Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 27 e domenica 28 novembre 2021

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 27 e domenica 28 novembre 2021
Eventi Treviso, 25 Novembre 2021 ore 09:03

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Treviso e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 27 e domenica 28 novembre 2021 (foto copertina Enrico Uliana).

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend

TREVISO. Natale Incantato

  • Sabato 27 e domenica 28 novembre 2021

Un Natale fra tradizione, artisti di strada, musica e teatro. È stato presentato a Palazzo Rinaldi il Natale Incantato 2021, rassegna in programma dal 26 novembre al 6 gennaio per celebrare insieme le Feste più attese dell’anno.

Gli eventi natalizi sono promossi dagli Assessorati alla Cultura, Turismo e Attività Produttive del Comune di Treviso con il supporto della Camera di Commercio Treviso-Belluno Dolomiti, delle principali associazioni di categoria, CentroMarca Banca e numerosi partner privati. Gli spettacoli saranno nella maggior parte dei casi a sorpresa, tra performer, musicisti e pièce teatrali itineranti: una programmazione ampia dal centro ai quartieri, in grado di catapultare cittadini, visitatori e famiglie nella tradizionale atmosfera natalizia.

Le performance itineranti vedranno protagonisti ballerini, artisti, musicisti, gruppi corali, marching band, attori e gruppi teatrali: tutti gli spettacoli si terranno tra le ore 15 e le 19 fra Isola della Pescheria, Ponte dei Buranelli, Santa Maria dei Battuti, Loggia dei Cavalieri, Piazza Rinaldi e Piazza dei Signori.

In centro storico, sull’acqua e nei quartieri torneranno luminarie ed alberi di luce così come la ormai tradizionale Loggia Incantata, pensata e realizzata da Michele Crema per lo studio MC3 Design, che quest’anno ospiterà il Villaggio e la Casa di Babbo Natale: ogni fine settimana, infatti, l’idolo dei bambini accoglierà i bambini per la consegna della letterina o per una foto (sabato, domenica e festivi dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 15 alle 20).

In una Treviso vestita a festa ci sarà anche spazio per il nuovo Christmas Post Office, con due folletti che si sposteranno in città per raccogliere le letterine. I desideri, i propositi o i semplici messaggi natalizi dei più piccoli potranno essere imbucati nella Cassetta di Babbo Natale posizionata in Piazza dei Signori, vicino all’albero monumentale. A gennaio verranno scelte le 10 letterine più belle: basterà inserire il proprio numero di telefono per ricevere, in caso di vittoria, un omaggio speciale.

Credit foto Enrico Uliana

Christmas Run. Il Natale Incantato 2021 vivrà il suo primo momento clou mercoledì 8 dicembre con la Christmas Run, camminata di 5 km a passo libero che vedrà i partecipanti vestiti da Babbo Natale lungo le vie della Città per respirare la magia delle feste e sostenere Advar e Fondazione Città della Speranza: l’evento sarà aperto a persone di tutte le età, con un occhio di riguardo per i più piccoli. La Christmas Run potrà accogliere fino a duemila partecipanti: gli adulti, con l’iscrizione, riceveranno l’abito di Babbo Natale che indosseranno durante l’evento, mentre per bambini e ragazzi è previsto l’omaggio del caratteristico berretto rosso.

Accensione dell’Albero in Piazza dei Signori. Anche quest’anno l’accensione dell’albero monumentale, donato dal Comune di Brunico e con il sostegno di Volksbank si terrà in un giorno e in orario a sorpresa. L'albero, sarà personalizzato, grazie al prezioso supporto di Coin e Hausbrandt, con le luci smart firmate da Twinkly, capaci di riprodurre animazioni ed effetti di luce straordinari. In occasione dell’accessione, 50 ballerini si riuniranno in Piazza dei Signori per un flashmob artistico. L’evento verrà ripreso e darà vita al tradizionale video di auguri della Città di Treviso.

Credit foto Enrico Uliana

Artisti di strada. Fra gli artisti di strada che si esibiranno in Città nei weekend ci saranno Candy Candy, due bastoncini di zucchero danzanti, i Folletti dei Desideri fra trampoli e strane biciclette, I Signori della Neve, folletti ballerini di break dance, Re Ghiaccio e Dama Neve, capaci di improvvisare nevicate sui trampoli. Fra gli spettacoli itineranti ci saranno anche il “Carrozzone Musicale” in stile Circo di Fellini che farà da base alle performance dei più diversi artisti portando atmosfere di stupore e bellezza con il gruppo The Bebidens, quattro musicisti colorati e una ballerina che suoneranno pezzi per bambini e famiglie e Clown in Corsia che porterà spettacoli divertenti fra intrattenimento e solidarietà.

Musica. Non mancheranno musicisti di spicco con le rivisitazioni in chiave natalizia dei successi internazionali. Carlo Colombo, pianista e cantante, fra racconti di vita quotidiana e l’esecuzione di canzoni originali e cover jazz-swing porterà atmosfere swing anni ’30, ‘40 e ‘50 accompagnato da musicisti jazz.  Unusual Trio suonerà invece brani contemporanei, arrangiati in versione acustica sia a livello vocale che strumentale. Voci, chitarra e percussioni daranno così vita ad un’atmosfera unica e coinvolgente.  La Funkasin Street Band porterà uno spettacolo itinerante e senza sosta con 12 strumenti a fiato e tre percussioni per una vera e propria street parade.  E ancora: il gruppo vocale Solinsei con brani natalizi della tradizione italiana ed europea cantati a cappella; Giazzati 4et – formazione trevigiana jazz impreziosita dalla voce di Valeria Bruniera – proporrà un concerto di canti natalizi, dove le canzoni sono interpretate fra swing, bossa e jazz. La Springo Street Band, 20 elementi in abiti natalizi, porterà i brani natalizi più famosi in centro; il duo composto da Rita Brincoletto e Diego Vio eseguirà un repertorio di brani fra successi internazionali, spirtiuasl e gospel.

Infine, ci sarà Kyn Threeo, trio di musicisti trevigiani con un repertorio che spazierà da standard jazz alle cover di musica rock e pop italiana e internazionale.  Tra i performer ci sarà anche Diego Basso con il Coro Art Voice Academy che porterà musiche e brani natalizi.

Teatro. Il Teatro delle Arance si esibirà con due spettacoli: Rane, Ranocchi, Incantesimi e Pastrocchi e Pinocchio Cantastorie, oltre alle Storie de Casa Nostra. Il 5 dicembre, alle ore 17.30, in Piazza Rinaldi, si terrà invece lo spettacolo di Jgor Barbazza e Davide Stevanato “Era tutta campagna”, commedia dolce amara che mette al centro della scena il Veneto, con gli attori che faranno rivivere al pubblico episodi nostalgici dei tempi passati (info: www.comune.treviso.it)

Tradizione. Non mancherà un capitolo legato alla tradizione del nostro territorio con la Pastoria del Borgo Furo che porterà la “Ciara Stea”, fra cornamuse e costumi d’epoca, per le vie de centro. Nel giorno della Vigilia, invece, ci sarà il Presepe Vivente, sempre a cura della Pastoria del Borgo Furo. Il 24 dicembre, invece, i Radiofiera porteranno il proprio concerto di Natale nell’Isola della Pescheria.  Il 6 gennaio ci sarà invece la Mitica Befana con scopa volante pronta a regalare calzette ai bambini.

Attività Produttive. In Piazza Borsa ci sarà la Pista di Pattinaggio con il Villaggio del Natale, aperta dal 19 novembre e in funzione fino al 16 gennaio.  Borgo Cavour ospiterà il mercatino di oggettistica il 5, il 12 e il 19 dicembre e la creatività di Mammart porterà le sue produzioni il 6-7 e 8, 11-12, 18-19, 23 e 24 dicembre in Piazza Indipendenza. Arti & Bio si terrà invece in Piazza indipendenza e Piazza Aldo Moro il 3-4-5 dicembre con alimentari biologici certificati a chilometro zero.

Natale nei quartieri. Anche quest’anno verranno allestiti gli alberi di luce nei quartieri: Santa Maria del Rovere (Piazzale della Chiesa), Santa Bona (Piazzale della Chiesa Madonna Immacolata e Chiesa di Santa Bona), San Giuseppe (Piazzale della Chiesa), San Pelaio (Piazzale della Chiesa), Fiera (Piazzale Chiesa Sant’Ambrogio), Selvana (Parrocchia Cristo Re), Sant’Antonino (Chiesa di Sant’Antonino e Chiesa Votiva), Canizzano (Piazzale Chiesa della Visitazione), San Liberale (Piazzale della Chiesa S. Liberale). L’iniziativa verrà allargata nei prossimi giorni ad altre zone della Città.

Percorsi tra miti e leggende per grandi e piccini. Grazie al Gruppo Alcuni, sarà possibile assistere ad un evento speciale, La Leggenda del Natale 2021, quest’anno in modalità online (ore 16.30) con il Capi e il suo Assistente. Lo spettacolo verrà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook “Alcuni Teatro Sant’Anna”. La Biblioteca dei Ragazzi ospiterà invece le letture natalizie (per bambini di tutte le età) in programma dal 2 dicembre al 4 gennaio, dalle ore 17 alle 18.40. Gli eventi saranno gratuiti a numero chiuso (info e prenotazioni al tel. 0422-658993, brat.biblioteca@comune.treviso.it)

Il Comitato Unpli e Marca Treviso promuoveranno visite turistiche guidate: “Misteri Veneziani a Treviso” si terrà il 20 e 27 novembre alle ore 16, tour guidati nel centro storico di Treviso alla scoperta delle leggende e dei misteri che legano la città con Venezia. Il 4-8 dicembre, 8 e 22 gennaio, alle 15, ci sarà invece “Treviso Città d’arte e d’acque”, una visita guidata lungo i corsi d’acqua del centro storico.  L’11 dicembre si terrà invece l’escursione naturalistica “dove Sile vi accompagna”, lungo la Restera (info e prenotazioni IAT TREVISO centro, tel. 0422-595780, info@turismotreviso.it).

La Via dei presepi. Dal 27 dicembre al 6 gennaio ci sarà “La Via dei Presepi”, magico percorso nelle principali Chiese cittadine con i presepi monumentali: Duomo, Chiesa di San Francesco, Chiesa di Santa Maria Maddalena, Chiesa di Santa Maria Maggiore, Chiesa di San Nicolò, Chiesa di Sant’Agnese e Chiesa di Sant’Andrea in collaborazione con i volontari del Gruppo Chiese Aperte coordinati dall’Ufficio di Arte Sacra della Diocesi.

Contest fotografico. Tutte le meraviglie del Natale Incantato a Treviso potranno essere immortalate e condivise sui social per il contest fotografico “Porta con te la Treviso Incantata” (dal 5 dicembre al 2 gennaio) con l’hashtag #3visoincanta e #trevisofotostampa. Una giuria composta da un fotografo professionista selezionerà, tra le 10 foto che avranno riportato più “like”, i tre vincitori. Verrà inoltre premiata la foto natalizia più bella scattata nei quartieri.

«Il Natale Incantato ci ha abituati a grandi emozioni e anche quest’anno siamo pronti a riempire la Città di artisti, luci e spettacoli», afferma il sindaco di Treviso Mario Conte. «Ringrazio il vicesindaco De Checchi e l’assessore Colonna Preti che hanno lavorato per garantire una programmazione in grado di coinvolgere il tessuto produttivo ma anche performer e realtà del territorio, proponendo spettacoli di qualità, in grado di coinvolgere veramente tutti, dagli appassionati di musica dei più svariati generi ai bambini, con un villaggio sotto la Loggia e le iniziative organizzate per loro e con loro. In più ci saranno delle bellissime novità riguardanti le luci, che renderanno Treviso ancora più suggestiva agli occhi dei visitatori».

«La Camera di Commercio e il Comune di Treviso condividono una collaborazione triennale strategica che vede un susseguirsi di eventi e iniziative, tra cui Natale Incantato. «Questo evento», informa il Presidente della Camera di Commercio di Treviso - Belluno|Dolomiti Mario Pozza, «risplende per luci e colori, con la volontà di festeggiare assieme e accogliere i cittadini e i turisti nella magia delle festività natalizie che rendono ancora più bella ed accogliente la città di Treviso. In questa collaborazione la Camera di Commercio mette in campo importanti sostegni economici e contenuti progettuali, con la ferma volontà di essere motore dello sviluppo e dell'attrazione comune della città per un turismo esperienziale della bella Treviso».

«Il Natale Incantato è un’iniziativa a cui crediamo molto, incarna quello che per noi è il vero spirito del Natale perché al centro ci sono le persone e la Città. Ogni decisione, per la realizzazione di questo evento, è stata presa con l’obiettivo di sorprendere, coinvolgere e divertire. È stata creata una squadra che lavora per il bene dei cittadini, una squadra innovativa e sensibile della quale siamo orgogliosi di far parte», le parole di Claudio Alessandrini Direttore Generale di CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia, partner storico dell’iniziativa.

Partner del Natale Incantato 2021 sono:

Camera di Commercio Treviso Belluno Dolomiti, Fondazione Marca Treviso, Gruppo Save, AerTre, Assindustria Venetocentro, Confcommercio Treviso, Confartigianato Imprese Treviso, Coldiretti Treviso, Campagna Amica, Centromarca Banca, Consorzio di Tutela del Prosecco DOC, Coin, Hausbrandt, Twinkly, Volksbank, Fabbian, MC3 Design, Cilona Service, Falegnameria 3b, Vivaio Treviso Mare di Cavasin, Dorpetti Pavimenti, Sacilotto 1970, Ag Impianti Elettrici, Chòrea Art Studio.

TREVISO. Giostra cavalli per bambini

  • Sabato 20 e domenica 21 novembre 2021 - Dalle 10 alle 20

Da giovedì 11 novembre 2021 a giovedì 6 gennaio 2022, dalle 10:00 alle 20:00, presso Piazza dei Signori. Ingresso a pagamento.

TREVISO. Treviso Liberty

  • Sabato 27 novembre 2021 - Alle 11.00

Inaugurerà sabato 27 novembre alle 11.00 nella Sala Foffani del Museo Santa Caterina, a Treviso, la XXV edizione dell’annuale mostra di quilt (manufatti in stoffa realizzati con le tecniche patchwork) promossa dall’associazione Patchwork Idea: intitolata Treviso Liberty, sarà un originale omaggio alla città, e consentirà di riscoprire i particolari artistici ed architettonici dello stile in voga tra Ottocento e Novecento ancora oggi presenti.

Non solo, ospiterà anche le opere premiate al prestigioso Carrefour Européen du patchwork 2021 (Francia), proiettando Treviso in una dimensione artistica europea. Sarà visitabile fino al 12 dicembre, dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 18.00.

Il cuore dell’esposizione sarà costituito dalla collezione di 24 opere dedicata alla riproduzione dei motivi e delle testimonianze cittadine riconducibili all’influenza dell’Art Nouveau, tuttavia non mancheranno altri preziosi contributi, circa una quarantina, realizzati dalle artiste dell’associazione, e un contributo internazionale, con i primi sei quilt classificati al Carrefour Européen du patchwork 2021, la principale manifestazione europea dedicata al patchwork, svoltasi lo scorso settembre a Sainte-Marie-aux-Mines (Francia).

Attraverso la mostra e poi con la passeggiata guidata da Carolina Pupo in programma per domenica 5 dicembre (ritrovo alle 10.00 in piazzale Burchiellati/angolo via Manzoni; partecipazione gratuita, posti limitati e prenotazione necessaria al numero 329 7385760), si potrà scoprire come, nonostante le tracce Liberty a Treviso non siano molto numerose e spesso nemmeno così vistose, la nostra città conservi pregiate memorie di questo stile architettonico floreale e leggero, diffusosi in tutta Europa: ville, palazzi, inferriate e fregi. Tra tutte le testimonianze presenti spiccano sicuramente il Teatro Eden, la facciata della mezà (ufficio) della fornace Guerra Gregorj di Sant’Antonino, Villa Letizia.

Il Liberty non è stato solo uno stile architettonico, ma ha influenzato anche la pittura, la grafica, l’illustrazione, la pubblicità, e Treviso custodisce un’importantissima testimonianza: la Collezione Salce. Il nuovo appuntamento espositivo di Patchwork Idea, presente a Treviso con la propria mostra autunnale da ben 25 edizioni (prima a Ca’ Robegan e ora a Santa Caterina), mette in luce come il patchwork rappresenti una tecnica duttile e raffinate, capace di mettere in evidenza dettagli preziosi e spesso nascosti della città, fissandoli con maestria sulla stoffa. Il patchwork, nato dalla necessità e oggi sempre più artistico, sottende infatti una accurata ricerca stilistica, tessile, cromatica, nell’utilizzo dei materiali, cura nell’esecuzione ed espressione della creatività. Giunto in Italia negli anni Novanta, qui si è diffuso come un hobby chic e costoso: alcune organizzazioni e quilter, tuttavia, hanno iniziato ad elaborare e personalizzare le tecniche, a raffinare la ricerca, ad allargare lo sguardo al contesto internazionale, compiendo un percorso di crescita che li ha portati a realizzare lavori sempre più lontani dal manufatto e più vicini all’opera artistica. I quilter sono riconosciuti come veri e propri artisti, invitati ad esporre nei maggiori saloni d’Europa e del mondo.

“Treviso Liberty” è il secondo omaggio che Patchwork Idea rende alla città: nel 2015 aveva organizzato la mostra “Treviso città dipinta”, incentrata sulla collezione di 21 quilt ispirati agli affreschi delle facciate dei palazzi trevigiani (Collezione Treviso).

“Siamo particolarmente entusiasti di ospitare nei Musei Civici “Treviso Liberty”, esposizione che mette in mostra, secondo lo stile inedito e particolarmente intrigante del patchwork, dettagli nascosti ma altrettanto meravigliosi della nostra Città», le parole dell’assessore ai Beni Culturali e Turismo, Lavinia Colonna Preti. “Inoltre, grazie a questa mostra avremo la possibilità di ammirare opere che, recentemente, sono state premiate a livello internazionale, a dimostrazione dell’attrattività della nostra Città e del grande lavoro delle associazioni che operano nel territorio per portare novità ed espressioni di creatività sempre nuove e di qualità riconosciuta».

Per informazioni: info@patchworkidea.net, tel. 348 7842635

Museo Santa Caterina
Piazzetta Mario Botter, 1 - Treviso
Orari: da martedì a domenica 10.00 – 18.00 (chiuso il lunedì)
Per accedere alla mostra il Museo richiede l’acquisto del biglietto al costo di 3,00 euro

TREVISO. Treviso on Ice

  • Sabato 20 e domenica 21 novembre 2021

Da venerdì 19 novembre 2021 a domenica 16 gennaio 2022, presso Piazza Borsa, la Pista di pattinaggio su ghiaccio. Ingresso: a pagamento

TREVISO. Tradizionale concerto sinfonico di Santa Cecilia 2021

  • Domenica 28 novembre 2021 - Ore 20.45, Teatro Mario Del Monaco

Evento organizzato dall'Orchestra "Gruppo d'Archi Veneto" (Complesso in Residence dell'ISSR "Giovanni Paolo I, collegato alla Facoltà Teologica del Triveneto), in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto, con il Patrocinio del Comune di Treviso e con il principale sostegno di GARMONT, sponsor unico 2021

Teatro comunale "Del Monaco" di Treviso: Stefano Canazza nuovo direttore artistico

Programma:

  • Georges Bizet Carmen Suite n.1
  • Joaquin Rodrigo Concierto de Aranjuez per chitarra e orchestra
  • Isaac Albéniz Suite española n° 1 op.47
  • Coordinamento artistico-organizzativo : Fiorella Foti
  • Presenta: Carlo Nordio

Forte di diciotto anni di qualificata attività, l'orchestra organizza in formazione sinfonica questo concerto, giunto alla 13^ edizione e diventato ormai un must che riscuote vivo apprezzamento, a cominciare da quello del magistrato Carlo Nordio, da sempre fan affezionato (oltre che socio sostenitore) del GdAV, di cui spesso presenta le performances e da lui definito "un complesso che onora la città di Treviso".

Il programma scelto dalla direttrice artistica Fiorella Foti propone quest'anno un'antologia di gemme musicali di matrice iberica: aperto dalla celebre Suite n.1 di Bizet, articolata sui temi più famosi della sua Carmen, approda alla Suite spagnola di Albeniz, in cui il compositore rievoca sprazzi di folklore regionale attraverso sonorità e soluzioni armonico-melodiche atte a suggerire elementi culturali di tradizione spagnola.

Nella parte centrale il Concierto de Aranjuez di Rodrigo, consegnato all'interpretazione del noto chitarrista romano Pier Luigi Corona, regolarmente ospite delle più prestigiose sale da concerto mondiali (da Roma a New York, Vienna, Praga, Madrid, Helsinki). La direzione è sempre affidata alla fantasiosa bacchetta di Maffeo Scarpis.

Ingresso: INGRESSO A PAGAMENTO CON PRESENTAZIONE GREEN PASS

CASTELFRANCO VENETO. Natale sotto le Mura

  • Sabato 27 e domenica 28 novembre 2021

Il Natale si avvicina e l'Assessorato alle Attività Produttive della Città di Castelfranco Veneto organizza gli ormai tradizionali mercatini di Natale sotto le mura.

Si tratta di una nuova edizione di un evento ormai ricorrente, che scalda i cuori e riempie di gioia in questo fantastico periodo dell'anno. Un'occasione per iniziare a pensare o addirittura già trovare tutti i regali da mettere sotto l'albero la sera di Natale, realizzati da abili artigiani.

Perché non godere del fascino delle mura della Città, passeggiando prima nel centro storico racchiuso nel possente Castello, proseguendo poi lungo il tragitto di Passeggio Dante, che attraversa i giardini pubblici? Sarà un piacere poter unire la visita della Città alla calda atmosfera natalizia che pervaderà il centro, arricchito dalle meravigliose luci natalizie che lo rendono un vero e proprio villaggio di Natale.

Si potranno ammirare le luci natalizie che addobbano gli edifici storici del centro, avvolgendoli in un'indimenticabile atmosfera natalizia. Luci, calore, casette in legno: cosa si potrebbe desiderare di più?

L'appuntamento è il sabato, la domenica e i giorni festivi, per tutto il periodo natalizio.

RIESE PIO X/SPRESIANO. PorcoMondo, ritorna il Festival dedicato al museto

  • Domenica 28 novembre 2021 - Ore 10.00

Dal 28 novembre al 21 gennaio undici appuntamenti imperdibili nel Trevigiano. Dal campionato del mondo alla Caneva dei Biasio al premio consegnato a Farinetti, passando per la cena delle martondee e alla visita nell’allevamento dove i maiali ingrassano tra musica e docce. Ecco il programma completo, organizza l'Ingorda Confraternita del Museto.

Domenica 28 novembre 2021 ore 10:00 -Allevamento PPL Pierluigi De Meneghi - Via Fonfa, 24 Spresiano (TV). Una visita al re del museto. Un’occasione per visitare l'allevamento di Pierluigi De Meneghi, l'allevatore di maiali che ha vinto l'edizione 2020 della Gara del Museto, salito alla ribalta della cronaca per la modalità particolare di allevamento: musica, doccia e un grande rispetto per il benessere degli animali. Seguirà una degustazione delle specialità di Pierluigi. Prenotazioni: 346 3090181

Mercoledì 1 dicembre 2021 ore 20.45 – Casa Riese, Via Don Gnocchi, 5 – Riese Pio X (TV). Salvare a suina memoria: il Nero Friulano. Nell’immaginario collettivo il maiale è rosa, grasso e tozzo: ma la tradizione suina italiana è molto variegata e legata alla presenza di molte razze autoctone, che alcuni audaci allevatori stanno cercando di recuperare dall’oblio e dall’omogeneizzazione dell’offerta. Il Nero friulano è una di queste razze: ce ne parleranno, assieme al funambolico Giancarlo Saran, Gianluigi D’Orlandi, già sindaco di Fagagna, che da anni porta avanti un progetto di recupero del Nero Friulano, Renato Molinaro, contitolare dell’omonimo prosciuttificio di famiglia a Ragogna ed Elia Tomai, autore di diversi articoli sulla storia del maiale nero di Fagagna. A concludere la serata ci sarà l’assaggio di un assoluto capolavoro della norcineria: l’ossocollo di nero friulano.

Sabato 4 dicembre 2021 ore 15.30 - Frantoio Callegari Via Raffaello Sanzio, 2 - Crespignaga di Maser (TV)
Corso di panificazione con degustazione di olio di Maser. Quali sono i segreti per ottenere un buon pane, perfettamente lievitato, fragrante e genuino? quali sono le farine migliori da utilizzare e con quali accortezze? Tutto questo ci sarà svelato e impareremo proprio con “le mani in pasta” a far bene il pane. Lo faremo nel Frantoio Callegari, più volte premiato a numerosi concorsi nel territorio, che ospita l’evento. In una calda e ospitale location ai piedi delle colline asolane, respireremo anche la passione per la coltivazione dell’olivo e per la produzione di olio extra vergine di oliva di alta qualità. Il pomeriggio inizierà con la visita della Chiesetta Nome di Maria, un piccolo gioiello ai piedi dei colli asolani. Prenotazioni: 346 3090181

Martedì 14 dicembre 2021 ore 20.00 – Istituto Alberghiero Maffioli di Castelfranco V.to Villa Dolfin - Via Valsugana, 74 Castelfranco Veneto (TV). Cena di gala – consegna Premio Suin generis a Oscar Farinetti. La cena di gala e la consegna del Premio Suin Generis, eventi centrali del festival, saranno quest’anno ospitati nella prestigiosa cornice di Villa Dolfin, sede dell’Istituto Alberghiero Maffioli.

A ricevere il premio Suin Generis sarà Oscar Farinetti, vulcanico e visionario imprenditore italiano, creatore di Eataly, la più famosa catena di prodotti enogastronomici italiani al mondo, che per l’occasione presenterà la sua ultima fatica letteraria, l’autobiografia “Never quiet”. Ad intervistarlo sarà Giancarlo Saran. Inoltre, grazie alle note abilità culinarie dei docenti e allievi dell’istituto Alberghiero di Castelfranco, potremo degustare i piatti della tradizione, a base ovviamente, dell’insostituibile ingrediente: il maiale, accompagnato dai prodotti tipici dell’agricoltura del nostro territorio. Vizieremo il nostro palato, riscoprendo i sapori della tradizione che molti ci invidiano. Prenotazioni: 346 3090181

Venerdì 7 gennaio 2022 ore 20. 00 - Albergo alla Speranza – Borgo Vicenza, 13 Castelfranco Veneto
Martondea o Martondela? Un derby suino tutto da godere. Sono parenti a distanza, eppure si conoscono poco. La Martondea è una lavorazione delle umili frattaglie suine diffusa nell’area del veneto centrale, di cui Castelfranco, per certi versi, è uno dei centri di gravità permanente, grazie allo storico impegno della famiglia Mion e del loro patriarca, il signor Dilario. La Martondela è frutto delle tradizioni della Val di Non, in Trentino. Un metodo di lavorazione e affinazione diversa, che si traduce poi al piatto in diversi modi. Suoi testimoni la famiglia Corrà, illuminati becheri di lunga tradizione. Un inedito duello, armati di forchetta e palato, tutto da scoprire.

Sabato 8 gennaio 2022 ore 9.00/12.00 – Dai Rossi Azienda Agricola, Via D’Annunzio 11, Madonna della Salute (Maser) Uccisione del maiale: un'antica liturgia laica. Un tempo nelle nostre campagne il maiale era considerato una vera e propria dispensa in quanto, come tutti sappiamo, “del maiale non si butta via niente” e rappresentava una fonte di grasso e proteine dal quale potersi approvvigionare tutto l’anno. I contadini consumavano per lo più vegetali, mentre la carne rappresentava un momento di festa che andava consumato esclusivamente durante le ricorrenze. Per questo anche la lavorazione del maiale era un vero e proprio rito, che solo pochi esperti norcini sapevano fare. Assisteremo alla lavorazione dei 5 quarti del maiale fatta dalle mani esperte e sapienti di Claudio Reginato, premiato per la miglior sopressa veneta all’ultima edizione di Caseus di Piazzola sul Brenta.

Martedì 11 gennaio 2022 ore 20.00 - Osteria da Jodo – Via Caldretta, 152 Maser (TV). Radici col lardo e dintorni. Da Jodo, nota osteria-ristorante di Maser potremo deliziare il palato con due prodotti “poveri” delle nostre campagne, ma che i nostri nonni sapevano sapientemente abbinare per far risaltare al meglio il gusto di entrambi: il gusto amarotico dei radicchi di campo, addomesticato dalla dolcezza del lardo. Ma la fantasia di Chef Marco Bonotto offrirà molto altro nel corso della serata, un menù completo e particolare per celebrare le voluttà suine.

Mercoledì 12 gennaio 2022 ore 10.00 – Ist. Agrario Domenico Sartor – Via Postioma di Salvarosa, 28 - Castelfranco Veneto (TV). La Biosfera del Grappa, un’unicità da tutelare, un’opportunità da cogliere. Recentemente il Monte Grappa (con un comprensorio di 25 comuni che gli fanno contorno) è stato proclamato dall’Unesco Riserva della Biosfera, il primo della Regione Veneto, ventesimo a livello nazionale. Riserva MAB della Biosfera significa preservare e valorizzare l’interazione tra uomo e ambiente, con un notevole ritorno a vari livelli, compresi quelli economico, legato al turismo, e di promozione dei prodotti alimentari. Ne parleranno Mara Manente, per anni Direttrice del CISET, Centro Internazionale Studi Economia e Turismo, una joint venture tra Regione del Veneto e Università Cà Foscari di Venezia e Giancarlo Saran, cultore della materia e Accademico della Cucina Italiana.

Venerdì 14 gennaio 2020 ore 20.00 - Bar al Molino - Via Feltrina Centro, 181 Montebelluna TV. Gara del cren Il gran galà del cren è una ricercata competizione culinaria proposta dai titolari del bar Al Molino di Biadene, che negli anni ha dato notorietà ad un ortaggio da pochi conosciuto, il rafano, conosciuto come cren. Dal sapore pungente, con un forte odore e un sapore assai piccante, il cren si ottiene dalla lavorazione di una radice, che ben si accompagna a piatti di carne quali il nostro amato museto. Nasce quindi spontaneamente, come l’abbinamento tra i due alimenti, anche l’unione di intenti tra la confraternita del museto e quella del cren, accomunate dallo scopo di far conoscere due prodotti della nostra tradizione. Che vinca quindi il miglior cren in competizione!

Lunedì 17 gennaio 2022 ore 20.00 - Caneva dei Biasio – Via Cendrole, 7 Riese Pio X. Festa del museto – Campionato del Mondo del Museto. Porcomondo! si conclude con la somma celebrazione del prodotto gastronomico suino più noto per Riese Pio X, ovvero il museto. Finalmente, dopo un anno di stop forzato, la Festa del Musetto ritorna e punta in alto, organizzando niente di meno che il 1° Campionato Mondiale del Museto, che vedrà competere i migliori norcini, valutati dalle esperte papille gustative dei rappresentati dell’Ingorda Confraternita del Museto e della giuria tecnica.

Il vincitore di questa triglicerica competizione sarà premiato nel corso della Festa del Museto appunto, presso la Caneva dei Biasio, sede storica della Confraternita. Protagonista assoluto il museto, accompagnato dai contorni della tradizione, dai vini del territorio, da musica e da intrattenimento esplosivo. Mancare? Pessima idea!

Venerdì 21 gennaio 2022 ore 20. 00 - Albergo alla Speranza – Borgo Vicenza, 13 Castelfranco Veneto. La disfida del salame. E’ una radicata tradizione che oramai da oltre vent’anni vede la Locanda alla Speranza testimone di un’antica lavorazione domestica del suino, lavorazione sempre più a rischio di estinzione sia per le restrittive norme vigenti che per il cambiamento degli scenari abitativi delle nostre campagne, con sempre meno rustici adatti al rito del sacrificio del divin porcello. La regola è una sola: maiale allevato a livello familiare e sua lavorazione conseguente. Una testimonianza di resistenza norcina con un forte richiamo in una vasta area di riferimento. Per anni è stato vincitore Firmino Miotti, noto vignaiolo di Breganze (suoi i Torcolato, come gli storici Gruajo o Pedevendo), norcino per passione.

MONTEBELLUNA. Gli eventi del fine settimana

  • Sabato 27 e domenica 28 novembre 2021

Sabato 27 novembre, ore 9.30 - Teatro Binotto di Villa Correr-Pisani
𝙋𝙍𝙀𝙎𝙀𝙉𝙏𝘼𝙕𝙄𝙊𝙉𝙀 𝘿𝙀𝙇 𝙇𝙄𝘽𝙍𝙊 “𝙉𝙊𝙍𝘿-𝙀𝙎𝙏 𝟭𝟵𝟭𝟵-𝟭𝟵𝟮𝟮 𝙁𝙍𝘼 𝙂𝙐𝙀𝙍𝙍𝘼, 𝙍𝙄𝙑𝙊𝙇𝙐𝙕𝙄𝙊𝙉𝙀 𝙀 𝙍𝙀𝘼𝙕𝙄𝙊𝙉𝙀” a cura di Gustavo Corni e Lucio De Bortoli.
Ore 14.30 - Teatro Binotto di Villa Correr-Pisani
Convegno scientifico a conclusione del progetto di ricerca 𝘿𝘼𝙇 𝘽𝙄𝙀𝙉𝙉𝙄𝙊 𝙍𝙊𝙎𝙎𝙊 𝘼𝙇𝙇𝘼 𝙈𝘼𝙍𝘾𝙄𝘼 𝙎𝙐 𝙍𝙊𝙈𝘼. 𝙇𝙊𝙏𝙏𝙀 𝙀 𝙏𝙍𝘼𝙎𝙁𝙊𝙍𝙈𝘼𝙕𝙄𝙊𝙉𝙄 𝙎𝙊𝘾𝙄𝘼𝙇𝙄 𝙉𝙀𝙇 𝙉𝙊𝙍𝘿-𝙀𝙎𝙏 𝟭𝟵𝟭𝟵-𝟭𝟵𝟮𝟮
ℹ INFO: https://www.memorialegrandeguerra.it/2021/11/22/27-novembre-presentazione-del-libro-nord-est-1919-1922-fra-guerra-rivoluzione-e-reazione-e-convegno-scientifico-a-conclusione-del-progetto-di-ricerca-dal-biennio-rosso-alla/

📍 Domenica 28 novembre, dalle 16.00 alle 17.00 - Museo civico
𝘼𝙉𝙄𝙈𝘼𝙕𝙄𝙊𝙉𝙀 "𝙄 𝙈𝙊𝙎𝙏𝙍𝙄 𝘿𝙄 𝙐𝙇𝙄𝙎𝙎𝙀"
Il fantastico viaggio di Ulisse diventa un percorso avventuroso tra le sale del museo popolate da mostri, maghe ed eroi.
Attività dedicata ai bambini che frequentano la scuola dell’infanzia
ℹ INFO E PRENOTAZIONI: 0423 300465 - info@museomontebelluna.it

📍 Domenica 28 novembre, dalle 15.00 alle 18.00 - Museo civico - Spazio Agenda 2030
𝙄𝙇 𝙁𝘼𝘽𝙇𝘼𝘽 𝘿𝙀𝙇 𝙍𝙄𝘾𝙄𝘾𝙇𝙊 𝙏𝙍𝘼 𝙐𝙋𝘾𝙔𝘾𝙇𝙄𝙉𝙂 𝙀 𝘼𝙍𝘾𝙃𝙀𝙊𝙇𝙊𝙂𝙄𝘼
Nel nuovo spazio Agenda sapiens 2030 sono a disposizione attrezzi e tanti materiali per dare nuovo valore agli "scarti" sotto la guida dei nostri archeologi.
Attività accessibile con l’acquisto del biglietto del museo
ℹ INFO E PRENOTAZIONI: 0423 300465 - info@museomontebelluna.it

📍 Domenica 28 novembre, ore 15.00-18.00 - Memoriale
𝙑𝙄𝙎𝙄𝙏𝙀 𝙂𝙐𝙄𝘿𝘼𝙏𝙀 𝘼𝙇 𝙈𝙀𝙈𝙊𝙍𝙄𝘼𝙇𝙀 𝙑𝙀𝙉𝙀𝙏𝙊 𝘿𝙀𝙇𝙇𝘼 𝙂𝙍𝘼𝙉𝘿𝙀 𝙂𝙐𝙀𝙍𝙍𝘼
Per info e prenotazioni: info@memorialegrandeguerra.it 0423-300465 (Museo) 0423-23048 (MeVe)
ℹ INFO: https://www.memorialegrandeguerra.it/2021/11/05/21-novembre-cosa-ce-al-meve-di-domenica/

📍 Domenica 28 novembre, ore 17.30 – Palazzetto Mazzalovo
𝘾𝙊𝙉𝘾𝙀𝙍𝙏𝙊 𝘿𝙄 𝙎𝘼𝙉𝙏𝘼 𝘾𝙀𝘾𝙄𝙇𝙄𝘼 “𝘿𝙖 𝙎𝙖𝙡𝙞𝙨𝙗𝙪𝙧𝙜𝙤 𝙖 𝙃𝙤𝙡𝙡𝙮𝙬𝙤𝙤𝙙”
Concerto dell’𝙊𝙧𝙘𝙝𝙚𝙨𝙩𝙧𝙖 𝙍𝙚𝙜𝙞𝙤𝙣𝙖𝙡𝙚 𝙁𝙞𝙡𝙖𝙧𝙢𝙤𝙣𝙞𝙖 𝙑𝙚𝙣𝙚𝙩𝙖
Ingresso gratuito.
ℹ INFO: 0423 617423
E’ gradita la prenotazione all’indirizzo e-mail: prenotazionicultura@bibliotecamontebelluna.it

📍 Martedì 30 novembre alle 20.45 - Museo Civico
𝙄𝙉𝘾𝙊𝙉𝙏𝙍𝙊 𝘿𝙄 𝘼𝙍𝘾𝙃𝙀𝙊𝙇𝙊𝙂𝙄𝘼 𝘾𝙊𝙉 𝙁𝙍𝘼𝙉𝘾𝙊 𝙇𝙐𝘾𝙄𝘼𝙉𝙄 𝙀 𝙏𝘼𝙍𝘾𝙄𝙎𝙄𝙊 𝙕𝘼𝙉𝘾𝙃𝙀𝙏𝙏𝘼: 𝘾𝙄𝙏𝙏𝘼̀ 𝙍𝙊𝙈𝘼𝙉𝘼 𝘾𝙀𝙍𝘾𝘼𝙎𝙄… 𝙈𝙊𝙉𝙏𝙀𝘽𝙀𝙇𝙇𝙐𝙉𝘼 𝙀𝙍𝘼 𝙇’𝘼𝙉𝙏𝙄𝘾𝘼 𝘽𝙀𝙍𝙐𝘼?
E se Montebelluna fosse stata Berua? La città romana citata da Plinio e non ancora individuata. Al Museo Civico di Montebelluna una conferenza sulla storia di due città romane, una ritrovata grazie all’archeologia, l’altra scomparsa
ℹ INFO E PRENOTAZIONI: 0423 300465 - info@museomontebelluna.it

MIANE. Tradizionale Sagra di Sant'Andrea

  • Sabato 27 e domenica 28 novembre 2021

27-28-30 novembre 2021, presso l'Area Festeggiamenti a Campea di Miane

TRADIZIONALE SAGRA DI SANT'ANDREA

Sabato 27 novembre
ore 19.00 apertura manifestazione con le specialità della tradizione

Domenica 28 novembre
ore 12.30 si pranza con spiedo e polenta
ore 19.00 si cena con le specialità della tradizione

Martedì 30 novembre
ore 12.00 Pranzo di S. Andrea
ore 19.00 "Se magna e se bef fin che ghe né"!

Domenica 5 dicembre
ore 20.00 Arrivo di San Nicolò

Posti limitati in sala.

Prenotazione obbligatoria per tavoli ed asporto:
Enrico 338 2682224

Sono obbligatori il possesso del Green Pass e il rispetto delle disposizioni normative vigenti.

PIEVE DI SOLIGO. 30° Concerto di Santa Caterina

  • Sabato 27 novembre 2021 - Ore 20.45, Chiesa Parrocchiale di Barbisano

30° CONCERTO DI SANTA CATERINA

A cura della Corale Barbisano con Parrocchia di Barbisano e con il contributo del Comune di Pieve di Soligo.

CORALE BARBISANO diretta da Rinaldo Padoin.

ENSEMBLE VOCALE E STRUMENTALE
Lucia Valentini: soprano
Tullia Larese Roia: arpa, tastiere
Mauro Larese Roia: chitarra, liuto, gaita galiziana, vihuela

Ingresso libero consentito con green pass e mascherina - fino ad esaurimento dei posti disponibili