Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 28 e domenica 29 maggio 2022

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 28 e domenica 29 maggio 2022
Eventi Treviso, 27 Maggio 2022 ore 09:02

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Treviso e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 28 e domenica 29 maggio 2022.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend

TREVISO. Suona Jazz Festival

  • Sabato 28 e domenica 29 maggio 2022 - dalle 17:30 (sabato) e dalle 16.30 (domenica), presso Loggia dei Cavalieri, Via Martiri della Liberta' - Treviso.

VENEZZE JAZZ ENSEMBLE - direzione Roberto Martinelli. Si rinnova la felice collaborazione con il Conservatorio di Musica Venezze di Rovigo, rappresentato dal Venezze Jazz Ensemble, una formazione composta dai migliori allievi del Dipartimento di Musica Jazz del Conservatorio, diretti da Roberto Martinelli. Ingresso: Libero

Domenica 29 maggio 2022: WORKSHOP JAZZ ENSEMBLE - direzione Bruno Cesselli e Luca Colussi. Un omaggio alla Musica di Charles Mingus, per il centenario della nascita, con l'ensemble degli allievi dei nostri corsi di Musica Jazz, diretti quest'anno da Bruno Cesselli e Luca Colussi. Le attività di formazione, svolte da inizio anno nelle aule di Palazzo Da Borso, in collaborazione con Associazione Musicale Francesco Manzato, si concludono con questo concerto, e, grazie al contributo di Rotary Club Treviso Nord, non mancherà il conferimento di borse di studio per l'accesso gratuito ai corsi estivi di Umbria Jazz Clinics 2022.

Domenica 29 maggio 2022, ore 18.30: Loggia Dei Cavalieri - STEFFANI LAB ENSEMBLE, direzione Gianluca Carollo. Con la partecipazione di Sara Fortini, Nicola Guidolin, Lorenzo Tonon, Enrico Trevisanato, Sebastian Piovesan, Alberto Paggin, Thomas Zausa, Filippo Parisotto, Gabriele Zoppelletto, Riccardo Zorzi. Si rinnova la felice collaborazione con il Conservatorio di Musica Steffani di Castelfranco V.to, rappresentato dallo Steffani Jazz Ensemble, una formazione composta dai migliori allievi del Dipartimento di Musica Jazz del Conservatorio, diretti da Gianluca Carollo. Ingresso: Libero

Gli eventi fanno parte della rassegna: Treviso Suona Jazz Festival - VIII Edizione. 25-29 maggio 2022 Treviso Suona Jazz Festival, manifestazione promossa da associazione Urbano Contemporaneo, in collaborazione con il Comune di Treviso, dopo due edizioni spostate eccezionalmente a fine estate, causa pandemia, è pronta a tornare in citta' nel mese di maggio, ripresentandosi con la consueta carica, e una varietà di stili, proposte e novità

Il festival, che sin dalla prima edizione non conosce battute d'arresto, attraversa la splendida cornice del centro storico della città di Treviso, con una formula suggestiva, che conferma la scelta, già molto apprezzata in passato, di aprire alla musica le porte dei luoghi d'arte e, in generale, dei luoghi "altri", al fine di creare un rapporto esclusivo tra musica, arte e architettura.

Il cartellone dell'ottava edizione non tradisce le attese, offrendo una proposta artistica con grandi nomi internazionali ed artisti italiani premiati "top jazz", mantenendo al tempo stesso l'attenzione verso i giovani talenti, con workshop di formazione e l'ormai solida collaborazione con i Conservatori di Musica Agostino Steffani di Castelfranco V.to, Francesco Venezze di Rovigo e l'Associazione Musicale Francesco Manzato di Treviso.

Ma un evento imperdibile è in programma sabato 28 maggio al Teatro Mario Del Monaco, con l'esibizione, in esclusiva italiana, del pianista statunitense Uri Caine, uno dei più ammirati pianisti degli ultimi decenni, un grande eclettico che sfugge ad ogni tipo di etichetta e che trasporta il pubblico, ogni volta, in un viaggio sonoro nuovo ed entusiasmante. Dagli esordi non ancora diciottenne, a Filadelfia, insieme a leggende quali il sassofonista Hank Mobley ed il batterista Philly Joe Jones, alle prove più recenti con il clarinettista Don Byron e il trombettista Dave Douglas, Caine si è sempre mostrato uno degli artisti più illuminati e creativi della musica d'oggi, in grado di ridefinire un pensiero in cui la musica tutta si offre come un unicum, senza fratture né frontiere, nel quale dialogano Beethoven e rock, Tin Pan Alley e l'adorato Mahler, Wagner e Gershwin, swing e nu jazz, passando per Bach e black music, Schumann e folk.

