cinque appuntamenti con esperti conoscitori del territorio o del prodotto, che accompagneranno i partecipanti alla scoperta delle peculiarità del Conegliano Valdobbiadene, visto e vissuto da angolazioni diverse, spesso inedite, tutte esclusive: si potrà scegliere dall’escursionista Giovanni Carraro allo scrittore Fulvio Ervas, dal fotografo Arcangelo Piai al pluricampione della mixology Samuele Ambrosi e Roberto Pellegrini - che oltre a essere il padre della campionessa del nuoto è pure uno dei più apprezzati barman d’Italia -, fino al celeberrimo pasticcere, e volto televisivo di RAI2, Leonardo Di Carlo. Ce ne sarà per tutti i gusti. Una splendida occasione per spaziare tra vigne e leggende, perdendosi in “Work shop fotografici”, immergendosi nelle location del film Finché c’è prosecco c’è speranza oppure lasciandosi andare a un “Cocktail Experience” o a un dolcissimo “Pastry Show”.

Insomma saranno dieci giorni di avventure adatte a ogni età. Il programma è variegato e studiato per accontentare l’ospite gourmet e lo sportivo, l’amante dell’arte e il turista animato dallo spirito della scoperta. Il comune denominatore? Il desiderio di evadere, di tuffarsi in un mare di verde, di perdere la cognizione del tempo tra borghi antichi, piatti della tradizione veneta e ottimo vino.

“Questa manifestazione - spiega Isidoro Rebuli, presidente dell’Associazione Strada del Prosecco e Vini dei colli Conegliano Valdobbiadene - incarna la logica stessa dell’Associazione, tutta tesa a offrire al turista servizi di qualità, in linea con le esigenze moderne e con la visione dei nostri soci, che negli ultimi tre anni sono raddoppiati (sono più di duecento, fra ristoratori, addetti al settore ricettivo, cantine, amministrazioni comunali). Tutti sono animati dall’amore per la loro terra e coerenti con il progetto che da oltre mezzo secolo sottende la Strada… non una striscia d’asfalto, piuttosto un elemento di unione che, intrecciando le varie location, il lavoro dell’uomo, la sua storia e le sue tradizioni produce un radicato senso di appartenenza. Siamo certi che l’edizione 2022 del Festival lascerà il segno. Sono aperte le prenotazioni”.

La manifestazione gode quest’anno del sostegno proattivo del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG:

“Siamo lieti di collaborare a questa edizione - afferma la presidente Elvira Bortolomiol - in particolare per tre serate, in location insolite e suggestive, che hanno l’obiettivo di coniugare le unicità del vino e del paesaggio. Venerdì 17 giugno saremo sulla collina del Collagù, cuore del Patrimonio UNESCO, per scoprire la sinestesia unica che lega il paesaggio, in particolare i ciglioni, i suoli e la selezione Rive; lunedì 20 giugno l’appuntamento è sulla collina del Cartizze per degustare ‘una storia inimitabile’ e infine il 23 giugno nella splendida cornice del Castello di San Salvatore a Susegana dove proporremo di indagare antiche e nuove varietà per capire cosa caratterizza il vino contemporaneo. Valorizzare il territorio attraverso il prodotto è un obiettivo che dobbiamo perseguire insieme. Il vino, la vigna, le cantine diventano spunti che ci auguriamo suggeriscano ai nostri ospiti molteplici occasioni di visita e molteplici sguardi sulla nostra Denominazione e naturalmente innumerevoli motivi per tornare a trovarci”.

Tutti i dettagli del programma sul sito: https://www.coneglianovaldobbiadenexp.it/

Esperienze in cartellone:

  • Food&Wine, tra sushi, ostriche, sorbetti
  • Passeggiate del Gusto, tra fossili, lama, castelli, natura, frasche
  • Pic-nic&Relax, musica, beauty, filo-falò, pilates, yoga, opere d’arte
  • Wine lover, degustazioni in cantina e tra i filari…anche di birra

Guide d’eccezione:

  • Tra vigne e leggende. Passeggiando a Col San Martino, con Giovanni Carraro
  • Tour sul set di “Finché c’è prosecco c’è speranza”, con Fulvio Ervas
  • Che sorbetto Superiore! con Leonardo Di Carlo
  • Workshop fotografico nelle Colline UNESCO, con Arcangelo Piai
  • Lezione di mixology: come creare Cocktail Superiori, con Samuele Ambrosi e Roberto Pellegrini

SAN PIETRO DI FELETTO. Benessere in vigna: Le Manzane con Glerage

  • Domenica 19 giugno 2022

Lasciatevi coccolare da un massaggio esfoliante viso con vinaccia di Glera micronizzata ed olio di Argan e viziare da un gustoso aperitivo a base di Prosecco Superiore, immersi nello splendido paesaggio delle Colline di Conegliano Valdobbiadene, Patrimonio dell’Umanità Unesco.

L’estratto di vinacce dell’uva Glera e olio di Argan esercitano un’azione antiossidante e nutriente per una pelle rigenerata, ringiovanita e luminosa. In degustazione due dei prodotti di punta de Le Manzane, con differenti residui zuccherini per assaporare le diverse sfumature del Prosecco Superiore. In accompagnamento formaggio di capra ubriacato direttamente con le vinacce dell’uva Glera e del Marzemino Passito e salumi locali.

Appuntamento domenica 19 giugno dalle 10.00 alle 18.00 nei vigneti della cantina Le Manzane a San Pietro di Feletto (TV). Durata: un’ora e mezza. Costo: € 60,00 a persona.

La quota comprende:

  • trattamento scrub con vinaccia micronizzata di Glerage, dalle mani esperte di Catia
  • 1 confezione di crema super idratante Petali d'Uva
  • degustazione di due calici di Prosecco Superiore DOCG e formaggio
  • 1 bottiglia di Prosecco Superiore Docg come ricordo della giornata.

Prenotazione obbligatoria contattando direttamente la cantina Le Manzane allo 0438 486606 o tramite il form di richiesta disponibile a questo link: https://www.coneglianovaldobbiadenexp.it/benessere-in-vigna/

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter