Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 dicembre 2022

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 dicembre 2022
Eventi Treviso, 23 Dicembre 2022 ore 08:11

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Treviso e provincia. Ecco i nostri consigli per sabato 24, domenica 25 e lunedì 26 dicembre 2022.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend

TREVISO. Natale Incantato 2022

  • Sabato 24, domenica 25 e lunedì 26 dicembre

Un Natale fra spettacoli itineranti, tradizione, luminarie 3D e un trenino “green”. È stato presentato questa mattina a Palazzo Rinaldi il Natale Incantato 2022, rassegna in programma dal 25 novembre all’8 gennaio per celebrare insieme la Festa più attesa dell’anno. Gli eventi natalizi sono promossi dagli Assessorati alla Cultura, Turismo e Attività Produttive del Comune di Treviso con il supporto della Camera di Commercio Treviso-Belluno Dolomiti, delle principali associazioni di categoria, CentroMarca Banca e numerosi partner privati.  Per il 2022 è stata prestata particolare attenzione alla sostenibilità e al risparmio energetico. Le luci installate saranno a basso consumo e verranno spente a mezzanotte (tranne che nelle giornate dell’8, 25 e 31 dicembre). In centro storico e sull’acqua torneranno le luminarie oltre alle nuove installazioni 3D grazie a Veneto Imprese Unite.

Loggia Incantata. Dal 25 novembre verrà illuminata la Loggia Incantata, pensata e realizzata da Michele Crema per lo studio MC3 Design. La location ospita una versione inedita del Bosco incantato e la Casa di Babbo Natale: ogni fine settimana, infatti, l’idolo dei bambini accoglierà i bambini per la consegna della letterina o per una foto (sabato, domenica e festivi dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 15 alle 20).  Anche quest’anno ci saranno due cassette di Babbo Natale, in Piazza dei Signori e sotto la Loggia dei Cavalieri, per raccogliere i desideri, i propositi o i semplici messaggi natalizi dei più piccoli. A gennaio verranno scelte le 10 letterine più belle: basterà inserire il proprio numero di telefono per ricevere, in caso di vittoria, un omaggio speciale.

Uno speciale trenino elettrico girerà per la città in un magico percorso lungo le vie e le piazze della Treviso incantata. Dal 7 al 23 dicembre sarà presente nelle giornate festive e prefestive, mentre dal 24 dicembre all’8 gennaio, con partenza da Piazza dei Signori dalle 15.30 alle 19.30.

Comici a Teatro. Martedì 13 dicembre, alle ore 21, al Teatro Comunale Mario del Monaco ci sarà un grande spettacolo con i comici di Zelig Gianluca Impastato, Leonardo Manera e Marta e Gianluca. L’evento è sostenuto da CentroMarca Banca (prenotazioni online o alla biglietteria del Teatro Comunale da martedì al venerdì con orario 10-13 e 15-18.30 e sabato 10.30-13 e 15-18).

Tradizione. Nel giorno della Vigilia, invece, ci sarà il Presepe Vivente, a cura del Gruppo folcloristico Pastoria del Borgo Furo con partenza da via Tezzone e arrivo in Piazza dei Signori alle 15.30.

Mercatini ed eventi Natalizi.  In Piazza Borsa ci sarà la Pista di Pattinaggio “Treviso on Ice” con il Villaggio del Natale, aperta dal 26 novembre fino al 15 gennaio.  Dal 17 novembre al 6 gennaio la Giostra a Cavalli impreziosirà lo splendido scenario di Piazza dei Signori.  Il 2-3-4 dicembre ci sarà il Mercatino Arti&Bio in Piazza Indipendenza, mentre il 4 dicembre sotto la Loggia di Palazzo dei Trecento ci saranno i Grandi Rossi, mostra mercato dedicata a 5 tipici prodotti trevigiani di colore rosso.  Dall’8 all’11 dicembre, in Piazza Aldo Moro, ci sarà l’Antica Mostra del Radicchio Rosso Igp di Treviso mentre il 7-8, 10-11 e 22-23-24 dicembre, in Piazza Indipendenza ci sarà il mercatino dell’artigianato di Mammart. A Borgo Cavour non mancheranno le domeniche dedicate al “Natale in Borgo” mentre il 17 dicembre toccherà a “Libri in Loggia”. Dal 16 al 18 dicembre Piazzetta Battistero ospiterà il Mercatino del riuso creativo RiCreAzione. Dal 2 al 6 gennaio ci sarà la Fiera dell’Epifania sotto la Loggia dei Trecento mentre dal 5 all’8 gennaio tornerà la Sporta dea Marantega in Piazza Indipedenza. Il Mercatino del Riuso della Befana si terrà in Piazzetta Battistero dal 6 all’8 gennaio.

Letture Natalizie in BRaT.  La Biblioteca dei Ragazzi proporrà le letture natalizie. Si parte il 3 dicembre con “Librillalelo Librillalà” e Maga Camaja (ore 10.30-11 bimbi da 3 a 6 anni, ore 11.30-12 bambini da 6 a 10 anni). Venerdì 9 e 16 dicembre, alle 17 ci saranno le “Letture Mamma Lingua” in inglese per bambini madre-lingua, curiosi e con voglia di imparare (bambini da 3 a 10 anni). Mercoledì 14 dicembre ci saranno le letture sotto l’albero con ABiBRaT nella giornata per i bimbi della scuola dell’infanzia (da 3 a 6 anni, 16.45-17.15 primo turno, 17.45-18.15 secondo turno).  Giovedì 15 dicembre ci sarà una giornata dedicata ai bambini della scuola primaria, incentrata sulla magia del Natale (bambini da 6 a 10 anni, 16.45-17.15 primo turno, 17.45-18.15 secondo turno).  Le letture con ABiBRaT torneranno sabato 17 dicembre con storie, coccole e libri sorprendenti mentre Maga Camaja leggerà storie e fiabe martedì 20 dicembre dalle 10.30 alle 11 per la scuola dell’infanzia e dalle 11.30 alle 12 per la scuola primaria.  Info e prenotazioni: tel. 0422-658993 brat.biblioteca@comune.treviso.it.

Percorsi tra miti e leggende per grandi e piccini. Grazie al Gruppo Alcuni, sarà possibile assistere ad un evento speciale, La Leggenda del Natale 2022, un fantastico viaggio attraverso le vie e le piazze di Treviso, in compagnia de “Il Capi” e dell’Assistente, di Polpetta e Caramella, di Fata Corolla e del Mago delle Bolle. Ci saranno anche i Mini Cuccioli, il cartoon più amato dai bambini, Gli eventi saranno gratuiti a numero chiuso (info e prenotazioni al tel. 0422-658993, brat.biblioteca@comune.treviso.it)

Il Comitato Unpli e Marca Treviso promuoveranno visite turistiche guidate:A Treviso scorre il mistero!” in programma il 25 novembre alle 16.30 e il 3 dicembre alle ore 16, dedicata a leggende e curiosità legate a Treviso e ai suoi corsi d’acqua (costo: 8 euro intero, 6 euro ridotto. Prenotazione obbligatoria). “Treviso città d’arte e d’acque” si terrà l’8 dicembre e 17 dicembre, 7 e 21 gennaio (ore 15): una visita guidata lungo i corsi d’acqua del centro storico che a Natale diventano ancora più magici (costo 8 euro intero, costo 6 euro ridotto). Prenotazione obbligatoria. “Dove Sile v’accompagna” si terrà invece l’11 dicembre alle ore 14.30.  Info e prenotazioni IAT Treviso Centro – Piazza Borsa 4 – tel 0422-595780 – info@turismotreviso.it

La Via dei presepi. Dal 27 dicembre al 6 gennaio ci sarà “La Via dei Presepi”, magico percorso nelle principali Chiese cittadine con i presepi monumentali: Duomo, Chiesa di San Francesco, Chiesa di Santa Maria Maddalena, Chiesa di Santa Maria Maggiore, Chiesa di San Nicolò, Chiesa di Sant’Agnese e Chiesa di Sant’Andrea in collaborazione con i volontari del Gruppo Chiese Aperte coordinati dall’Ufficio di Arte Sacra della Diocesi.

Contest fotografico. Tutte le meraviglie del Natale Incantato a Treviso potranno essere immortalate e condivise sui social per il contest fotografico “Porta con te la Treviso Incantata” (dal 5 dicembre al 31 dicembre) con l’hashtag #3visoincanta e #trevisofotostampa. Una giuria composta anche da un fotografo professionista selezionerà, tra le 10 foto che avranno riportato più “like”, i tre vincitori. La premiazione si terrà il 4 gennaio 2023 sotto la Loggia Incantata.

Natale nei quartieri. Nei quartieri ci saranno mercatini solidali, alberi di luce, esibizioni canore e momenti di comunità. Il Comune di Treviso, in un'ottica di responsabilità sociale e sostenibilità ambientale, ha deciso di aiutare concretamente con un contributo economico buona parte delle attività natalizie organizzate dalle Parrocchie in autonomia.

Capodanno. Per festeggiare l’arrivo del nuovo anno ritorna Wonder Company, format di capodanno di Radio Company fra musica e live band. Dalle ore 22 alle 2, tanto divertimento con musica e gadget in Piazza Aldo Moro.

MONTEBELLUNA. Mercatini di Natale

  • Sabato 24 dicembre

L'amministrazione comunale di Montebelluna presenta il calendario delle iniziative in programma dal 3 dicembre all’8 gennaio. Un palinsesto ricco di eventi e di iniziative, con un focus specifico rivolto ai più piccoli, messo a punto dall’assessorato al Turismo, a quello della cultura peri consueti eventi di fine anno, assieme all’azienda esterna incaricata della gestione dei festeggiamenti e alla Pro loco, ai Servizi culturali che si occupano anche dell’aspetto turistico del Comune.

Il momento clou dell’apertura è fissato per sabato 3 dicembre alle 17.30 circa in Corso Mazzini dove sarà acceso l’albero principale alla presenza del sindaco e dei rappresentanti dell’amministrazione comunale, con allietamento musicale a tema ovviamente natalizio. Il Villaggio di Babbo Natale sarà aperto tutti i giorni fino all’8 gennaio 2023 e tutti i pomeriggi dei sabato e delle domeniche di dicembre e di giovedì 8 dicembre 2022 Babbo Natale accoglierà i più piccoli per un abbraccio o una foto e per ricevere le letterine con apposita cassetta postale. Nello stesso periodo in Piazza Sedese sarà aperta la pista da pattinaggio e in piazza D’Annunzio il Mini Lunapark.

In Corso Mazzini domenica 4 e sabato 10 dicembre e domenica 18 dicembre in piazza Oberkochen si terranno i Mercatini di Natale, sabato 17 dicembre il Mercatino Cose ritrovate in Corso Mazzini, domenica 18 dicembre in Corso Mazzini ci sarà il tradizionale mercato straordinario di Natale mentre giovedì 22, venerdì 23 e sabato 24 dicembre in Piazza Dall’Armi la manifestazione “Natale di gusto” con bancarelle e proposte enogastronomiche della tradizione. La Befana sarà presente invece il 5 ed il 6 gennaio 2023 per donare dolci e calzette ai piccoli.

Il 10, l’11, il 17 e il 24 dicembre le piazze saranno animate con bolle di sapone, laboratori, acrobati, clown ed elfette che aiuteranno i bambini a scrivere le lettere a Babbo Natale mentre MeVe e Museo propongono degli originali laboratori (Lettere di Natale, Staffetta di Natale dei Musei) oltre che l’ormai tradizionale “Child Room di Natale” dal 27 al 30 dicembre e dal 27 dicembre al 5 gennaio (chiuso il 2 gennaio), nei pomeriggi di vacanza la mostra “Futuro Agenda 2030”, al Museo Civico, si propone come uno spazio di incontro tra scienze, archeologia e giochi, dove “fare cose” e “vedere gente”.

Non mancheranno i tradizionali concerti: Concerto spettacolo a cura della Banda Musicale e Gruppo Majorettes “Città di Montebelluna” il 27 dicembre al Palamazzalovo, il concerto di fine anno a cura dell’Orchestra “G. Legrenzi” il 29 dicembre al Palamazzalovo e il “55° Concerto dell’Epifania” del Coro del Duomo Città di Montebelluna presso il Duomo il 6 gennaio 2023. L’attesa del nuovo anno e l’arrivo del nuovo sarà allietata anche quest’anno dal Capodanno in centro.

Inoltre, come ogni anno, in biblioteca proposte di Natale per tutte le età. Per grandi e piccoli saranno a disposizione manuali e libri illustrati con idee per decorare alberi e case per le Feste. Negli spazi dedicati a bambini e ragazzi saranno esposti albi illustrati, racconti e romanzi a tema e uno speciale calendario dell’Avvento tutto di libri. A dicembre sarà presentata anche la nuova selezione di libri “Se una notte d’inverno un lettore”, curata dalla rete BAM, con titoli da prendere a prestito in biblioteca o da utilizzare come suggerimento per i regali di Natale. Tutte da scoprire le decorazioni in biblioteca, curate dalla Cooperativa Vita e Lavoro di Montebelluna.

ASOLO. Visita guidata: "Le tre donne di Asolo - Caterina Cornaro, Eleonora Duse e Freya Stark"   

  • Lunedì 26 dicembre

Natalealmuseo inizia ufficialmente lunedì 26 dicembre con la visita guidata in Museo Civico che percorre la vita e la storia delle tre donne di Asolo - Caterina Cornaro, Eleonora Duse e Freya Stark. Asolo comincia a risplendere grazie alla luce di queste tre regine fin dai tempi di Caterina Cornaro Regina di Cipro, Gerusalemme e Armenia. Di diversa natura è la seconda Regina di Asolo: Eleonora Duse, regina dei teatri internazionali e del cuore di Gabriele d’Annunzio. Infine la Regina dell’avventura: Freya Stark, intrepida viaggiatrice e curiosa esploratrice del Medioriente. Quando la loro vita incontra Asolo tutte e tre, a modo proprio, investono il borgo di onore, cultura e bellezza che ancora oggi conserva.

Info&Prezzi
Lunedì 26 dicembre 2022 alle ore 15.30
• Luogo: Museo civico di Asolo (Via Caterina Cornaro, 74)
• Inizio attività: ore 15.30
• Costo biglietto d'ingresso: €5 intero, €4 ridotto
• PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: info@museoasolo.it, 347 5735246 o allo 0423 952313

VITTORIO VENETO. Xmas Party allo Spazio Mavv

  • Domenica 25 dicembre

Lo Spazio Mavv, locale vittoriese nella scena underground italiana ed estera, un palco storico che ha visto esibirsi nomi come Omar Pedrini, Gianni Maroccolo (Litfiba, Csi), Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Bunna (Africa unite) e molti altri, torna a riscaldare la serata di Natale con lo speciale Xmas Party, appuntamento ormai annuale.

Dal vivo si avvicenderanno vari nomi in una sorta di festival, con due band e due dj ad accendere il clima di festa e di compagnia: la line-up vede Frank Malosti, cantautore lombardo attivo da anni nella scena folk e rock d'autore, accompagnato dalla fedele chitarra acustica ed armonica, impreziosito dalla band 'Compagnia Airfrank' con la quale ha realizzato due album in studio. A seguire si balla con Vettori, progetto tra musica elettronica e cantautorato italiano di Davide Vettori. Dopo l'esperienza a The Voice of Italy nel team Morgan, collaborazioni con Madaski (Africa Unite), Motel Connection, Angela Baraldi, Vettori si presenta in uno dei rari concerti previsti nel 2022: l'ultima volta abbiamo potuto vederlo dal vivo sul mainstage di Suoni di Marca a Treviso, in apertura a Jo Squillo e Sandy Marton. Artista poliedrico tra elettronica, cantautorato, grafica e videoart, cura anche i propri videoclip (accolti da media come MTV Music, Rolling Stone, Panorama, La Repubblica) e con l'ultimo singolo 'Così Non Va' durante questo anno ha visto il proprio lyric-video arrivare finalista a concorsi internazionali a Monaco di Baviera, Praga, Londra e New York. La zona dj-set sarà invece impreziosita dai dj Segre e Devid Dega. Quest'ultimo sulle scene dal 2003 con le sue sonorità techno ed elettroniche, una carriera che spazio oltre i confini italiani, suonando anche in Europa ed in Sud America.

VALDOBBIADENE. Presepe Artistico di Valdobbiadene "Tra Poesia e Paesaggio"

  • Sabato 24, domenica 25 e lunedì 26 dicembre

Sabato 17 dicembre il Presepe Artistico di Valdobbiadene, aprirà le porte per ospitare i visitatori che vogliono ammirare uno dei presepi più grandi d’Italia. Giunto alla tredicesima edizione, il Presepio, che quest’anno ha come titolo “Tra Poesia e Paesaggio”, è realizzato interamente a mano dagli Amici del Presepio di Valdobbiadene, capeggiati dal professor Maurizio Ruggiero; ideatore e punto di riferimento di arte e cultura nel paese.

Quest’anno una delle novità, sarà la ricostruzione di Piazza San Marco di Venezia. Il Professor Ruggiero è infatti riuscito a coinvolgere i ragazzi della classe 3H del Liceo artistico “Veronese” di Montebelluna guidata dalle professoresse di progettazione architettonica Milela Achille e Maria Rosaria Lorusso, che hanno fatto uno studio su Giovanni Antonio Canal, meglio conosciuto come il Canaletto, e il Vedutismo: genere pittorico nato nel Settecento che si occupa di paesaggi o di città riprese dal vero.

Diversi gli scenari che ospitano le oltre cinquecento statuine realizzate anch’esse a mano. A partire dalla Natività, situata in mezzo alle rovine che rappresentano la caduta del Paganesimo e l’avvento del Cristianesimo. Gli Amici del Presepio hanno voluto esaltare quest’anno anche i borghi di Ron e Santa Lucia, con le loro costruzioni in sasso e le figure dei Cargadòr: coloro che anticamente caricavano i muli di fieno e legna facendo la spola tra l’abitato e le valli della montagna. Non mancano, ovviamente, le altre scene del Presepio con la piazza di Valdobbiadene le borgate e gli scorci più suggestivi che vanno a riempire il piano inferiore della prestigiosa Villa dei Cedri. Questa è, infatti, la sede che da alcuni anni ospita il Presepe Artistico di Valdobbiadene, messa a disposizione dall’amministrazione comunale di Valdobbiadene.

Le varie scene si susseguono all’interno di un percorso arricchito da decorazioni e pitture con motivi naturalistici, grazie anche all’intervento della professoressa Lorenza Tiralongo del Liceo Artistico “Veronese” di Montebelluna e collega del professor Ruggiero.

Ai piani superiori della villa, sarà anche possibile visitare la mostra d’arte di Mirella Sotgiu “Lo sguardo dei Sogni” che sarà aperta fino a domenica 29 gennaio.

Appuntamento quindi per sabato 17 dicembre, alle ore 16.00, in via Piva a Valdobbiadene nella storica Villa dei Cedri. Il Presepe sarà poi aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00 fino a domenica 5 febbraio. Per chi preferisce, sarà possibile prenotare una visita tramite il sito https://www.presepevaldobbiadene.it

CASTELFRANCO VENETO. Mostra "La beffa. Canova e Giorgione, storia di un autoritratto"

  • Sabato 24, domenica 25 e lunedì 26 dicembre

Un palazzo. Una sala da pranzo. Otto commensali. Canova. Giorgione. Un autoritratto. Questi gli elementi alla base della mostra "La beffa. Canova e Giorgione, storia di un autoritratto", inaugurata il 2 dicembre presso il Museo Casa Giorgione di Castelfranco Veneto.

«Con La beffa. Canova e Giorgione, storia di un autoritratto,» rileva il direttore del Museo castellano e curatore della mostra Matteo Melchiorre «il Museo Casa Giorgione offre un contributo al panorama delle celebrazioni canoviane in linea e in piena coerenza con la missione: indagare, studiare, illustrare e raccontare, con spirito critico e strumenti metodologicamente seri, la figura di Giorgione e della sua fortuna critica sulla lunga durata».

Al catalogo delle opere realizzate da Antonio Canova “in veste di pittore” è stato possibile aggregare, grazie all’attribuzione di Fernando Mazzocca nel 2018, un dipinto dello scultore, paradossalmente noto come Autoritratto di Giorgione, realizzato nel 1792 e ora presso collezione privata in Roma. Questo dipinto è la spia del dialogo sui generis, poco noto ma tutt’altro che insignificante, intrattenuto da Canova con un artista, Giorgione, del quale anch’egli avvertì l’irresistibile, benché sfuggente, fascinazione. Davvero unica la genesi dell’opera che racconta la vicenda di uno scherzo, ben riuscito, ordito dallo scultore e dal suo mecenate, il senatore di Roma il principe Abbondio Rezzonico, nei confronti dei maggiori intellettuali e artisti allora presenti a Roma. Spacciato come “Autoritratto” eseguito da Giorgione, per l’abilità con cui era stato realizzato il dipinto fu da tutti riconosciuto come autentico e il celebre scultore dimostrò così di essere anche un abile pittore.

A rendere possibile la beffa del 1792 fu la consuetudine di Antonio Canova con l’attività pittorica. A riprova delle sue doti artistiche come pittore, all’interno del percorso espositivo ritroviamo la grande tela Venere con fauno (1792), raffigurante la bellissima dea, distesa tra drappi e cuscini che rivolge il suo sguardo accogliente all’osservatore che verrà attratto dalla sua bellezza al contempo eterea e seducente. Ulteriore elemento per la costruzione della beffa fu l’individuazione dei giusti espedienti di verosimiglianza. Al fine di configurare una verosimile fisionomia di Giorgione, Canova si ispirò alle fonti e ai modelli iconografici che tramandavano le (presunte) fattezze del pittore di Castelfranco e che ritroviamo in mostra: la Vita di Giorgione scritta da Vasari e le Maraviglie dell’arte di Ridolfi, circolanti a fine Settecento.

La mostra, che ha avuto il patrocinio del Comitato Nazionale per le celebrazioni del bicentenario della morte di Antonio Canova, sta nel filo delle iniziative che il Museo Casa Giorgione ha progettato, costruito e proposto nel corso del 2022. Il Sindaco e l’Assessore alla Cultura, Biblioteca, Museo e Teatro, Roberta Garbuio, commentano così la proposta: «L’iniziativa scientifico-espositiva, frutto del rinnovato dinamismo del nostro Museo, riporta al centro del discorso, come le altre iniziative svoltesi in questo ricco 2022, la figura di Giorgione. Questa mostra, inoltre, può essere un esempio di ciò che potrà nascere in futuro nella convergenza di visioni e di programmi che animano il recente accordo “Tiziano Canova & Giorgione - Terre Natie” che promuove una sinergia operativa attraverso l’arte e la cultura, per la scoperta e la valorizzazione ulteriore dei nostri territori. Un ringraziamento va alle Soprintendenze e agli Istituti culturali che hanno prestato la loro consueta e preziosa collaborazione per il buon esito della mostra».

Considerata l’eccezionalità di quest’annata “canoviana”, che vede una grande mostra dedicata al maestro di Possagno ai Musei Civici di Bassano e un fiorire di iniziative presso il Museo Gypsotheca Antonio Canova, l’Amministrazione di Castelfranco ha promosso, in accordo con il Comune di Bassano del Grappa e con Fondazione Canova onlus, una bigliettazione particolarmente conveniente per coloro che vorranno godere della totalità delle offerte espositive dedicate al grande scultore.

Orari di visita

il martedì e mercoledì dalle 10.00 alle 13.00 da giovedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00.

Visite guidate e attività per bambini

Nei fine settimana di mostra, proposte didattiche (visite guidate e laboratori) per le scuole di ogni ordine e grado.

Biglietti di ingresso

Intero 10€

Ridotto 7€ (studenti universitari 19 - 26 anni, gruppi con almeno 15 componenti, over 65 anni, personale del Ministero della Cultura (MiC), soci FAI, Touring Club, AreaArte, accompagnatori di portatori di handicap, possessori coupon Isola dei Musei, Soci Pro Loco Castelfranco Veneto.)

Ridotto speciale 5€ (Visitatori in possesso dei biglietti della Gypsotheca Canova di Possagno e della mostra “Io Canova. Genio europeo” di Bassano del Grappa)

Studenti / under18 1€, gratuito (bambini fino ai 6 anni, portatori di handicap, un accompagnatore guida per gruppo, 2 accompagnatori per ogni scolaresca, giornalisti, residenti nel Comune di Castelfranco Veneto se accompagnatori di almeno due visitatori a biglietto intero o famiglia, soci ICOM, guide autorizzate e accompagnatori turistici),

Pacchetto gift 20€ (Per coloro che vogliono regalare il biglietto della mostra più il catalogo)

Seguici sui nostri canali