Nei pomeriggi di sabato 28 e domenica 29 maggio in Loggia dei Cavalieri, largo spazio sarà dato anche ai giovani talenti, a testimonianza di un festival che punta sempre più alla formazione e ai giovani, con le esibizioni degli ensemble dei Conservatori di Musica Venezze di Rovigo, Steffani di Castelfranco Veneto e l'ensemble degli allievi dei workshop di musica jazz a cura di TSJF, con uno speciale omaggio a Charles Mingus, in occasione del centenario della nascita.

Come da tradizione, parallelamente ai concerti di prima serata, non mancheranno le mostre e gli appuntamenti nei locali del centro. Eventi ad ingresso gratuito, dedicati agli artisti del nostro territorio, perché, come dichiara il direttore artistico Nicola Bortolanza, "l'idea di fondo è che il jazz debba essere un patrimonio condiviso, per ritrovarsi e ascoltare buona musica dal vivo insieme, nei plateatici, nelle strade e nelle piazze". Tutte le info e il programma completo collegandosi ai profili social di TSJF e al sito www.trevisosuonajazz.it

TREVISO. Giostra a cavalli in piazza dei Signori

  • Sabato 21 e domenica 22 maggio 2022

Da martedì 3 maggio 2022 a lunedì 30 maggio 2022, dalle 10:00 alle 20:00, presso Piazza dei Signori, Piazza dei Signori. Ingresso: a pagamento.

TREVISO. Festival itinerante "Per un mondo più libroso"

  • Dal 27 al 29 maggio 2022

Dal 27 al 29 maggio le piazze del centro storico di Treviso e la libreria La Tana di Bubu, promotrice del festival, si trasformeranno in luoghi di sperimentazione, laboratori e letture durante il festival "Per Un Mondo Più Libroso" (PUMPL), il festival di letture itinerante dedicato a bambini e ragazzi.

Numerosi i laboratori di lettura e le sessioni che prevedono la presenza di psicologhe e pedagogiste per aiutare i bambini ad esempio a leggere le proprie emozioni con l’aiuto dei libri. Una tre giorni di eventi itineranti nelle piazze di Treviso dedicati al mondo dei libri e dei bambini, per sensibilizzare grandi e piccini sulla cultura che i libri ci trasmettono. Non mancherà anche la musicoterapia ed un laboratorio dedicato a conoscere Antonio Canova in occasione dei 200 anni dalla morte, come anche un viaggio tra le pagine per scoprire la città di Treviso. Sono solo alcune delle sorprese di un programma fitto che vedrà la partecipazione di numerosi autori e specialisti dell’infanzia per un festival che vuole rivolgersi a bambini e ragazzi ma anche ai genitori.

“I libri sono la porta di accesso a tanti mondi, soprattutto sono una canale privilegiato di comunicazione tra adulti e bambini - sottolinea Hilary Milione, mamma di due bimbi e titolare de La Tana di Bubu - questo festival e la libreria nascono dalla mia passione dei libri per bambini, passione che da dentro casa ho voluto fortemente condividere con la città”.

Il programma completo del Festival è disponibile alla pagina Facebook de La Tana di Bubu. Per informazioni Hilary.Milione@gmail.com

TREVISO. Eventi Confartigianato Imprese Marca Trevigiana

  • Da venerdì 27 a domenica 29 maggio 2022

Venerdì 27 maggio , sabato 28 maggio e domenica 29 maggio 2022  - sede Casette ex Pattinodromo Treviso. Sostenibilità e inclusività: i due ambiti attorno ai quali si è sviluppata l’attività del progetto scuola manualità che quest’anno traguarda la 42° edizione. Autentici atelier creativi all’interno dei quali si sono avvicendati, dal ’79 ad oggi, oltre 32mila giovani, molti dei quali hanno avviato un’impresa.

“Viviamo green, recuperando i valori dei mestieri artigiani” questo lo slogan, la cornice all’interno della quale si sono svolte le attività esperienziali proposte ai 900 studenti delle scuole secondarie di primo grado della città (istituti comprensivi Martini, Serena, Felissent, Stefanini, Coletti e istituto Canossiano).
Riparazione biciclette, costruzione di un muro di paglia, orto/giardinaggio, Tinkering Lab, impianti elettrici, mosaico, ceramica, materiale di riciclo, calligrafia, restauro alcune delle proposte ecologiche che si sono aggiunte a quelle tradizionali e che si sono arricchite anche di 6 corsi sul tema della sicurezza per illustrare ai ragazzi alcuni principi fondamentali relativamente alla percezione del rischio e all’importanza della segnaletica.

Un’attenzione particolare è stata riservata ai ragazzi con disabilità per renderli protagonisti di questa edizione. Grazie alla collaborazione promossa con gli insegnati che li affiancano sono state ideate e personalizzate delle specifiche azioni.

Oltre 36 i cantieri attivati che hanno portato alla realizzazione di manufatti che si potranno ammirare presso la sede dello Spazio Giovani del Comune (Casette ex Pattinodromo  Treviso). L’inaugurazione della mostra è fissata per venerdì 27 maggio alle ore 11,00. Il taglio del nastro avverrà alla presenza del primo cittadino Mario Conte, di Silvia Nizzetto Assessore comunale alla Partecipazione e all’Istruzione e di  Flavio Guerretta,  presidente di Confartigianato Marca Trevigiana Formazione e sarà accompagnato dall’esibizione dell’orchestra degli alunni della scuola media Martini, che si cimenteranno nell’esecuzione dei seguenti brani musicali (Gavotta di F.Caroubel,  G.F.Haendel Sarabanda, Aria della Suite Bach, Musica per i reali fuochi d’artificio Haendel).

All’interno della mostra che si potrà visitare venerdì 27 maggio dalle 11.00 fino alle ore 20.00 , sabato 28 maggio dalle ore 9,30 alle ore 20,00 e nella mattinata di domenica 29 maggio dalle 9,30 alle ore 13,00, i visitatori potranno cimentarsi nella scrittura creativa con inchiostro e pennino. In continuità con quanto avviato nelle precedenti edizioni i ragazzi hanno concorso ad arricchire la galleria del Sottopasso Stazione.  Venerdì  27 maggio alle ore 10,00 verranno esposti 4 pannelli di ceramica e mosaico sempre dedicati al green raffiguranti: l’albero della vita, con riferimento alla pittura di Klimt (a cura della scuola media Felissent), un albero di fantasia (scuola media Martini), il radicchio simbolo della natura trevigiana ( scuola media Coletti)  e due mani che sostengono la terra (scuola media Serena).a testimonianza della priorità che deve essere riconosciuta alla salvaguardia dell’ambiente. Il progetto è stato finanziato dal Comune di Treviso con il contributo di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana.

I futuri professionisti della bellezza dei capelli daranno prova di creatività, capacità e competenze nel corso dell’evento HAIR TREND FUTURE 2022. L’evento, che coinvolgerà 30 studenti è promosso dalla comunità acconciatori di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana. Si svolgerà, domenica 29 maggio, all’interno del salone Borsa della Camera di Commercio di Treviso-Belluno con sede in Piazza Borsa a Treviso.

A partire dalle ore 14.30 sarà possibile osservare all'opera i ragazzi del terzo e quarto anno delle scuole Enaip Conegliano,  Engim Brandolini Oderzo, Engim Turazza Treviso, Fondazione Lepido Rocco (sedi di Lancenigo e Castelfranco Veneto), S.E.G.R.A. Castelfranco Veneto, che sono prossimi ad entrare nel mondo del lavoro.
Un'esibizione e non una gara nel corso della quale si potranno scoprire le loro creazioni che potranno tradursi in stimoli per le prossime tendenze moda capelli.

Taglio, piega, colore nella declinazione al femminile e al maschile domineranno la scena sotto la supervisione di una giuria composta dai componenti il direttivo provinciale della comunità. Il pomeriggio sarà ulteriormente arricchito dalla presenza di Luca Farronato, hair stilist di Borso del Grappa che con il suo team proporrà al pubblico uno show che farà sintesi delle proposte anticipate dagli studenti per anticipare le nuove proposte. Un professionista che vanta una trentennale esperienza in Italia e all’estero, accreditato tra gli addetti ai lavori. Da oltre 20 anni collabora con l’azienda Demeral occupandosi di attività di formazione su tutto il territorio nazionale.

L'iniziativa, voluta fortemente dalla nostra comunità acconciatori, sostenuta dall’Ente Bilaterale dell’Artigianato Veneto, rientra tra le azioni curate dal sistema associativo per avvicinare ulteriormente il mondo della scuola alle imprese e orientare i ragazzi al lavoro, preparandoli al meglio all'esercizio della professione.

CASTELFRANCO VENETO. Mostra "Ogni vita è un capolavoro"

  • Sabato 28 e domenica 29 maggio 2022

Su iniziativa del C.V.C (Coordinamento del Volontariato della Castellana) sarà inaugurata sabato 28 maggio presso la prestigiosa sede del Teatro Accademico di Castelfranco Veneto la mostra “Ogni vita è un capolavoro”, ideata e realizzata da ISRAA di Treviso (Istituto per Servizi di Ricovero e Assistenza agli Anziani).

L’evento è stato fortemente voluto dal C.V.C. nell’ambito della festa del Volontariato Solidale della Castellana 2022 promossa, oltre che dal C.V.C., dalle Associazioni Amici del Cuore, Caritas TEDx e con il patrocinio di tutti i Comuni della Castellana che si svolgerà in città il giorno seguente. La mostra, che ha riscosso grande successo in numerose località d’Italia, è costituita dalle straordinarie interpretazioni di anziani ospiti delle case di riposo trevigiane, nuovi protagonisti di alcuni capolavori della pittura dal 1400 all’epoca moderna.

Il visitatore sarà coinvolto, secondo quanto riporta il catalogo ISRAA della mostra, in un “ gioco di similarità, paradossi, allusioni, sguardi, che non mancherà di stupire, emozionare, rallegrare, e in definitiva di stimolare alcune riconsiderazioni sulla propria vecchiaia, attuale e futura e sulla bellezza che riguarda ogni scorcio della vita”.

Scopo dell’iniziativa del C.V.C., che ha avuto il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e la piena collaborazione di Associazioni di Volontariato e del Teatro Accademico, è quello di sensibilizzare i visitatori, grazie anche alla suggestione spettacolare delle immagini, sui rilevanti problemi sociali creati a molte famiglie dal crescente fenomeno della demenza, una condizione che colpisce un numero considerevole di persone, con il progredire dell’età. Nel depliant illustrativo della mostra predisposto dal C.V.C si legge che “ un prezioso aiuto alle famiglie che assistono malati di demenza viene offerto dai volontari dei Centri Sollievo, nati nel 2001 per opera dell’Associazione Alzheimer di Riese Pio X e riconosciuti dalla Regione Veneto con DGR 1873 del 20013”.

Un elenco di Centri Sollievo operanti nel Distretto 4 dell’UlSS 2 Asolo, aderenti all’iniziativa del C.V.C., è riportato nel depliant assieme all’invito rivolto alle persone di “buona volontà” di rendersi disponibili come volontari in uno dei Centri Sollievo.

CASTELFRANCO VENETO. Visite guidate a Villa Parco Bolasco

  • Sabato 28 e domenica 29 maggio 2022 - Ore 11.00, 15.00 e 17.00

La bellissima Villa Parco Revedin Bolasco è aperta al pubblico tutti i venerdì, i sabati, le domeniche e i giorni festivi,  da aprile a ottobre, dalle ore 10.00 alle 19.00.

Villa Revedin Bolasco / Castelfranco Veneto

Una passeggiata nel verde giardino all'inglese con piante antiche e immense, laghetti artificiali, sculture e architetture che raccontano la bellezza dell'arte. Di grande raffinatezza la villa storica restaurata con affreschi, stanze  e le scuderie. Si accede da via Ospedale (lungo il parcheggio del Centro Anziani Sartor), si visita su prenotazione ed è possibile partecipare a visite guidate con partenza fissa. Una visita per conoscere la storia del parco e della casa, per capire l'evoluzione del giardino e conoscere le piante presenti, un viaggio tra verde e arte.

È possibile partecipare alle visite alle ore 11.00, 15.00 e 17.00 il sabato, la domenica e i festivi, alle ore 17.00 il venerdì. Per i singoli l'ingresso è su prenotazione, al costo di 3 euro a persona (in aggiunta al biglietto di ingresso individuale di euro 5,00) e per il  gruppo familiare, su prenotazione al costo di 5 euro per gruppo (in aggiunta al biglietto di ingresso famiglia di euro 13,00 per un nucleo di due adulti a massimo tre bimbi fino i 17 anni).

CASTELFRANCO VENETO. Reka Nyari. Ink Stories

  • Sabato 28 e domenica 29 maggio 2022

Arriva a Castelfranco Veneto direttamente dal museo DART della Permanente di Milano la mostra fotografica Ink Stories di Reka Nyari. Una selezione di 15 opere che fanno parte di un progetto di ritrattistica che è tuttora in corso e che l’artista ha presentato nel 2017 con la sua prima personale a New York, Geisha Ink. Inaugurazione della rassegna venerdì 11 marzo.

Un progetto che ha come focus lo studio sull’identità personale e l’emancipazione femminile attraverso la ritrattistica nuda. In esposizione fotografie in bianco e nero su larga scala e tre opere digitali in NFT che hanno come soggetti nudi femminili con corpi ricoperti di tatuaggi.

«Negli ultimi anni - racconta l’artista in un’intervista pubblicata su Art Master, periodico d’arte edito da Masterpieces Group - ho lavorato alla mia serie Ink Stories, che ritrae donne di tutto il mondo completamente tatuate e racconta storie di vita disegnate sulla loro pelle. Ho sempre amato realizzare ritratti e mi sono interessata all’arte del tatuaggio. I tatuaggi sono un modo così bello, definitivo, artistico e ribelle di rivendicare il proprio corpo, spesso funzionando come terapia per trasformare la vita e l’aspetto di una persona. Possono essere emblemi di forza, promemoria di coraggio e guide per un percorso migliore della vita».

Le opere di Reka Nyari sono state esposte in numerose gallerie negli Stati Uniti e in Europa, la mostra di Milano è stata la prima in Italia e fa tappa anche a Castelfranco Veneto grazie all’impegno di Masterpieces Group che ha deciso di ospitarla nella sua sede all’interno di Palazzo Spinelli-Guidozzi.

«La donna è il fulcro del mondo: è creazione, è amore, è dolcezza ma anche forza, vitalità, unione, rinnovamento», spiega Sara Longo, direttore eventi di Masterpieces Group. «La figura della donna è così potente che da sempre viene messa in discussione proprio per cercare di sminuirne la potenza. È per celebrare questo essere così importante che abbiamo scelto di portare nella nostra sede di Castelfranco Veneto una mostra di Reka Nyari che ‘parla’ di donne che si raccontano attraverso il proprio corpo».

Metà finlandese e metà ungherese, l’artista è nata a Helsinki e ha vissuto a Budapest per alcuni anni prima di trasferirsi definitivamente a New York nel 1997. Ha vinto il primo premio al Miami Photo Center Vision Excellence Awards nel 2018 e all’International Photography Awards (IPA) nel 2010, categoria Beauty Pro. La sua monografia di 225 pagine intitolata Femme Fatale: Female Erotic Photography è pubblicata in 6 lingue ed è sold out in tutto il mondo.

La Finlandia è la patria della sauna e Nyari è cresciuta con un approccio non sessualizzato e naturale alla nudità e al corpo femminile, approccio che emerge chiaramente dalle sue opere:

«La nudità non è sinonimo di pornografia o sessualità. Questo aspetto è molto importante nel mio lavoro», spiega. Ink Stories è immaginario femminile senza limiti: i racconti di quattro donne e di come hanno risposto alla lotta e al dolore. La storia di come hanno cambiato la loro vita, trasformandola in quello che volevano, della loro resilienza.

«Tutti i tatuaggi sono reali - spiega Nyari - e ogni serie che ho realizzato racconta le storie intime e vere dei miei soggetti. Conosco bene ognuna delle donne prima di scattare. Penso agli scatti come a una collaborazione, a un trasferimento di energia tra me e il mio soggetto».

Reka Nyari ama fotografare il tipo di donne che vuole essere: «forti, belle, potenti e responsabili della loro vita e della loro sessualità». Le quattro donne fotografate dall’artista sono unite dal fil rouge dell’indipendenza e del potere. Ognuna è l’eroina di una storia di auto-emancipazione, riconciliazione con i propri traumi, una storia raccontata sulla loro pelle. In quest’ottica i tatuaggi diventano simboli di vigore e trionfo, simboli di come hanno trasformato la loro mente trasformando la loro pelle.

La mostra si sviluppa in quattro sezioni.

  • Geisha Ink - 2015 - Geisha Ink è Ginzilla, una giovane donna nata in una famiglia tradizionale giapponese dai valori conservatori intransigenti. I suoi atti di ribellione sono scritti in modo permanente sul suo corpo.
  • Blooming Ink - 2019 - Charlotte, la protagonista di questa sezione, ha avuto a che fare con un’estrema timidezza e ansia sociale per tutta la sua vita, che l’ha portata a ritirarsi in se stessa. Affascinata dalla bellezza dei tatuaggi, ha avuto l’idea di ricoprire tutto il suo corpo di inchiostro. Il suo corpo è un’opera d’arte completa.
  • Blooming Ink NFT -2021 - Alcuni ritratti animati che l’artista ha sviluppato come NFT.
  • Punctured Ink - 2021 - In questa serie l’artista lavora attraverso un processo di perforazione della superficie di ogni stampa che, a differenza della pittura e del disegno, crea fori in rilievo che lasciano un risultato permanente, proprio come fa un tatuaggio sulla pelle.

INFORMAZIONI

Reka Nyari. Ink Stories
11 marzo – 29 maggio 2022
Orari di apertura

  • Venerdì 11 marzo: solo su invito
  • Sabato 12 e domenica 13 marzo: 10,00 – 12,00/ 14,00 – 19,00 (entrata libera)
  • Da lunedì 14 marzo: visita su appuntamento. In caso di presenza in sede del team Masterpieces Group l’entrata sarà libera senza necessità di appuntamento.

Per info e prenotazioni visite: info@masterpiecesgroup.com. Ingresso gratuito

MONTEBELLUNA. Manifestazione "Colori & Sapori"

  • Sabato 28 e domenica 29 maggio 2022

La Città di Montebelluna ospiterà la 3^ edizione di "Colori & Sapori" che propone le specialità tipiche del Bel Paese e i colori dell’estate. L’Associazione Dentro agli Eventi, con il patrocinio della Città di Montebelluna, proporrà, anche quest’anno, i più prelibati prodotti delle regioni, con la manifestazione “Colori & Sapori”, in Corso Mazzini – zona pedonalizzata.

Un autentico “viaggio” tra persone, gusti e sapori tipici delle regioni italiane, ricche di radici enogastronomiche, in programma dal 26 al 29 maggio a Montebelluna dalle ore 09,00 alle 21,00. L’evento Colori & Sapori mira a raggruppare tutti quei produttori e commercianti attenti ed orgogliosi nell’offrire il “Made in Italy “ prodotto nel Bel Paese con materie prime coltivate e animali allevati con cura e dedizione.

Con questo progetto, si è deciso di far conoscere l’enogastronomia di nicchia delle varie regioni d’Italia per custodire un’antica eredità e promuovere un patrimonio unico di gusti, sapori e tradizioni. All’evento hanno data la loro adesione le seguenti regioni: Puglia, Toscana, Sardegna, Piemonte, Liguria, Sicilia, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige e Veneto.

Nelle giornate del 28 e 29 maggio dalle ore 09,00 alle 21,00, saranno presenti con i propri stand gli operatori del proprio ingegno, comunemente chiamati hobbisti che con ingegno e fantasia, coloreranno Corso Mazzini – zona pedonalizzata con straordinarie creazioni fatte totalmente a mano, offrendo così ai visitatori l’opportunità di un regalo utile ed unico.

CONEGLIANO/VALDOBBIADENE. Primavera del Prosecco Superiore 2022

  • Sabato 28 e domenica 29 maggio 2022

È in questo periodo dell’anno che le Colline di Conegliano e Valdobbiadene si mostrano in tutto il loro splendore, facendo comprendere ai visitatori il senso più profondo della loro nomina a patrimonio Unesco. Un contesto unico al mondo, di cui la Primavera del Prosecco Superiore si fa portavoce da 27 edizioni, promuovendo le Colline del Prosecco Superiore DOCG ben oltre i confini nazionali grazie alle Mostre del vino, eventi che animano il territorio all’insegna dell’ospitalità.

Tre i nuovi appuntamenti che prenderanno il via nel prossimo fine settimana: dal 28 maggio al 5 giugno Corbanese accoglierà la 51ª Mostra del Vino Superiore dei Colli, una Mostra nata molti anni fa da un gruppo di volontari che condividevano lo stesso desiderio di valorizzare e far conoscere le risorse di un territorio a molti sconosciuto, ma ricco di eccellenze. Un obiettivo che Corbanese ha ampiamente raggiunto, dando spazio non solo alle pregiate bollicine della zona ma anche alle altre produzioni di qualità, come dimostra l’evento in programma il 1° giugno dal titolo “Il pane sposa l’olio”: una degustazione di pane e olio prodotti nel territorio.

Santo Stefano, dal 28 maggio al 2 giugno, avrà luogo la 51ª Mostra del Cartizze e Valdobbiadene DOCG, evento che la piccola frazione di Santo Stefano continua a proporre all’insegna del paesaggio che qui riveste il ruolo di silente protagonista. Oltre alla Mostra dei Vini, anche tanti momenti di intensa bellezza con camminate didattiche nelle colline, il Museo della Terra che propone arte, poesia, filosofia, bellezza, il tutto condito da ottimo cibo, convivialità ed ospitalità. Tra gli eventi da non perdere, domenica 29 maggio “Vigne, colline, cantine”, passeggiata conviviale con merenda contadina e, a seguire, la presentazione della Mostra di Beppe Mazzero. In conclusione, spiedo in mostra e in cantina. Domenica 5 giugno l’appuntamento è invece con “100 anni di Meneghello” con il cammino dei “Piccoli maestri” sulle orme di Toni Adami; tra boschi e prati in fiore, verso il monte, per concludere con la merenda che offrirà una impareggiabile vista sulla laguna veneta.

Infine, San Pietro di Feletto ospiterà la 51ª Mostra dei vini di collina, che si terrà dal 28 maggio al 12 giugno. Una Mostra nata con l’obiettivo di far conoscere e valorizzare i vini del Felettano e delle zone limitrofe insieme a tutte le altre eccellenze locali. Non a caso nel programma della Mostra rientrano la “A tavola con i formaggi” che, mercoledì 9 giugno, proporrà una degustazione di formaggi locali abbinati ai migliori vini. Martedì7 giugno l’appuntamento sarà invece con “Il gusto della tradizione”, serata di degustazione di salami artigianali accompagnati dalle eccellenze enologiche locali.

E tornerà nel mese di giugno il Concorso Enologico “FASCETTA D’ORO” dedicato alla migliore produzione vitivinicola dell'area del Conegliano Valdobbiadene. Anche quest’anno, infatti, il  Comitato Provinciale UNPLI Treviso, quale Organismo Ufficialmente Autorizzato dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, d’intesa con l'Associazione Enologi Enotecnici Italiani (Assoenologi), ha ottenuto l’approvazione Ministeriale per istituire l’8^ Edizione della “FASCETTA D’ORO”, primo ed unico Concorso Enologico Nazionale dedicato al Conegliano Valdobbiadene ed alle sue eccellenze vitivinicole, valorizzando il prodotto simbolo delle Colline trevigiane nei luoghi dove nasce.

La Primavera del Prosecco Superiore, nata dalla grande forza del volontariato delle Pro Loco, si conferma quindi una delle più importanti manifestazioni enoturistiche italiane. Ciò che rende unica la rassegna, infatti, è la capacità di far vivere al turista un’esperienza indimenticabile, in cui la grande tradizione enologica del Conegliano Valdobbiadene DOCG diventa il “filo d’Arianna” che guida il visitatore alla scoperta del territorio, della cultura e dell’ospitalità locale, immergendosi nello spirito che anima le 17 Mostre di Primavera. Il tutto in un territorio magico, entrato nel Patrimonio dell’umanità UNESCO e celebrato nei versi del poeta Andrea Zanzotto, figura alla quale è ispirato il programma di visite dal titolo “Cartoline inviate dagli dei” che, dopo il successo della scorsa edizione, quest'anno si amplia ulteriormente. Per rimanere sempre aggiornati sul calendario degli eventi e sulle modalità di partecipazione: www.primaveradelprosecco.it – FB primaveradelprosecco

CONEGLIANO. Entra nel vivo #VisitConegliano

  • Sabato 28 maggio 2022

Dopo il grande successo dei primi incontri, entra nel vivo del programma #VisitConegliano, l’iniziativa organizzata dal Comune di Conegliano insieme all'Ufficio IAT di Conegliano, con la gestione di UNPLI Treviso, volta a far conoscere le bellezze della città, la sua storia e le sue eccellenze. Un viaggio dedicato alle tante, diverse anime della città che si sono alternate nel tempo e che hanno dato vita alla Conegliano che oggi conosciamo.

Una iniziativa che intende raccontare la città di Conegliano sotto molteplici punti di vista: dalla cultura alla storia, dal paesaggio all'arte. Tanti appuntamenti tra cui ognuno potrà scegliere la proposta più adatta alle proprie esigenze, con la certezza di essere guidati da personale preparato e professionale, alla scoperta di scorci nascosti e di luoghi celebri della Città da guardare con occhi completamente nuovi. E grazie al contributo del Comune di Conegliano, tutte le visite sono gratuite (su prenotazione).

Questi i prossimi appuntamenti:

Il calendario di maggio e giugno:

  • Sabato 28 maggio, ore 15.00 - Scorci coneglianesi: Visita guidata alla scoperta degli angoli più suggestivi e nascosti della città, dove passato e presente si incontrano. Luogo di ritrovo: Ufficio IAT di Conegliano (via XX Settembre 132)
  • Sabato 4 giugno, ore 9.00 - Il fiume e il piccolo lago: Le colline di Conegliano possiedono ancora delle aree naturali dove è possibile trascorrere un po’ di tempo in totale relax, lontano dalla confusione. Una passeggiata alla scoperta di una zona davvero interessante dal punto di vista naturalistico fino a raggiungere il piccolo Laghetto di Pradella. Luogo di ritrovo: parcheggio piscine di Conegliano, accanto all'ingresso della struttura Dislivello assente. Durata circa due ore e mezza, tre
  • Sabato 18 giugno, ore 17.00 - La Contrada Grande: Passeggiata lungo Via XX Settembre alla scoperta della storia degli eleganti palazzi e degli edifici che la caratterizzano, da Porta Dante a Porta Monticano, passando per Duomo, Sala dei Battuti, Casa Piutti, Palazzo Montalban, Casa Longega, Palazzo Sarcinelli e l’Ex Monte di Pietà. Luogo di ritrovo: Ufficio IAT di Conegliano (via XX Settembre 132)

Tutte le visite sono gratuite, prenotazione obbligatoria: Tel. 0438 21230 - iat@comune.conegliano.tv.it Se non diversamente specificato, il punto di ritrovo è l’Ufficio IAT di Conegliano (Via XX Settembre, 132).

MOTTA DI LIVENZA. Una Motta di salute e la Rosazzurra di Motta

  • Sabato 28 e domenica 29 maggio 2022

L'amministrazione Comunale in collaborazione con associazioni e realtà del territorio ha organizzato la quarta edizione della manifestazione "Una Motta di Salute" che si svolgerà dal 25 al 29 maggio prossimo, la manifestazione si pone come obiettivo principale quello di dare importanza alla prevenzione e alla salute per questo sono in programma diverse iniziative che vanno dai corsi ai convegni a momenti di check up per concludersi poi nella giornata di domenica 29 con la Rosazzurra di Mottta corsa/passeggiata benefica il cui ricavato sarà devoluto alla LILT che opera nel territorio.

Il programma della manifestazione sarà il seguente:

  • Venerdì 27 maggio 2022 alle ore 20.30  l'attenzione si sposta sui più piccoli con il corso Gratuito: "Manovre salvavita e disostruzione pediatrica" a cura di Active Studio Formazione e del Comune di Motta di Livenza
  • Sabato 28 maggio 2022 dalle ore 8.00 - Check-Up gratuiti con
    • misurazione pressione, colesterolo, glicemia (a digiuno) a cura dell'Associazione Amici del Cuore;
    • Visite senologiche con la Brest Unit del Ca' Foncello di Treviso e l'Associazione LILT
    • Sportello di Consulenza Psicologica e di Logopedia a cura di ABC Centro per l'Armonia del Bambino in Crescita
    • densitometria ossea a cura di Farmacia la Provvidenza
    • visite dell'apparato masticatorio e prevenzione della salute della bocca a cura di Poliambulatorio Favero Lorenzo

Sabato 28 maggio 2022 dalle ore 14.30 alle ore 19.30 Corso: "BLSD Primo soccorso e uso del defibrillatore". Conclusione della manifestazione domenica 29 maggio 2022 alle ore 17.30 con la partenza della Corsa benefica LA ROSAZZURRA DI MOTTA aperta a uomini e donne di tutte le età da Piazza Luzzatti. Finalmente dopo due anni segnati dalla pandemia possiamo riportare l'attenzione su tante altre attività legate alla salute e soprattutto alla prevenzione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter